Epicentro

 

 

home page

 

LEB - congresso 2002

stato di salute

sorveglianza

qualità dei servizi

epidemiologia clinica

prevenzione

formazione e comunicazione

 

 

 

 

Produzione, Prospettive e Metodi del Piano Nazionale Linee Guida

 

Elvira Bianco, PNLG Reparto di Epidemiologia Clinica, Istituto Superiore di Sanità

 

Consulta la presentazione dei dati

 

Introduzione: Le finalità principali del “Programma per i Percorsi Diagnostico-Terapeutici” avviato dall’Istituto Superiore di Sanità sono di produrre informazioni utili a indirizzare le decisioni degli operatori, di renderle facilmente accessibili, di adottare strategie di implementazione per esaminare le condizioni ottimali per la loro introduzione nella pratica.

Metodi: Gli strumenti utilizzati per perseguire questi fini sono le linee guida clinico-organizzative, le conferenze di consenso, i rapporti di technology assessment, le raccomandazioni definite con la metodologia della valutazione dell’appropriatezza.
I criteri generali per orientarsi nella scelta del tipo di approccio da adottare per la produzione di raccomandazioni per la pratica clinica dipende dalle caratteristiche del tema preso in considerazione, dalla natura e quantità di prove scientifiche disponibili, dal pubblico cui le raccomandazioni andranno indirizzate, dalle risorse e dal tempo a disposizione.
In genere, si ritiene più utile produrre raccomandazioni attraverso un processo formale di sviluppo di linee guida quando il tema da trattare è ampio e richiede che siano affrontati non solo gli aspetti strettamente scientifici ma anche i problemi di tipo organizzativo e gestionale. Le prove scientifiche disponibili sono tali da fornire la base per raccomandazioni chiare e dettagliate sugli aspetti principali di trattamento. Quando invece il tema da trattare è limitato e controverso e necessita di un impatto pubblico si preferisce utilizzare le conferenze di consenso. Infine, quando il tema da trattare richiede un approfondimento clinico specifico mirato al paziente individuale o le raccomandazioni riguardano procedure o interventi e non percorsi assistenziali complessi si preferisce adottare la metodologia della valutazione dell’appropriatezza.
Gli elementi metodologici essenziali per elaborare raccomandazioni fondate sulle prove di efficacia per la pratica clinica sono tre:
-         la multidisciplinarietà del gruppo responsabile della produzione della linea guida;
-         la valutazione sistematica delle prove scientifiche disponibili quale base per le raccomandazioni formulate;
-         la classificazione delle raccomandazioni in base alla qualità delle prove scientifiche che le sostengono.

Risultati: Sintesi dei principali prodotti:

-         Manuale metodologico: come produrre, diffondere e aggiornare raccomandazioni per la pratica clinica
-         Linea guida su gestione della sindrome influenzale
-         Documento di indirizzo sull’uso delle carte di rischio coronarico
-         Documento di indirizzo sull’uso del vaccino anti epatite A in Italia
-         Un registro/banca dati delle linee guida internazionali esistenti con elaborazione dei criteri di valutazione/accreditamento sui principali argomenti identificati dal PSN 1998-2000
-         Newsletter del PNLG, periodico quadrimestrale per medici del Servizio Sanitario Nazionale, di opinion leader, amministratori del SSN, associazioni di pazienti e di consumatori
-         Sito web per i medici e per i pazienti/utenti contenente tutti i documenti e i prodotti elaborati dal programma
-         Corsi di formazione

Torna su