Il portale dell'epidemiologia per la sanità pubblica

a cura del Centro nazionale per la prevenzione delle malattie e la promozione della salute dell'Istituto superiore di sanità

alcol

Archivio 2015

(10 settembre 2015) Giornata mondiale sulla Sindrome feto-alcolica 2015

Il 9 settembre, oltre 80 organizzazioni in 35 Paesi si sono unite per promuovere la nuova edizione di Too Young To Drink, la campagna internazionale di sensibilizzazione sulla Sindrome alcolica fetale e i disturbi correlati (Fasd) lanciata lo scorso anno in occasione della giornata internazionale di sensibilizzazione sul tema (Fasd Day). L’importanza dell’evento risiede soprattutto nei numeri: circa 70 milioni di persone in tutto il mondo (l’1% della popolazione mondiale) soffrono di disturbi che rientrano nello spettro dei Disordini feto-alcolici (Fetal Alcohol Spectrum Disorders, Fasd), come conseguenza dell’esposizione all’alcol durante la vita prenatale, una condizione prevenibile al 100% evitando l’alcol in gravidanza. Il lancio della campagna ha portato a 24 ore di marketing non convenzionale, effettuate in tutto il mondo, secondo il fuso orario di ogni area geografica. Inoltre, in occasione dell’evento è stato lanciato il social contest “Diventa ambasciatore di Tytd2015” in cui i partner sono stati invitati a coinvolgere più cittadini possibile, per la realizzazione di foto e video con i materiali della campagna per contribuire personalmente all’incremento della consapevolezza nelle donne che sono in gravidanza o la stanno programmando. Emanuele Scafato, direttore dell’Osservatorio nazionale alcol Cnesps dell’Iss, ha prestato il volto alla campagna, come richiesto dall’iniziativa, fornito le indicazioni scientifiche come membro dell'Advisory Council della campagna internazionale e partecipato al coordinamento dell’iniziativa. Leggi il contributo di Emanuele Scafato (Cnesps-Iss) (pdf 77 kb), visita il sito della campagna “Too young to drink”, consulta la pagina di EpiCentro “Alcol e gravidanza: smettere di bere è il comportamento più sicuro”, leggi il Primo Piano dell’Iss dedicato alla Giornata, il comunicato stampa (doc 527 kb) e la guida alla campagna (pdf 2,4 Mb).

 

(11 giugno 2015) Comunicazione sui rischi alcol correlati: il sondaggio d’opinione del progetto Rarha

Cinque minuti del proprio tempo per compilare un questionario che consentirà di raccogliere le opinioni dei consumatori sul tema della comunicazione sui rischi alcol correlati. Il sondaggio d’opinione è parte del progetto European Union Joint Action on Reducing Alcohol Related Harm (Rarha), nel quale sono coinvolte numerose organizzazioni di esperti di salute pubblica che rappresentano 30 Paesi europei, e viene condotto attraverso Eurocare, partner della Joint Action. I risultati verranno inseriti nel lavoro del progetto Rarha e contribuiranno alla discussione su come comunicare alla popolazione le informazioni sui rischi legati al consumo di bevande alcoliche. In Europa, infatti, le informazioni sull'alcol vengono veicolate in modi diversi (dai produttori, dalle agenzie di salute pubblica, dai professionisti in ambito sanitario, dai mezzi di comunicazione, ecc) e, di conseguenza la popolazione riceve messaggi differenti in riferimento alle quantità raccomandate e alle situazioni in cui sarebbe necessario astenersi completamente. Le risposte al questionario rimarranno in forma anonima. La survey chiude il 15 giugno ed è disponibile anche in italiano. Per maggiori informazioni consulta la pagina dedicata sul sito di Eurocare.

 

(14 maggio 2015) On line i video dell’Alcohol Prevention Day 2015

All’interno del canale Youtube di EpiCentro è disponibile il filmato della quattordicesima edizione dell’Alcohol Prevention Day (Roma, 16 aprile 2015). Nel corso del convegno, l’Osservatorio nazionale alcol ha presentato i nuovi dati epidemiologici e di monitoraggio alcol-correlato.

 

(7 maggio 2015) Al via la nuova campagna Meno alcol più gusto

“#brillo o brillante” è lo slogan della nuova edizione di Meno alcol più gusto, la campagna di prevenzione alcologica della Ulss 6 di Vicenza che promuove un uso più consapevole dell’alcol e una proposta analcolica alternativa. Sul sito della campagna il manifesto scaricabile (pdf 247 kb), e l’elenco degli eventi in calendario.

 

(16 aprile 2015) Alcol prevention day 2015

Si svolge oggi, a Roma, il convegno sull’Alcol prevention day, giornata cardine del mese di prevenzione alcologica. Durante la giornata vengono discussi gli ultimi dati italiani ed europei sul consumo di alcol e gli interventi necessari per favorire il calo dei consumi alcolici. Per maggiori informazioni visita la pagina dedicata.

 

(26 marzo 2015) I consumi di alcol in Italia nel 2013: la relazione al Parlamento

Secondo i più recenti dati del Who-Hfa Database il consumo medio pro capite di alcol puro in Italia è pari a 6,10 litri, contro una media della Regione europea Oms di 9,82 litri. Un dato positivo che, alla luce del riscontro di quasi 9 milioni di consumatori a rischio (di cui circa 1.600.000 giovani al di sotto dei 25 anni e di oltre 3 milioni di ultra sessantacinquenni), richiede però la massima attenzione, il mantenimento e il rafforzamento delle politiche di contrasto, soprattutto verso i modelli di consumo più rischiosi (consumo abituale eccedentario e binge drinking) e i gruppi di popolazione più a rischio, le donne, gli anziani, i bambini e gli adolescenti. Questo, in estrema sintesi, lo scenario epidemiologico fornito dall’Osservatorio nazionale alcol come contributo annuale formale alla Relazione al Parlamento (pdf 2,5 Mb), presentata dal Ministro della Salute Beatrice Lorenzin. Per un approfondimento sui dati leggi il commento di Emanuele Scafato (Cnesps-Iss).

 

(29 gennaio 2015) L’Oms aggiorna le fact sheet

Il sito web dell’Oms ha aggiornato i dati relativi all’abuso di alcol nel mondo con i numeri principali del problema, le categorie a rischio e le strategie per contrastare il problema. Per maggiori informazioni consulta il sito Oms.

 

(15 gennaio 2015) Alcol e giovani, famiglia e società: il convegno al Sanit 2014

Si è svolto nella cornice dell’edizione 2014 del Sanit (Forum internazionale della salute), dedicata al tema “Alimentare la salute”, il convegno “Alcol e giovani, famiglia e società”. L’evento, organizzato per il 15 dicembre 2014 in collaborazione con Iss (Istituto superiore di sanità), Sia (Società italiana di alcologia) e Aicat (Associazione italiana club alcologici territoriali) si è incentrato sulle priorità della prevenzione integrata sanitaria e sociale tra cultura del trattamento e razionalizzazione dei servizi. Scarica tutte le presentazioni dei relatori.

 

(15 gennaio 2015) In agenda: il convegno della Società italiana di scienza dell’alimentazione

Si svolge a Roma il prossimo 29 gennaio, il convegno della Società italiana di scienza dell’alimentazione. L’evento, dal titolo “Bevande alcoliche: un problema sottovalutato” è accreditato presso il ministero della Salute per le figure professionali del Medico Chirurgo (Igiene degli alimenti e della nutrizione - Igiene, epidemiologia e sanità pubblica - Malattie metaboliche e diabetologia - Scienza dell’alimentazione e dietetica), Dietista e Biologo. I crediti pre-assegnati sono 5. Per maggiori informazioni scarica la locandina (pdf 683 kb) e il programma (pdf 2 Mb) della giornata.

 

 


 

trova dati