Il portale dell'epidemiologia per la sanità pubblica

a cura del Centro nazionale per la prevenzione delle malattie e la promozione della salute dell'Istituto superiore di sanità

12 maggio 2005

MALATTIE INFETTIVE

Varicella, rosolia e morbillo: tre malattie che continuano a circolare e far discutere. Nel carcere romano di Rebibbia sono stati registrati 15 casi di varicella, uno dei quali è risultato fatale per una detenuta malata di Aids. Leggi il commento di Marta Ciofi e la discussione sulla necessità della vaccinazione. L’intervento di Raffaele Palombino sui progetti della Asl NA4, invece, aggiunge un tassello alla discussione sulla rosolia: appuntamento a Napoli il 13 maggio per il workshop “La prevenzione delle infezioni perinatali: l’integrazione dei servizi e le sinergie tra pubblico e privato”. Infine, consulta l’articolo di Serena Ballotti, Luisa Galli e Maurizio de Martino dell’Ospedale Meyer di Firenze sulla sicurezza del vaccino contro il morbillo nelle persone affette da allergia all’uovo.

 

LEGIONELLA, CONVEGNO ANNUALE DELLO EWGLI

Si terrà all’Iss il 16 e 17 maggio 2005 il 20° convegno annuale dello European Working Group for Legionella Infections (Ewgli). Lo Ewgli ha istituito una rete di sorveglianza (Ewglinet) dei casi di malattia associati ai viaggi, con l’obiettivo di identificare rapidamente focolai epidemici e mettere in atto tempestivamente adeguate misure di controllo. Scarica il programma e gli abstract degli interventi. Leggi l'argomento di salute dedicato alla legionellosi.

 

UN PIANO EUROPEO PER LA SALUTE DEI BAMBINI

È disponibile anche in italiano il Piano operativo europeo per l’ambiente e la salute dei bambini, predisposto lo scorso anno a Budapest in occasione della quarta conferenza ministeriale sulla salute e l’ambiente. Il piano intende fornire una guida alle autorità, sia a livello nazionale che locale, per lo sviluppo dei piani d’azione sulla salute e l’ambiente dei bambini. Consulta il focus su salute e ambiente e scarica il documento in italiano.

 

SICUREZZA DEI VACCINI: L’OMS ACCREDITA 23 SITI WEB

L'obiettivo è facilitare l'accesso delle autorità sanitarie, dei professionisti della salute e del grande pubblico a informazioni affidabili sulla sicurezza dei vaccini. La rete include per ora 23 siti europei, risultati idonei rispetto a quattro criteri di qualità che riguardano la credibilità, il contenuto, l'accessibilità e la struttura del sito. Per l'Italia il sito accreditato è il Network italiano dei servizi di vaccinazione (Niv). Leggi la traduzione in italiano del comunicato stampa dell'Oms e consulta la lista dei siti accreditati Oms.


 

trova dati