Il portale dell'epidemiologia per la sanità pubblica

a cura del Centro nazionale per la prevenzione delle malattie e la promozione della salute dell'Istituto superiore di sanità

28 luglio 2005

PASSI AVANTI PER IL PROFEA

Presentata all’Iss la rassegna di studi 2001-2005 realizzati nell’ambito del master Profea in Epidemiologia applicata organizzato dal Cnesps e dall’Università Tor Vergata di Roma. Su EpiCentro sono disponibili tutte le presentazioni e gli abstract. Sempre nell’ambito delle attività del Profea, arrivano anche i primi risultati dello studio Passi (Progressi delle aziende sanitarie per la salute in Italia), presentati in un workshop organizzato al Cnesps. L’incontro è stata l’occasione per analizzare e condividere i dati preliminari, illustrare l’utilità del progetto e definire le tappe per il futuro.

 

EMILIA ROMAGNA: NUOVO SITO PER GLI SCREENING AL COLON

Avviato in tutte le Ausl dell’Emilia Romagna il programma di screening per i tumori del colon retto. Sul sito web dedicato è possibile trovare tutte le notizie e i documenti utili prodotti a livello regionale: linee guida, griglia per i progetti, documenti di consenso per la diagnosi, corsi di formazione, campagne di informazione e altro ancora. Su EpiCentro leggi i focus sugli screening oncologici e sul Piano di prevenzione 2005-2007.

 

LA GIARDIA, PARASSITA ESTIVO

La giardiasi è una zoonosi che può colpire, soprattutto d'estate, bagnanti e viaggiatori. Attenzione particolare non solo ai bacini d'acqua, ma anche alla filiera per la commercializzazione dell'acqua minerale. Resistente agli interventi di disinfezione più comuni, può essere utilizzata come buon indicatore della salubrità dell'acqua. EpiCentro dedica alla giardia un nuovo argomento di salute.

 

OMS: PIÙ INVESTIMENTI PER LA SANITÀ IN IRAQ

In un incontro organizzato in Giordania, l'Oms fa il punto sulla situazione in Iraq: i risultati sono incoraggianti, ma è necessario un ulteriore sforzo finanziario. Il Paese è infatti ancora esposto ai rischi sanitari legati alla povertà e alla mancanza di sicurezza. Prioritaria la disponibilità di cibo e acqua potabile per prevenire la diffusione di malattie infettive come tifo e colera. Leggi il comunicato dell’Oms, la traduzione e il profilo sanitario iracheno.


 

trova dati