Il portale dell'epidemiologia per la sanità pubblica

a cura del Centro nazionale per la prevenzione delle malattie e la promozione della salute dell'Istituto superiore di sanità

Violenza domestica

Maltrattamenti degli anziani: un fenomeno in aumento

15 settembre 2011 - Secondo le stime dell’Oms, in Europa circa 4 milioni di anziani ogni anno sono vittime di abusi fisici e psicologici, 10 milioni riportano conseguenze a lungo termine e 2500 perdono la vita. Un fenomeno in probabile aumento nei prossimi anni, per via dell’invecchiamento della popolazione: nel 2025 la popolazione europea sopra i 60 anni sarà più che raddoppiata mentre nel 2050 si calcola che un terzo della popolazione sarà ultrasessantenne.

 

Il documento dell’Oms Europa European report on preventing elder maltreatment (pdf 4,2 Mb) mira a far luce su un fenomeno non ancora del tutto definito in termini di numero di vittime ma anche di misure di prevenzione efficaci. I maltrattamenti subiti dagli anziani, soprattutto donne e persone in situazioni di bisogno o in contesti sociali ed economici disagiati rimangono spesso non denunciati. Nei Paesi a reddito elevato almeno il 4-6% degli anziani subisce violenze tra le pareti domestiche mentre non ci sono dati riguardanti case di riposo e altre strutture. Indubbiamente, la conoscenza dei fattori di rischio individuali, familiari, sociali e culturali può aiutare a fare un quadro più dettagliato.

 

Tra le misure di prevenzione, gli interventi di qualificazione professionale e di supporto psicologico del personale addetto alle cure hanno dimostrato maggiore efficacia soprattutto rispetto a quelli di controllo tramite assistenti sociali o polizia. Lo sviluppo di linee guida adeguate deve avvenire attraverso un approccio multisettoriale che coinvolga welfare, politiche educative e sanitarie.

 

Risorse utili