Il portale dell'epidemiologia per la sanità pubblica

a cura del Centro nazionale per la prevenzione delle malattie e la promozione della salute dell'Istituto superiore di sanità

Infezione da virus Zika

Documentazione

Nel mondo

 

Comitato di emergenza del Regolamento Sanitario Internazionale

 

Quinto meeting

Si è tenuto il 18 novembre 2016 il quinto meeting del comitato di emergenza del Regolamento Sanitario Internazionale (International Health Regulations, IHR 2005) sull’infezione da virus Zika e sui casi di microcefalia e altri disordini neurologici. Durante l’incontro, sulla base degli ultimi sviluppi dal punto di vista epidemiologico e scientifico, il Direttore generale ha annunciato la fine della emergenza di sanità pubblica di livello internazionale (dichiarata a febbraio 2016) e ha rilanciato le raccomandazioni temporanee emerse dai meeting precedenti del Comitato che saranno incorporate in un piano di risposta a lungo termine. Per approfondire consulta lo statement Oms: “Fifth meeting of the Emergency Committee under the International Health Regulations (2005) regarding microcephaly, other neurological disorders and Zika virus” del 18 novembre 2016.

 

Quarto meeting

Si è tenuto il 1 settembre 2016 il quarto meeting del comitato di emergenza del Regolamento Sanitario Internazionale (International HealthRegulations, IHR 2005) dell’Oms sui casi di microcefalia e altri disordini neurologici registrati in alcune aree affette da virus Zika. Il Direttore generale ha riferito che la situazione continua a costituire una emergenza di sanità pubblica di livello internazionale e, tra le raccomandazioni fornite, l’IHR ha sottolineato la necessità che l’Oms fornisca assistenza su gestione e sorveglianza efficace dell’infezione da virus Zika nei Paesi più vulnerabili. Per approfondire consulta lo statement Oms dell’1 settembre 2016 “Fourth meeting of the Emergency Committee under the International Health Regulations (2005) regarding microcephaly, other neurological disorders and Zika virus”.

 

Primo meeting

WHO statement on the first meeting of the International Health Regulations (2005) (IHR 2005) Emergency Committee on virus Zika and observed increase in neurological disorders and neonatal malformations

Statement Oms pubblicato il 1 febbraio 2016 nel quale il comitato di emergenza del Regolamento Sanitario Internazionale (International Health Regulations, IHR 2005) dell’Oms dichiara che il focolaio di casi di microcefalia e altri disordini neurologici riportati dal Brasile (e nella Regione delle Americhe) nel 2015-2016 costituisce un’emergenza di sanità pubblica di livello internazionale. L’IHR ha infatti valutato che un nesso causale tra questo cluster e l’infezione umana da virus Zika è fortemente presumibile (anche se non ancora provato). Leggi anche il commento di Margaret Chan e, sul sito del ministero della Salute, il comunicato stampa e la Nota n. 3040 “Dichiarazione del Primo Meeting del Comitato di Emergenza RSI su Virus Zika” (pdf 270 kb).

 

 

Global vector control response 2017-2030 (Draft)

Bozza pubblicata dall’Oms a giugno 2017. Il rapporto, pensato per fornire una guida strategica ai Paesi con l’obiettivo di rafforzare l’impegno nella prevenzione delle malattie trasmesse da vettore, sottolinea come sia necessario riallineare i diversi programmi di controllo dei vettori. Un approccio che deve viaggiare parallelamente a un rafforzamento dei sistemi di sorveglianza e monitoraggio, a una maggiore capacità tecnica e a migliori infrastrutture, e a una maggiore coinvolgimento della comunità. Per approfondire consulta il documento completo “Global vector control response 2017–2030 (Draft)”.

 

Prevention of sexual transmission of Zika virus

Interim guidance “Prevention of sexual transmission of Zika virus”, pubblicata dall’Organizzazione mondiale della sanità (Oms) il 6 settembre 2016. Per approfondire consulta il documento completo “Prevention of sexual transmission of Zika virus”.

 

Brazil - Health Advice for Travellers to the 2016 Summer Olympic and Paralympic Games

Il 21 giugno scorso, l’Organizzazione mondiale della sanità (Oms) ha pubblicato le raccomandazioni di salute relative ai Giochi olimpici che si terranno in Brasile ad agosto e settembre 2016. Le raccomandazioni, indirizzate alle autorità nazionali e agli operatori sanitari, forniscono informazioni sulle principali misure preventive per i viaggiatori. Per approfondire consulta la pagina dedicata sul sito dell’Oms.

 

Zika and the Risk of Microcephaly

Articolo pubblicato dal New England Journal of Medicine in cui si suggerisce che “sebbene non tutto sia ancora chiaro sugli effetti dell’infezione da virus Zika durante la gravidanza, i dati sulla popolazione della Polinesia francese e dello stato brasiliano di Bahia rivelano una chiara associazione tra l’infezione durante il primo trimestre e il rischio di microcefalia”. Per approfondire consulta il documento completo “Zika and the Risk of Microcephaly”.

 

Defining the syndrome associated with congenital virus Zika infection

Questo editoriale, pubblicato dal Bulletin of the World Health Organization a giugno 2016, sintetizza le conoscenze attuali sul virus e le implicazioni di sanità pubblica nell’immediato (come l’assistenza psicologica per donne e bambini) e a lungo termine, ricordando la necessità di un approccio coordinato in cui ci siano condivisione dei dati, attività di sorveglianza e ricerca. Per approfondire consulta il documento completo “Defining the syndrome associated with congenital virus Zika infection”.

 

Statement “virus Zika and the Olympic and Paralympic Games Rio 2016”

Dichiarazione pubblicata il 12 maggio 2016 da Organizzazione mondiale della sanità (Oms) e Pan American Health Organization (Paho). Contiene le raccomandazioni per i partecipanti alle prossime Olimpiadi in Brasile.Per approfondire consulta il documento completo Statement “virus Zika and the Olympic and Paralympic Games Rio 2016”.

 

Risk Assessment: “Potential risks to public health related to communicable diseases at the Olympics and Paralympics Games in Rio de Janeiro, Brazil 2016”

Valutazione del rischio pubblicata l’11 maggio 2016 dal Centro europeo per la prevenzione e il controllo delle malattie (Ecdc) in previsione delle Olimpiadi e Paralimpiadi che si svolgeranno a Rio de Janeiro (Brasile) rispettivamente dal 5 al 21 agosto e dal 7 al 18 settembre 2016. L’Ecdc sottolinea il rischio per i partecipanti (atleti e visitatori) di contrarre malattie gastrointestinali e patologie trasmesse da vettore. Per approfondire consulta anche il comunicato stampa sul sito dell’Ecdc. Per approfondire consulta il documento completo Risk Assessment: “Potential risks to public health related to communicable diseases at the Olympics and Paralympics Games in Rio de Janeiro, Brazil 2016”.

 

One year into the Zika outbreak: how an obscure disease became a global health emergency

Articolo pubblicato dall’Organizzazione mondiale della sanità (Oms) il 5 maggio 2016. A un anno di distanza dall’inizio del focolaio di infezione da virus Zika che sta colpendo Sud America e Caraibi, l’Oms pubblica un articolo di riflessione che ripercorre le tappe di questa sfida sanitaria internazionale. Per approfondire consulta il documento completo “One year into the Zika outbreak: how an obscure disease became a global health emergency”.

 

Fact sheet sullo virus Zika

Leggi le fact sheet aggiornate ad aprile 2016 sul sito Oms.

 

Sindrome Giullain-Barrè

Leggi le fact sheet aggiornate a febbraio 2016 sul sito Oms.

 

Pregnancy management in the context of virus Zika

Interim guidance pubblicata dall’Organizzazione mondiale della sanità il 2 marzo 2016 e dedicata alla gestione delle gravidanze nel contesto delle infezioni da virus Zika. Per approfondire consulta il documento completo “Pregnancy management in the context of virus Zika”.

 

Risk communication in the context of virus Zika

Technical guidance tematica sulla comunicazione del rischio, pubblicata dall’Organizzazione mondiale della sanità (Oms) il 1 marzo 2016. Per approfondire consulta il documento completo “Risk communication in the context of virus Zika”.

 

Psychosocial support for pregnant women and for families with microcephaly and other neurological complications in the context of virus Zika

Technical guidance tematica dedicata al supporto psicologico alle donne incinte e alle famiglie colpite da casi di microcefalia o altre complicanze neurologiche, pubblicata dall’Organizzazione mondiale della sanità (Oms) il 26 febbraio 2016. Per approfondire consulta il documento completo “Psychosocial support for pregnant women and for families with microcephaly and other neurological complications in the context of virus Zika”.

 

Assessment of infants with microcephaly in the context of virus Zika

Technical guidance tematica dedicata ai neonati con microcefalia, pubblicata dall’Organizzazione mondiale della sanità (Oms) il 25 febbraio 2016. Per approfondire consulta il documento completo “Assessment of infants with microcephaly in the context of virus Zika”.

 

Identification and management of Guillain-Barré syndrome in the context of virus Zika

Technical guidance tematica sull’identificazione e sulla gestione della sindrome di Guillain-Barré, pubblicata dall’Organizzazione mondiale della sanità (Oms) il 25 febbraio 2016. Per approfondire consulta il documento completo “Identification and management of Guillain-Barré syndrome in the context of virus Zika”.

 

Breastfeeding in the context of virus Zika

Technical guidance tematica sull'allattamento materno, pubblicata dall’Organizzazione mondiale della sanità (Oms) il 25 febbraio 2016. Per approfondire consulta il documento completo “Breastfeeding in the context of virus Zika”.

 

Strategic Response Framework and Joint Operations Plan

Documento pubblicato dall’Oms a febbraio 2016 e pensato per mobilizzare e coordinare i partner, gli esperti e le risorse al fine di aiutare i Paesi a implementare la sorveglianza, migliorare il controllo sulle zanzare vettore, comunicare efficacemente i rischi connessi all’infezione, ecc. Per approfondire consulta il documento completo “Strategic Response Framework and Joint Operations Plan”.

 

Mosquito control: can it stop Zika at source?

Documento pubblicato dall’Oms a febbraio 2016 nel quale si analizzano le tecniche – convenzionali e nuove – di controllo della zanzara Aedes aegypti, principale vettore dell’infezione da virus Zika. Per approfondire consulta il documento completo “Mosquito control: can it stop Zika at source?”.

 

Information for travellers visiting Zika affected countries

Documento pubblicato dall’Oms a febbraio 2016 contiene i consigli per i viaggiatori che si recano in Paesi dove circola il virus Zika, includendo alcune raccomandazioni dedicate alle donne incinte. Per approfondire consulta il documento completo “Information for travellers visiting Zika affected countries”.

 

Timeline sulla diffusione del virus Zika nel mondo

Sul sito Oms, una mappa racconta cronologicamente la diffusione del virus nei Paesi dove si è registrata trasmissione autoctona. Per approfondire consulta il sito Oms.

 

Potential for virus Zika transmission through blood transfusion demonstrated during an outbreak in french polynesia, november 2013 to february 2014

Articolo pubblicato su Eurosurveillance ad aprile 2014 e relativo alla potenziale trasmissione del virus tramite trasfusione di sangue, nell’ambito del focolaio 2013-2014 nella Polinesia francese. Per approfondire consulta il documento completo “Potential for virus Zika transmission through blood transfusion demonstrated during an outbreak in french polynesia, november 2013 to february 2014”.

 

Virus Zika Health Information Resources

Risorse selezionate dalla National Library of Medicine (Usa). Per approfondire consulta il documento completo “Virus Zika Health Information Resources”.

 

Oms: la lista delle principali malattie emergenti che possono causare grandi epidemie

Quali sono i microrganismi che potrebbero causare epidemie nel prossimo futuro (per le quali esistono poche misure di controllo)? A questa domanda ha lavorato un team, composto da scienziati ed esperti di sanità pubblica, riunitosi alla sede Oms di Ginevra. La lista delle malattie identificate, pubblicata a dicembre 2015, comprende: febbre Congo-Crimea, Ebola, febbre emorragica di Marburg, febbre di Lassa, Mers, Sars, infezione da virus Nipah e Febbre della Rift Valley. Sono state identificate come “gravi” altre tre infezioni (Chikungunya, Severe fever with thrombocytopenia syndrome e virus Zika). Non sono state incluse nella lista quelle malattie che pur avendo un elevato potenziale epidemico sono già al centro di programmi di controllo e ricerca specifici (come Hiv/Aids, tubercolosi, malaria, influenza aviaria e febbre dengue). Per approfondire consulta il sito Oms.