Il portale dell'epidemiologia per la sanità pubblica

a cura del Centro nazionale per la prevenzione delle malattie e la promozione della salute dell'Istituto superiore di sanità

alcol

Alcohol prevention day 2007

L’alcol è un’emergenza sempre più urgente in Europa: provoca ogni anno 115.000 morti nell’Unione europea, oltre a costi sanitari per 125 miliardi di euro. In Italia il consumo totale di alcol è in diminuzione, ma suscitano preoccupazione alcune tendenze, come l’aumento del consumo fra donne e giovani e soprattutto il fenomeno del binge drinking, il bere per ubriacarsi, in costante e crescente diffusione tra i giovani e, più recentemente, anche tra i giovani adulti (donne in particolare).

 

L’Alcohol Prevention Day (Apd) 2007, giunto alla sua sesta edizione, finanziato e svolto nell’ambito dell’accordo di collaborazione tra ministero della Salute e Istituto superiore di sanità, diffonde i dati, le evidenze e le priorità di prevenzione per quanto riguarda i temi legati all’alcol. L’Apd coinvolge tutti gli interlocutori che partecipano attivamente alla programmazione e all’attuazione degli interventi utili a garantire livelli elevati di tutela della salute e di sicurezza, individuali e collettivi, sostenuti dall’incremento della consapevolezza dei rischi e danni legati all’alcol. L’Apd 2007, svolto in collaborazione con la Società italiana di alcologia, l’Associazione italiana dei club degli alcolisti in trattamento (Aicat) e con Eurocare, si propone di catalizzare una discussione da cui possano derivare azioni e iniziative per affrontare e contrastare un fattore di rischio per definizione evitabile.

 

I materiali del’Alcohol prevention day 2007

Nel corso di tanti anni di esperienze di ricerca e prevenzione svolte a livello di popolazione e di target selezionati, come quello dei giovani, il Centro collaboratore dell’Oms per la promozione della salute e la ricerca sull’alcol e sulle problematiche alcol-correlate dell’Iss ha sempre posto in primo piano l’esigenza di poter disporre di materiali che potessero agevolare le attività quotidiane di consulenza medica, psicologica, motivazionale che migliaia di operatori sanitari e sociali svolgono a beneficio dell’utenza dei servizi presso i quali gli utenti, i clienti, i cittadini, le persone si recano per risolvere un problema legato all’alcol.

 

Alle decine di migliaia di opuscoli, libretti, depliant, manifesti distribuiti in Italia nel corso degli ultimi anni dal Centro Oms dell’Iss si aggiungono quest’anno nuovi prodotti che incrementano la gamma delle pubblicazioni disponibili. Grazie al finanziamento del ministero della Salute che ogni anno stanzia risorse dedicate alla produzione di queste pubblicazioni, i cittadini italiani possono acquisire l’informazione utile a favorire scelte salutari e a supportare la capacità critica e lo sviluppo di abilità personali utili a mantenere elevati i livelli di salute e sicurezza individuali e collettivi.

 

Il Centro servizi di documentazione sull’alcol (Csda) dell’Osservatorio nazionale alcol del Centro nazionale di epidemiologia, sorveglianza e promozione della salute (Cnesps), insieme alla Società italiana di alcologia, all’Associazione italiana dei club alcolisti in trattamento, Eurocare Italia e ai tanti partner che collaborano attraverso le specifiche e preziose competenze e professionalità alla produzione del materiale in uno stile semplice, diretto ma rigorosamente basato sull’evidenza scientifica, offrono per il 2007 una nuova serie di materiali per la prevenzione dedicata ai minori, agli adolescenti, alle donne, alle famiglie, ai decisori e programmatori politici e sanitari, per soddisfare l’esigenza condivisa di consolidare una cultura del bere che sappia considerare adeguatamente il rischio e gestire in sicurezza un comportamento che è per molti ma non per tutti.

 

Tutti i materiali sono di libero dominio e possono essere anche ristampati con l’apposizione del logo e della denominazione della struttura che le intende distribuire, con l’unica condizione di inviare un’e-mail di richiesta di autorizzazione o di liberatoria all’indirizzo alcol@iss.it. Questa procedura riguarda anche la pubblicazione su siti dedicati extraistituzionali.

 

Il workshop dell’Istituto superiore di sanità
In occasione dell’Alcohol prevention day 2007 si è tenuto a Roma un workshop, “Alcohol prevention day. Mese di prevenzione alcologica”, con la partecipazione del presidente dell’Istituto superiore di sanità Enrico Garaci e del ministro per la Solidarietà sociale Paolo Ferrero. «È mio personale augurio che l’Apd continui a rappresentare un momento importante di riflessione sulle tendenze registrate nel nostro Paese e sulle possibili soluzioni ai problemi emergenti», ha dichiarato Garaci nel corso del suo intervento.

 

Consulta gli approfondimenti, a cura della redazione di EpiCentro, su:

Leggi anche: