Il portale dell'epidemiologia per la sanità pubblica

a cura del Centro nazionale per la prevenzione delle malattie e la promozione della salute dell'Istituto superiore di sanità

alluvioni

Come proteggersi dai pericoli dell'elettricità dopo un disastro ambientale

(Traduzione e adattamento a cura della redazione di EpiCentro)

 

Alcuni consigli pratici da seguire rientrando in casa:

  • non toccare mai una linea elettrica interrotta. Chiamare la compagnia elettrica per farla riattivare
  • evitare il contatto con linee elettriche scoperte durante le pulizie o altre attività
  • non camminare nell'acqua dove ci sono linee elettriche sommerse
  • se una linea elettrica cade sulla macchina durante la guida, restare nel veicolo e allontanarsi continuando a guidare. Se il motore si ferma, non spegnere la macchina. Avvertire le persone di non toccare la macchina o la linea elettrica, quindi chiamare il servizio di emergenza locale
  • se alcuni circuiti o apparecchi elettrici si sono bagnati, oppure stanno dentro o vicino all'acqua, spegnere l'interruttore generale. Se per farlo bisogna attraversare l'acqua, chiamare un elettricista
  • non usare, spegnere o accendere apparecchi elettrici mentre si sta nell'acqua. Non accendere la luce, né usare apparecchi elettrici finché non siano stati controllati da un elettricista. Tutti gli apparecchi devono essere completamente asciutti prima di poter essere nuovamente utilizzati. In caso di qualsiasi dubbio, contattare un elettricista
  • se si vedono scintille o fili consunti quando si riattiva la corrente, oppure se si sente odore di bruciato anche se non c'è fumo visibile, spegnere immediatamente l'interruttore centrale
  • consultare la propria compagnia elettrica sull'utilizzo di qualsiasi apparecchio, generatori compresi. Non collegare generatori ai circuiti elettrici dell'abitazione senza i sistemi approvati di interruzione automatica. Se un generatore è in funzione mentre l'elettricità viene ripristinata, può provocare incendi e costituire un pericolo per i tecnici al lavoro.

Cosa fare se qualcuno si è fulminato:

  • guardare senza toccare, perché la persona potrebbe ancora essere in contatto con la fonte di elettricità: toccarla potrebbe provocare il passaggio della corrente
  • chiamare il 118
  • se possibile, spegnere la fonte di elettricità. Se non è possibile, spostarla lontano usando un oggetto isolante, di plastica, legno o cartone
  • una volta che la persona è stata isolata dalla corrente, controllare polso e respiro. Se sono interrotti o molto deboli e irregolari, cominciare a praticare le manovre di rianimazione
  • se la persona è debole, pallida o mostra altri segni di shock, metterla distesa con la testa leggermente più in basso del tronco e le gambe sollevate
  • non toccare ustioni e vesciche, né rimuovere i vestiti bruciati. Lo shock elettrico può provocare ustioni interne, quindi assicurarsi che la persona venga visitata al più presto.

 


 

trova dati