Il portale dell'epidemiologia per la sanità pubblica

a cura del Centro nazionale per la prevenzione delle malattie e la promozione della salute dell'Istituto superiore di sanità

16 marzo 2006

INFLUENZA AVIARIA

Primi casi di aviaria nell'uomo in Azerbaijan, tutti mortali: tre ragazze sono decedute dopo aver sviluppato rapidamente febbre e polmonite. Il virus ad alta patogenicità H5N1 è presente nel Paese caucasico dall'inizio di febbraio, quando sono stati registrati focolai prima in volatili selvatici, poi in allevamenti domestici. In Europa, la Danimarca conferma il primo caso di aviaria in una poiana, mentre in Italia sono in tutto 19 i casi di H5N1 in volatili selvatici confermati dalle analisi del Centro di referenza nazionale dell'Izs delle Venezie. Consulta il focus influenza aviaria, guarda la mappa della diffusione dell'aviaria e leggi la timeline.

 

RITIRATO VACCINO MORUPAR

L'Agenzia italiana del farmaco (Aifa) ha deciso in via cautelativa il ritiro dal commercio del Morupar, uno dei tre vaccini contro morbillo, rosolia e parotite disponibili in Italia. La causa è una maggiore frequenza di segnalazione di reazioni allergiche rispetto agli altri due vaccini disponibili. Una nota del Cnesps illustra e commenta le tappe che hanno portato a questa decisione, nell'ambito delle attività di vaccinazione del Piano nazionale di eliminazione del morbillo e della rosolia congenita, obiettivo di salute fondamentale da raggiungere in Europa entro il 2010. Leggi sul sito dell'Aifa il comunicato stampa, la nota per gli operatori sanitari e le faq sul ritiro del vaccino.

 

APPUNTAMENTI DI PRIMAVERA

20 aprile, alcohol prevention day: all'Iss workshop internazionale organizzato dal Centro Oms per la ricerca sull'alcol e dall'Osservatorio nazionale alcol del Cnesps. Dall'8 al 19 maggio a Orvieto “Epidemiologia in azione”, corso organizzato dal Cnesps sulla formazione all'uso dei dati di sorveglianza, di mortalità e delle schede Sdo. Il 15 e 16 maggio si terrà all'Iss la riunione annuale dell'Aie, sul tema “L'epidemiologia per la sorveglianza: dal disegno alla comunicazione”. Il convegno sarà l'occasione per presentare e discutere gli aspetti epidemiologici più salienti della sorveglianza condotta in Italia. Il termine ultimo per l'iscrizione e la presentazione dei poster è il 25 marzo.

 

NASCERE IN TOSCANA: I DATI 2002-2004

È in ripresa la natalità in Toscana, grazie soprattutto all'aumento dei bambini nati da coppie con almeno un genitore straniero (il 17% del totale nel 2004). Piuttosto buono il quadro dell'assistenza in gravidanza e degli esiti neonatali. Restano comunque ampi i margini di intervento per ridurre diseguaglianze e disparità. Tutti i dettagli sul grandetema salute materno-infantile. Scarica il rapporto (pdf, 1,6 Mb), a cura dell'Osservatorio di epidemiologia della Regione Toscana.


 

trova dati