Il portale dell'epidemiologia per la sanità pubblica

a cura del Centro nazionale per la prevenzione delle malattie e la promozione della salute dell'Istituto superiore di sanità

Infezione da virus Zika

Documentazione

In Europa

 

Training curriculum on invasive mosquitoes and (re-)emerging vector-borne diseases in the WHO European Region

Questo documento dell’Oms Europa, pubblicato a fine 2016, mira a fornire informazioni chiave sugli aspetti principali di questi temi al fine di poter migliorare la pianificazione e l’attuazione delle attività di controllo nel proprio contesto nazionale. Il target di riferimento comprende i responsabili del settore, politici e non, che sono, o saranno, coinvolti nelle strategie di prevenzione e controllo delle malattie causate dai virus sopracitati e dei vettori che le trasmettono. Per ulteriori approfondimenti consultare il documento completo.

 

Ecdc: valutazione del rischio

L’ultima valutazione del rischio è stata pubblicata dall’Ecdc il 28 ottobre 2016: leggi il documento completo “Rapid risk assessment: virus Zika disease epidemic, ninth update” (pdf 669 kb). Per approfondire consulta anche le pagine Ecdc dedicate a tutti i risk assessment e agli update epidemiologici.

 

“Experimental investigation of the susceptibility of Italian Culex pipiens mosquitoes to Zika virus infection” e “Culex mosquitoes are experimentally unable to transmit Zika virus”

Articoli pubblicati su Eursorveillance a settembre 2016 (Volume 21, Issue 35) e relativi alla competenza di Culex rispetto al virus Zika (Zikv). Consulta i documenti completi: “Experimental investigation of the susceptibility of Italian Culex pipiens mosquitoes to Zika virus infection” e “Culex mosquitoes are experimentally unable to transmit Zika virus”.

 

Zika virus and safety of substances of human origin. A guide for preparedness activities in Europe

Documento pubblicato dall’Ecdc a luglio 2016. Mira a offrire ai Paesi membri una guida per affrontare e gestire tempestivamente il rischio rappresentato dal virus Zika per la sicurezza delle sostanze di origine umana. Per approfondire consulta il documento completo “Zika virus and safety of substances of human origin – A guide for preparedness activities in Europe” (pdf 1 Mb).

 

Ecdc policy briefing - Preparing for Zika in the EU

Policy brief Ecdc pubblicato il 23 giugno scorso che evidenzia le misure di preparedness da mettere in atto per minimizzare il rischio di diffusione del virus nell’Europa continentale. Per approfondire consulta il documento completo “Ecdc policy briefing - Preparing for Zika in the EU”.

 

Public health risks related to communicable diseases at the Rio de Janeiro Olympic and Paralympic Games, Brazil, 2016: first update

Questo Rapid Risk Assessment dell’Ecdc, pubblicato il 9 giugno 2016, fornisce informazioni ai visitatori delle prossime Olimpiadi e alle Paralimpiadi brasiliane (rispettivamente dal 5 al 21 agosto e dal 7 al 18 settembre 2016). Nel documento si parla anche del rischio di introduzione in Brasile di malattie considerate attualmente non presenti nel Paese, quali morbillo e rosolia che sono invece ancora endemiche in molti altri Paesi del mondo. Per approfondire consulta il documento completo “Public health risks related to communicable diseases at the Rio de Janeiro Olympic and Paralympic Games, Brazil, 2016: first update”.

 

Longitudinal follow-up of virus Zika RNA in semen of a traveller returning from Barbados to the Netherlands with virus Zika disease, March 2016

Articolo pubblicato su Eursorveillance (Volume 21, Issue 23). Per approfondire consulta il documento completo “Longitudinal follow-up of virus Zika RNA in semen of a traveller returning from Barbados to the Netherlands with virus Zika disease, March 2016”.

 

Sexual transmission of virus Zika in an entirely asymptomatic couple returning from a Zika epidemic area, France, April 2016

Articolo pubblicato su Eursorveillance (Volume 21, Issue 23). Per approfondire consulta il documento completo “Sexual transmission of virus Zika in an entirely asymptomatic couple returning from a Zika epidemic area, France, April 2016”.

 

Sexual transmission of virus Zika in Germany, April 2016

Articolo pubblicato su Eursorveillance (Volume 21, Issue 23). Per approfondire consulta il documento completo “Sexual transmission of virus Zika in Germany, April 2016”.

 

Virus Zika, the new kid on the block

Editoriale di Eurosurveillance (Volume 21, Issue 23) dedicato alla necessità di garantire supporto ai Paesi in cui il virus è attivo per lo sviluppo di strumenti sierologici adeguati ad assicurare sicurezza in gravidanza. Per approfondire consulta il documento completo “Virus Zika, the new kid on the block”.

 

Infezioni trasmesse dalle zanzare del genere Aedes: un rischio per l’Europa?

Valutazioni del rischio tempestive, potenziamento dei sistemi di sorveglianza mirati all’individuazione precoce della modalità di trasmissione e programmi di controllo delle zanzare: sono le principali misure di controllo per le malattie trasmesse da vettore sottolineate dalla comunità scientifica europea. Inoltre, anche se in Europa il rischio di focolai estesi ed endemici per queste patologie sembra essere piuttosto basso, non bisogna sottovalutare gli effetti dei cambiamenti ambientali, ecologici, entomologici e demografici sul potenziale epidemico delle infezioni trasmesse dalle zanzare del genere Aedes (come Dengue, Chikungunya e virus Zika). Un invito alla prudenza e all’attenzione che diventa ancor più importante con l’arrivo in Europa della stagione estiva, periodo di maggiore attività e densità di questi vettori. Il commento di Giovanni Rezza (dipartimento di Malattie infettive, parassitarie e immunomediate, Mipi-Iss) e Caterina Rizzo (reparto Epidemiologia delle malattie infettive, Cnesps-Iss). Per approfondire consulta anche l’editoriale “Dengue and other Aedes-borne viruses: a threat to Europe?”, pubblicato il 26 maggio 2016 su Eurosurveillance.

 

Virus Zika technical report. Interim Risk Assessment for WHO European Region

Valutazione del rischio pubblicato dall’Oms il 18 maggio 2016 in vista della stagione estiva 2016. Dal documento emerge che molti Paesi del bacino del Mediterraneo sono a rischio moderato di trasmissione locale di Zikv mentre le tre aree geografiche in cui è stabile la presenza di Aedes aegypti (l’isola di Madeira in Portogallo, le aree costiere della Turchia, Georgia e della Federazione Russa che si affacciano sul Mar Nero) sono considerate ad alto rischio di trasmissione. Il rapporto sottolinea inoltre come le specifiche attività di monitoraggio, sorveglianza e laboratorio, così come quelle legate alla comunicazione del rischio variano sostanzialmente da Paese a Paese. Tra le raccomandazioni alle autorità sanitarie nazionali quella di garantire la capacità di testare in laboratorio campioni per Zikv e di comunicare correttamente alla popolazione i rischi per la salute e le modalità per proteggersi dall’infezione. Leggi anche il comunicato stampa. Per approfondire consulta il documento completo “Virus Zika technical report. Interim Risk Assessment for WHO European Region”.

 

Risk Assessment: “Potential risks to public health related to communicable diseases at the Olympics and Paralympics Games in Rio de Janeiro, Brazil 2016”

Valutazione del rischio pubblicata l’11 maggio 2016 dal Centro europeo per la prevenzione e il controllo delle malattie (Ecdc) in previsione delle Olimpiadi e Paralimpiadi che si svolgeranno a Rio de Janeiro (Brasile) rispettivamente dal 5 al 21 agosto e dal 7 al 18 settembre 2016. L’Ecdc sottolinea il rischio per i partecipanti (atleti e visitatori) di contrarre malattie gastrointestinali e patologie trasmesse da vettore. Per approfondire consulta anche il comunicato stampa sul sito dell’Ecdc. Per approfondire consulta il documento completo “Risk Assessment: “Potential risks to public health related to communicable diseases at the Olympics and Paralympics Games in Rio de Janeiro, Brazil 2016””.

 

Virus Zika disease epidemic: Preparedness planning guide for diseases transmitted by Aedes aegypti and Aedes albopictus

Technical document pubblicato l’8 aprile 2016 dall’Ecdc e relativo alle attività di preparedness correlate alla malattie trasmesse da vettore all’interno dei Paesi Ue/Eea e in particolare alle misure che possono ridurre in modo efficace il rischio di importazione e di trasmissione locale dei patogeni trasmessi dall’Aedes aegypti and Aedes albopictus. Per approfondire consulta il documento completo “Virus Zika disease epidemic: Preparedness planning guide for diseases transmitted by Aedes aegypti and Aedes albopictus”.

 

Interim guidance for healthcare providers and virus Zika laboratory diagnosis

Ad aprile 2016 il Centro europeo per la prevenzione e il controllo delle malattie (Ecdc) ha pubblicato un algoritmo per la gestione dei casi sotto indagine. L’algoritmo, infatti, è stato pensato per decidere chi sottoporre a test e fornisce una guida per gli esami di laboratorio necessari alla diagnosi dell’infezione. L’obiettivo: offrire supporto per la diagnosi clinica e per la segnalazione dei casi attraverso i sistemi di sorveglianza degli Stati membri. Per approfondire consulta il documento completo “Interim guidance for healthcare providers and virus Zika laboratory diagnosis”.

 

Virus Zika vectors and risk of spread in the WHO European Region

Un invito dell’Organizzazione mondiale della sanità (Oms), rivolto ai Paesi europei, a implementare le attività di sorveglianza e controllo delle zanzare vettrici per prevenire la diffusione dell’infezione da virus Zika (Zikv) e proteggere la popolazione durante la prossima stagione estiva. Questo il messaggio principale del documento “virus Zika vectors and risk of spread in the WHO European Region” pubblicato dall’Oms Europa il 18 marzo 2016. Leggi l’approfondimento a cura di Marco Di Luca (Dipartimento di Malattie infettive parassitarie immunomediate, Mipi-Iss).

 

An autochthonous case of Zika due to possible sexual transmission. Florence, Italy, 2014

Articolo pubblicato il 25 febbraio 2016 su Eurosurveillance in cui vengono presentati i risultati di uno studio condotto su due casi registrati a maggio 2014 a Firenze. L’indagine – condotta in collaborazione tra l’Istituto superiore di sanità e la clinica di Malattie infettive e tropicali dell’ospedale Careggi di Firenze – sembrerebbe confermare l’ipotesi della trasmissione per via sessuale dello virus Zika (Zikv). Leggi anche il commento “Trasmissione autoctona di virus Zika in Italia: possibile contagio per via sessuale” a cura di Caterina Rizzo (Cnesps-Iss) e Giulietta Venturi (Mipi-Iss). Per approfondire consulta il documento completo “An autochthonous case of Zika due to possible sexual transmission. Florence, Italy, 2014”.

 

Looking at Zika from a gender perspective

Articolo pubblicato il 25 gennaio 2016 sul sito del progetto europeo Asset. Analizza l’argomento dal punto di vista delle differenze di genere sottolineando le complicanze che questa infezione può causare durante la gravidanza. Per approfondire consulta il documento completo “Looking at Zika from a gender perspective”.

 

Rapid risk assessment: “Microcephaly in Brazil potentially linked to the virus Zika epidemic”

Valutazione del rischio pubblicata dal Centro europeo per la prevenzione e il controllo delle malattie (European Centre for disease Prevention and Control, Ecdc) a novembre 2015. Per approfondire consulta il documento completo “Rapid risk assessment: “Microcephaly in Brazil potentially linked to the virus Zika epidemic””.

 

Rapid Risk Assessment: virus Zika infection outbreak, Brazil and the Pacific region

Valutazione del rischio pubblicata dal Centro europeo per la prevenzione e il controllo delle malattie (European Centre for disease Prevention and Control, Ecdc) a maggio 2015. Per approfondire consulta il documento completo “Rapid Risk Assessment: virus Zika infection outbreak, Brazil and the Pacific region”.

 

Rapid risk assessment: virus Zika infection outbreak, French Polynesia

Valutazione del rischio pubblicata dal Centro europeo per la prevenzione e il controllo delle malattie (European Centre for disease Prevention and Control, Ecdc) a febbraio 2014. Per approfondire consulta il documento completo “Rapid risk assessment: virus Zika infection outbreak, French Polynesia”.