Il portale dell'epidemiologia per la sanità pubblica

a cura del Centro nazionale per la prevenzione delle malattie e la promozione della salute dell'Istituto superiore di sanità

alcol

Archivio 2005-2006

(16 novembre 2006) Ecco la Strategia europea in italiano

╚ disponibile su EpiCentro la traduzione in italiano della Strategia europea per la riduzione dei danni correlati all’alcol, adottata il 24 ottobre 2006 dalla Commissione Europea. L’obiettivo, come sottolinea Emanuele Scafato, non Ŕ scoraggiare il consumo moderato, ma favorire l’adozione di stili di vita sani da parte di fasce sempre pi¨ ampie di popolazione.

 

(27 ottobre 2006) Adottata la Strategia europea per ridurre l’abuso di alcol

Il 24 ottobre 2006 la Commissione Europea ha adottato la Strategia europea per la riduzione dei danni correlati all’alcol. L’obiettivo non Ŕ scoraggiare il consumo moderato, ma favorire l’adozione di stili di vita sani da parte di fasce sempre pi¨ ampie di popolazione. In Europa, infatti, 55 milioni di adulti abusano di alcol, circa 7 milioni solo in Italia. Cinque le aree prioritarie: proteggere giovani e bambini; ridurre incidenti e decessi causati dalla guida in stato di ebbrezza; ridurre l’impatto negativo sull’economia; incrementare la consapevolezza dell’impatto sulla salute dell’abuso di alcol; contribuire alla condivisione di statistiche attendibili. Leggi il commento di Emanuele Scafato.

 

(5 ottobre 2006) Le nuove norme previste dalla Legge finanziaria 2007

L’articolo 90 della Legge finanziaria 2007, in attesa di approvazione al Parlamento, stabilisce il divieto di vendita ai minorenni di bevande alcoliche da parte di esercizi pubblici, e prevede il bando generale di vendita e somministrazione nelle aree di servizio autostradali. Le nuove norme recepiscono una direttiva europea, e sono orientate a introdurre una nuova cultura del consumo di alcol e una maggiore consapevolezza dei rischi, in particolare quelli legati agli incidenti stradali. Leggi il commento di Emanuele Scafato.

 

(28 giugno 2006) L’impatto sociale, sanitario ed economico dell’alcol in Europa
125 miliardi di euro, pari all’1,3% del Pil europeo. ╚ la stima dei costi sanitari e sociali provocati dall’alcol in Europa, in media 650 euro all’anno per ogni famiglia. 115.000 persone, soprattutto giovani, muoiono ogni anno negli Stati membri per cause alcol correlate. Il rapporto della Commissione Europea (disponibile anche la sintesi in italiano, pdf 100 kb) elabora e analizza le evidenze scientifiche e gli studi di settore, sottolineando le prioritÓ sulle quali si articolerÓ la prima strategia europea sull’alcol, attesa per la fine del 2006. Leggi il comunicato.

 

(27 aprile 2006) Alcohol prevention day 2006: ecco le presentazioni
Dopo l’approfondimento dedicato alla giornata mondiale di prevenzione alcologica, EpiCentro pubblica le presentazioni del workshop che si Ŕ svolto il 20 aprile 2006 presso l’Istituto superiore di sanitÓ e il rapporto Istat su uso e abuso di alcol in Italia (2005).

 

(20 aprile 2006) Alcohol prevention day 2006

Dopo vent’anni di calo costante, il consumo di alcol in Italia negli ultimi quattro anni si Ŕ stabilizzato, fino a toccare nel 2003 la media annuale pro capite di 7,4 litri. ╚ in aumento la tendenza al consumo fuori pasto, sia nei giovani che negli adulti. Sono quindi necessari interventi efficaci per ridurre il carico di malattia, disabilitÓ e disagio sociale legato all’abuso di alcol. Il 20 aprile, alcohol prevention day, l’Iss ospita un workshop per fare il punto della situazione.

 

(16 marzo 2006) Alcol, relazione al Parlamento

╚ stata presentata al Parlamento la relazione sulle attivitÓ realizzate, previste dalle disposizioni legislative su alcol e problemi correlati. La relazione illustra il quadro epidemiologico aggiornato, gli interventi effettuati, la situazione dei servizi alcologici territoriali e presenta le attivitÓ realizzate per favorire l’accesso ai trattamenti sanitari e assistenziali, le iniziative di formazione, informazione e prevenzione. Due progetti regionali (Piemonte e Toscana) affrontano il problema dell’alcol per chi guida e l’impatto delle problematiche alcolcorrelate nel ricovero ospedaliero. Scarica la relazione (1,7 Mb).

 

(22 dicembre 2005) Strategie e politiche europee 2005-2010

Nel corso dell'ultima riunione del comitato regionale dell’Oms Europa Ŕ stata adottata la risoluzione "Framework for Alcohol Policy in the European Region", riguardante la cornice di riferimento sulle politiche e le strategie contro l’alcol per il periodo 2005-2010. La risoluzione sollecita un’ampia collaborazione internazionale e il coinvolgimento di tutti i possibili interlocutori istituzionali per l'individuazione di programmi e politiche efficaci per ridurre il rischio e le patologie alcol-correlate. ╚ auspicato il coinvolgimento del mondo dell'industria, dell'agricoltura e del commercio per giungere alla formulazione di strategie ampiamente condivise, orientate alla tutela specifica della popolazione dal consumo dannoso di alcol.
Leggi il commento di Emanuele Scafato e la traduzione della risoluzione.