Il portale dell'epidemiologia per la sanità pubblica

a cura del Centro nazionale per la prevenzione delle malattie e la promozione della salute dell'Istituto superiore di sanità

caldo

Iniziative e progetti 2005

Ondate di calore

Sul sito del Centro di controllo delle malattie del ministero della Salute č possibile reperire numerose informazioni sulle ondate di calore, gli effetti sulla salute, le attivitā messe in atto nel 2004 e la sperimentazione del servizio di custodia. Inoltre, sono disponibili per il pubblico e per gli operatori pagine di “domande&risposte”, un decalogo dei comportamenti corretti per prevenire gli effetti del caldo, e le linee guida elaborate nel 2004.

 

Nel corso del 2004, inoltre, č stato avviato il progetto Heat lab, il laboratorio di esperienze per contrastare gli effetti del fenomeno delle ondate di calore, che ha effettuato un monitoraggio degli interventi attuati sul territorio nazionale da Regioni, comuni ed enti locali, in collaborazione con le associazioni di volontariato per fronteggiare l’emergenza caldo. Sul sito Ccm č disponibile il rapporto dell'attivitā 2004, con la mappa dei referenti locali e il rapporto dell'Istituto superiore di sanitā sulla mortalitā 2004.

Scarica anche l’articolo pubblicato su Igiene e sanitā pubblica sugli interventi attuati in Italia nell’estate 2004 per tutelare la salute degli anziani dai rischi associati alle ondate di calore.

 

Visti i risultati soddisfacenti dell’iniziativa, il ministero della Salute ha promosso nell’estate 2005 un secondo monitoraggio degli interventi locali volti a prevenire gli effetti del caldo sulla salute.

 

Consigli per vincere il caldo

Una pagina dedicata agli anziani sul sito web del ministero della Salute. Oltre a un decalogo per affrontare i rischi, sono pubblicati anche i consigli del nutrizionista e indicazioni su cosa fare in caso di malore.

 

Segnalazioni rischio calore

Sul sito della Protezione civile si trovano informazioni aggiornate quotidianamente dal sistema Heat Health Watch Warning System (HHWWS), che sulla base delle previsioni meteorologiche permette di elaborare una previsione delle condizioni a rischio per la salute in sette specifiche aree urbane. Il bollettino, rivolto alle autoritā locali per consentire una pronta attivazione di tutte le attivitā previste per proteggere le persone a rischio, č liberamente consultabile da tutti. Le informazioni vengono elaborate dal Centro di competenza nazionale per le ondate di calore, individuato dal ministero della Salute presso il Dipartimento di epidemiologia della Asl Roma E.

 

Sempre sul sito della Protezione civile sono consultabili altri due documenti:

 

Regione Lombardia

Varato il piano di iniziative della Regione Lombardia per proteggere la popolazione dal caldo estremo. Il programma coinvolge le Asl territoriali, le strutture sanitarie e i comuni della regione allertati per fronteggiare le situazioni di emergenza e rischio, individuare punti di riferimento quotidiani anche nel periodo estivo, attivi tutti i giorni della settimana, concordare programmi di turnazione con gli ambulatori sparsi sul territorio. Prosegue anche il progetto sperimentale del "Custode socio sanitario", avviato nel luglio 2004 in alcuni quartieri a rischio di degrado di Milano, che ha interessato 12.000 anziani. Infine, č stato attivato un numero verde, 840.00.00.06, per la popolazione.

La Regione Lombardia ha anche predisposto un opuscolo informativo per la popolazione anziana con indicazione dei comportamenti corretti, dal titolo “Emergenza caldo. Conoscere e prevenire i rischi di un'estate bollente”.