Il portale dell'epidemiologia per la sanità pubblica

a cura del Centro nazionale per la prevenzione delle malattie e la promozione della salute dell'Istituto superiore di sanità

influenza aviaria

Comunicazione e counselling

(A cura di Barbara De Mei, Reparto malattie infettive, Cnesps-Iss)

 

Nell’ambito dell’emergenza causata dalla possibile pandemia influenzale, la comunicazione assume un ruolo fondamentale per garantire una gestione partecipata del rischio.

 

Comunicazione tra le istituzioni nazionali, regionali e locali, comunicazione tra gli operatori sanitari coinvolti, comunicazione tra i diversi soggetti sociali che spesso hanno ruoli, competenze e percezioni diverse rispetto al rischio pandemico: operatori sanitari, amministratori, cittadini, media, opinion leader.

 

Una comunicazione trasparente, omogenea e affidabile, in grado di rispondere al bisogno informativo delle persone, di ascoltare e comprendere i loro dubbi e le loro preoccupazioni è la condizione necessaria per fondare un rapporto fiduciario e per accrescere la credibilità delle istituzioni.

 

Tra gli strumenti che gli operatori sanitari hanno a disposizione, la relazione interpersonale rappresenta il mezzo più efficace per realizzare una comunicazione bidirezionale, basata sullo scambio non solo di informazioni, ma anche di bisogni, percezioni, emozioni che possono emergere nel processo relazionale.

 

Il perfezionamento di competenze relazionali e di strategie comunicative negli operatori sanitari può senz’altro favorire lo sviluppo di una relazione efficace, centrata sulle reali esigenze delle persone.

Per questo motivo EpiCentro propone una sessione dedicata all’approfondimento di competenze e strategie finalizzate a rafforzare la qualità della relazione e il rapporto di fiducia e collaborazione.


 

trova dati