Il portale dell'epidemiologia per la sanità pubblica

a cura del Centro nazionale per la prevenzione delle malattie e la promozione della salute dell'Istituto superiore di sanità

Osservatorio sui farmaci

Archivio 2011

(15 dicembre 2011) Uso dei farmaci in Italia: i dati gennaio-settembre 2011

Nei primi nove mesi del 2011 la spesa farmaceutica complessiva a carico del Ssn per i farmaci di classe A è stata di oltre 9300 milioni di euro (154,6 euro pro capite): una riduzione del 3,7% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. Ogni mille abitanti sono state prescritte 965,4 dosi rispetto alle 954,2 dell’anno precedente. I farmaci dell’apparato cardiovascolare rappresentano la principale categoria terapeutica sia in termini di dosi (47% del totale) che di spesa pro capite (36% del totale), seguiti da quelli dell’apparato gastrointestinale e metabolismo (15% del totale sia per i consumi sia per la spesa). Quest’ultima categoria è anche quella che ha fatto registrare l’aumento più elevato nella prescrizione rispetto al 2010 (+3,2%). I farmaci equivalenti rappresentano oramai circa il 32% della spesa farmaceutica e il 55% delle DDD (Dosi Definite Die). Il livello di spesa pubblica varia tra i circa 112 euro della Provincia autonoma di Bolzano e i circa 196 euro della Sicilia. Nei primi 8 mesi del 2011 la spesa per i farmaci erogati dalle strutture pubbliche è stata pari a 78,9 euro pro capite con un incremento dell’8,1% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. Nel complesso sono state consumate 161,8 DDD/1000 abitanti die, in crescita rispetto al 32,8% del 2010. Questi alcuni dei risultati contenuti nel nuovo rapporto OsMed sull’uso dei farmaci in Italia nel periodo gennaio-settembre 2011 presentato nel corso del XX Seminario Nazionale “La valutazione dell’uso e della sicurezza dei farmaci: esperienze in Italia” che si è svolto nei giorni scorsi presso l’Iss. Per maggiori informazioni scarica il rapporto completo (pdf 474 kb).

 

(1 dicembre 2011) Istisan congressi. La valutazione dell’uso e della sicurezza dei farmaci: esperienze in Italia

Un rapporto Istisan presenta i lavori sulle aree più rilevanti nel campo della ricerca sul farmaco in Italia, oggetto di discussione durante il XX seminario nazionale “La valutazione dell’uso e della sicurezza dei farmaci: esperienze in Italia”, previsto per il 12-13 dicembre 2011 e giunto quest’anno alla sua ventesima edizione. Nel corso delle due giornate saranno affrontate importanti tematiche quali la sicurezza di farmaci, vaccini e prodotti biologici, l’informazione sui farmaci veicolata tramite il web, l’uso e l’appropriatezza prescrittiva, e verrà presentato il rapporto dell’Osservatorio Nazionale sull’Impiego dei Medicinali (OsMed) sull’andamento della prescrizione nei primi nove mesi del 2011. Per maggiori informazioni scarica il documento completo “La valutazione dell’uso e della sicurezza dei farmaci: esperienze in Italia” (pdf 800 kb).

 

(14 luglio 2011) Prescrizione farmaceutica in Italia: le presentazioni del convegno 2011

On line le diapositive presentate al convegno “Analisi della prescrizione farmaceutica in Italia” organizzato, il 7 luglio 2011, dal reparto di Farmacoepidemiologia del Cnesps-Iss, in collaborazione dell’Agenzia italiana del farmaco (Aifa). Gli obiettivi dell’incontro: descrivere l’uso dei farmaci a livello regionale e nazionale, promuovere l’appropriatezza d’uso dei medicinali e presentare il rapporto OsMed 2010 (pdf 3,7 Mb). Scarica le presentazioni.

 

(7 luglio 2011) Rapporto OsMed 2010: spesa farmaceutica territoriale stabile

Nel 2010 il mercato farmaceutico totale è stato di oltre 26 miliardi di euro, di cui il 75% rimborsato dal Servizio sanitario nazionale (Ssn). Secondo i dati presentati nel rapporto “L’uso dei Farmaci in Italia. Rapporto nazionale anno 2010” (pdf 3,7 Mb), in media, per ogni cittadino italiano la spesa per farmaci è stata di 434 euro. I farmaci del sistema cardiovascolare, come negli anni precedenti, sono i più utilizzati con una spesa di oltre 5 miliardi di euro, e con una copertura da parte del Ssn che supera il 93%. I farmaci dermatologici (88% della spesa), del sistema genito-urinario e ormoni sessuali (57%) e quelli dell’apparato muscolo-scheletrico (52%) sono invece le categorie maggiormente a carico dei cittadini. La spesa farmaceutica territoriale complessiva, pubblica e privata, è stabile rispetto all’anno precedente (-0,1%), mentre quella a carico del Ssn cresce dello 0,4%. L’analisi della prescrizione farmaceutica nella popolazione conferma che l’età è il principale fattore predittivo dell’uso dei farmaci: la spesa media di un assistibile ultra 75enne è di circa 13 volte maggiore a quella di una persona di età compresa fra 25 e 34 anni. La prescrizione di farmaci equivalenti, che all’inizio dell’anno 2002 rappresentava il 13% delle DDD/1000 abitanti (Defined Daily Dose o Dose Definita Die), costituisce nel 2010 oltre metà delle dosi, con una certa omogeneità tra le Regioni. I primi venti principi attivi equivalenti superano il 50% della spesa e delle DDD. Leggi il rapporto completo (pdf 3,7 Mb).

 

(23 giugno 2011) Prescrizione farmaceutica nel Lazio. I dati 2009 in un rapporto Istisan

Nel 2009, la spesa a carico del Servizio sanitario nazionale (Ssn) è diminuita del 5,7% rispetto all’anno precedente, la prescrizione di farmaci equivalenti ha raggiunto il 45% delle dosi e circa il 66% della popolazione ha ricevuto almeno una prescrizione. Sono alcuni dei dati che emergono dal rapporto Istisan “Prescrizione farmaceutica nella Regione Lazio. Analisi dei dati relativi al 2009” (pdf 2 Mb). Secondo il documento, i farmaci dell’apparato cardiovascolare rappresentano la principale categoria terapeutica a carico del Ssn, con il 46% delle DDD (Defined Daily Dose o Dose Definita Die) e il 33% della spesa. Per maggiori informazioni scarica il documento completo (pdf 2 Mb).

 

(26 maggio 2011) Progetti di farmacovigilanza nella Regione Lazio

On line il bando per la proposta di progetti di ricerca nell’area della farmacovigilanza della Regione Lazio. Le proposte di progetto, su temi relativi ad appropriatezza prescrittiva, sicurezza e buon uso dei farmaci, potranno essere presentate da dipendenti di strutture pubbliche o no profit, operanti nella Regione Lazio in ambito di assistenza sanitaria e/o ricerca scientifica. La scadenza per la presentazione delle proposte di ricerca è fissata per le ore 12 del giorno 22 giugno 2011. Per maggiori informazioni visita le pagine dedicate sul sito della Regione Lazio.

 

(3 febbraio 2011) Prescrizione farmaceutica nel Lazio nei primi 9 mesi del 2010

Tra gennaio e settembre 2010, nel Lazio, la spesa farmaceutica territoriale lorda si è attestata ad oltre 1 miliardo di euro, in leggero aumento rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente (+1,3%). In crescita anche gli altri indicatori di prescrizione: ricette +4,4%, ticket +8,4%, spesa a carico Ssn +2%. Viceversa lo sconto fa rilevare una netta diminuzione del 17%. Sono alcuni dei dati del rapporto della prescrizione territoriale dei farmaci nella Regione Lazio nei primi nove mesi del 2010. Scarica il rapporto (300 kb). Sono disponibili inoltre le presentazioni del convegno “La farmacovigilanza nella Regione Lazio” che si è tenuto a Roma il 31 gennaio 2011. Scarica le presentazioni.