Il portale dell'epidemiologia per la sanità pubblica

a cura del Centro nazionale per la prevenzione delle malattie e la promozione della salute dell'Istituto superiore di sanità

Osservatorio sui farmaci

Appuntamento: archivio dei materiali

Le analisi sull’uso dei farmaci: metodi ed esperienze in Italia

Convegno svoltosi all’Iss il 15 giugno 2017. Due i focus della giornata: gli aspetti analitico-metodologici e il ritorno informativo per i professionisti. Consulta i materiali della giornata.

 

Le diverse facce dell'appropriatezza prescrittiva: il convegno all’Iss (Roma, 14 luglio 2016)

Si è parlato di appropriatezza prescrittiva, un tema di grande attualità per il nostro Srvizio sanitario nazionale (Ssn), nel convegno “Le diverse facce dell'appropriatezza prescrittiva” che si è svolto all’Istituto superiore di sanità (Iss) il 14 luglio scorso. Infatti, la sostenibilità dell’Ssn può essere garantita solo attraverso un uso appropriato degli interventi di dimostrata efficacia. Durante il convegno, organizzato dal reparto di Farmacoepidemiologia del Centro nazionale di epidemiologia, sorveglianza e promozione della salute (Cnesps) dell’Iss, il tema è stato affrontato da più punti di vista: da quello del Medico di medicina generale (Mmg) a quello dei componenti di commissioni del farmaco (regionali o di ospedale); dalla popolazione pediatrica a quella dei grandi anziani; dalla prescrizione in ambito territoriale, all’uso nelle strutture ospedaliere, o in strutture speciali come quelle carcerarie; dagli aspetti più strettamente “qualitativi” della prescrizione alle implicazioni di spesa e di sostenibilità per l’Ssn. Le esperienze presentate fanno riferimento alle diverse realtà locali - dalla Sicilia alla Provincia di Trento - e sono un esempio della capacità di mettere in condivisione le competenze disponibili sul territorio e di creare reti all'interno del Ssn. La produzione e il trasferimento di conoscenze sono fondamentali per migliorare la salute dei cittadini e adottare interventi di sanità pubblica. Per maggiori informazioni visita la pagina dedicata e scarica le presentazioni.

 

Valutazione dell’uso e della sicurezza dei farmaci: esperienze in Italia. I materiali del seminario nazionale 2015

Il 14 e il 15 dicembre 2015 si è tenuta, presso l’Istituto superiore di sanità, la ventiquattresima edizione del Seminario nazionale di Farmacoepidemiologia. Come negli anni passati, è stata un’occasione di confronto tra i principali gruppi di ricerca italiani impegnati negli studi sull’uso e sulla sicurezza dei farmaci. Il seminario è stato aperto da una relazione magistrale di Nicola Magrini (responsabile del segretariato Oms che cura l’elaborazione della lista dei farmaci essenziali), che ha discusso il valore di una lista “modello” non solo per i Paesi con basso reddito ma anche per quelli più ricchi. Due delle quattro sessioni previste hanno affrontato temi comuni agli anni precedenti: “L’uso e l’appropriatezza dei farmaci” e “La valutazione della sicurezza dei farmaci”. Le due nuove sessioni inserite nell’edizione 2015 hanno riguardato gli “Aspetti di sicurezza dei prodotti di origine naturale” e “I progetti regionali di farmacovigilanza”. Leggi l’approfondimento e scarica le presentazioni.

 

I farmaci biosimilari: uso, sicurezza, sostenibilità. I materiali del convegno di giugno 2015

Si è parlato del ruolo dei farmaci biosimilari, a partire dagli studi condotti sul loro uso e sulla loro sicurezza, nel convegno che si è tenuto all’Istituto superiore di sanità (Iss) il 25 giugno 2015. Durante il convegno sono state presentate le evidenze scientifiche disponibili, cercando di rendere espliciti i livelli di conoscenza e di incertezza e di contribuire così a ridurre timori infondati.

 

Studi clinici adattativi (pdf 1 Mb)

Presentazione relativa al seminario “Gli studi clinici adattativi”, tenuto da Paolo Bruzzi (direttore dell’unità di Epidemiologia clinica dell’Irccs San Martino-Ist di Genova) il 25 febbraio 2015 all’Iss. Il termine “adattativo” si riferisce alla possibile modifica di aspetti del disegno o dell’analisi statistica delle sperimentazioni cliniche, dopo l’avvio degli studi, senza che questo comporti una riduzione della validità dei risultati prodotti. Scopo del seminario, che ha riscosso un forte apprezzamento fra i partecipanti, è stato quello di presentare sovrapposizioni e differenze fra studi adattativi e “normali” sperimentazioni cliniche sui farmaci, e di discutere potenzialità e limiti.

 

La valutazione dell’uso e della sicurezza dei farmaci: esperienze in Italia

Sono on line i materiali del XXIII Seminario nazionale di Farmacoepidemiologia (Roma, 9 dicembre 2014) a cui hanno partecipato i principali gruppi di ricerca italiani per confrontarsi su uso e appropriatezza dei farmaci, sicurezza e sviluppo di terapie cellulari.

 

I nuovi farmaci per Hcv: frequenza della patologia, evidenze di efficacia e sicurezza, strategie di gestione

Sono già in commercio i nuovi farmaci per il trattamento virale dell’epatite C, e se da un lato si delineano modifiche radicali in quella che è la terapia attuale, dall’altra si presentano costi talmente elevati per il Servizio sanitario nazionale che minacciano di mettere a rischio il funzionamento stesso del sistema. Se ne è discusso il 10 luglio 2014 al convegno organizzato dall’Iss “I nuovi farmaci per Hcv: frequenza della patologia, evidenze di efficacia e sicurezza, strategie di gestione”. Scarica anche le presentazioni dei relatori del convegno. Per approfondire, leggi anche il contributo “L’arrivo dei nuovi farmaci anti-Hcv: gestire un problema complesso” a cura di Giuseppe Traversa (reparto di Farmacoepidemiologia, Cnesps-Iss).

 

Aie 2013: i materiali del seminario satellite sulla farmacoepidemiologia

Presentazioni del seminario satellite sulla farmaco epidemiologia svoltosi nel corso del 37° congresso dell’Associazione italiana di epidemiologia (Aie) (Roma, 4-7 novembre 2013). L’incontro, organizzato congiuntamente dal reparto di Farmacoepidemiologia del Cnesps-Iss, dal dipartimento di Epidemiologia della Regione Lazio e dall’Aie, ha approfondito alcuni temi relativi al controllo del confondimento e bias negli studi osservazionali sul profilo di beneficio-rischio dei farmaci.

 

XXII Seminario nazionale “La valutazione dell’uso e della sicurezza dei farmaci: esperienze in Italia”

Seminario organizzato a Roma per il 9 dicembre 2013. L’evento ha rappresentato un momento di riflessione e condivisione sul corretto uso dei farmaci al fine di promuoverne un utilizzo sempre più razionale tra la popolazione. Leggi l’approfondimento e scarica le presentazioni.

 

L’uso dei farmaci in Italia dal 2000 ad oggi: tra sostenibilità e innovazione possibile

Il convegno, organizzato a Roma per il 4 luglio 2013, ha proposto una riflessione complessiva sulla prescrizione farmaceutica in Italia a partire dalle analisi condotte negli ultimi 12 anni. L’evento è stata occasione per presentare il nuovo database sui farmaci VideoFar. Leggi il commento a cura del reparto di Farmacoepidemiologia, Cnesps-Iss.

 

Farmaci e immigrati. Rapporto sulla prescrizione farmaceutica in un paese multietnico

La popolazione immigrata incide poco in termini di consumo di risorse economiche: infatti, nonostante gli immigrati regolari nel 2011 abbiano rappresentato il 7,5% della popolazione italiana, la loro spesa farmaceutica è stata pari al 2,6% del totale. È uno dei dati emersi durante il convegno “Prescrizione farmaceutica nella popolazione immigrata” (pdf 87 kb) che si è svolto a Roma il 4 marzo 2012 per presentare il libro “Farmaci e immigrati. Rapporto sulla prescrizione farmaceutica in un paese multietnico” (pdf 1,8 Mb) realizzato grazie alla collaborazione tra la Società italiana di farmacia ospedaliera e dei servizi farmaceutici delle Aziende sanitarie (Sifo), il Cineaca, l’Istituto superiore di sanità (Iss), la Società italiana di medicina delle migrazioni (Simm) e il Consorzio Mario Negri sud (Cmns).

 

“La Drug Utilization attraverso i database amministrativi”: i materiali del workshop (novembre 2012)

Incontro svoltosi il 27 novembre 2012 all’istituto Mario Negri di Milano. Il workshop ha visto per la prima volta la partecipazione, il confronto la riflessione collegiale dei numerosi gruppi italiani che da anni svolgono attività di ricerca e informazione per un uso razionale dei farmaci. Per maggiori informazioni leggi il commento a cura di Maurizio Bonati e Antonio Clavenna (Istituto di ricerche farmacologiche Mario Negri) e scarica le presentazioni dei relatori.

 

XXI Seminario nazionale “La valutazione dell’uso e della sicurezza dei farmaci: esperienze in Italia”

Nell’ormai consueto appuntamento annuale sui temi della Farmacoepidemiologia (Roma, 10 dicembre 2012) si è creata l’opportunità di un confronto tra i principali gruppi di ricerca italiani. Il tema della trasparenza ha fatto da fil rouge nelle discussioni durante tutta la giornata e si è sviluppato secondo due articolazioni: l’importanza di una informazione indipendente e l’esigenza di una maggiore fruibilità delle fonti di dati per la ricerca. Per maggiori informazioni leggi il commento a cura di Roberto Raschetti (reparto di Farmacoepidemiologia, Cnesps-Iss) e scarica i materiali delle presentazioni.

 

La valutazione dell’uso e della sicurezza dei farmaci: esperienze in Italia. Riassunti (pdf 572 kb)

Rapporto Istisan Congressi, pubblicato a dicembre 2012, in cui si presentano i materiali (poster o comunicazioni orali) del XXI seminario nazionale sull’uso e la sicurezza dei farmaci (Roma, 10 dicembre 2012).

 

Istisan congressi 11/C10. “La valutazione dell’uso e della sicurezza dei farmaci: esperienze in Italia” (pdf 800 kb)

Un rapporto Istisan presenta i lavori sulle aree più rilevanti nel campo della ricerca sul farmaco in Italia, oggetto di discussione durante il XX seminario nazionale “La valutazione dell’uso e della sicurezza dei farmaci: esperienze in Italia”, che si è svolto il 12-13 dicembre 2011 e giunto alla sua ventesima edizione. Nel corso delle due giornate sono state affrontate importanti tematiche quali la sicurezza di farmaci, vaccini e prodotti biologici, l’informazione sui farmaci veicolata tramite il web, l’uso e l’appropriatezza prescrittiva, ed è stato presentato il rapporto dell’Osservatorio Nazionale sull’Impiego dei Medicinali (OsMed) sull’andamento della prescrizione nei primi nove mesi del 2011.