Il portale dell'epidemiologia per la sanità pubblica

a cura del Centro nazionale per la prevenzione delle malattie e la promozione della salute dell'Istituto superiore di sanità

influenza aviaria

Notiziario – 16 settembre 2010

L’influenza aviaria nel mondo: i dati 2003-2010 di Eurosurveillance

La regolare reintroduzione del virus attraverso gli uccelli selvatici nei Paesi che ne hanno controllato i focolai (come Bulgaria, Romania, Turchia e Vietnam) sottolinea l'importanza di mantenere una adeguata sorveglianza e capacità di risposta per le infezioni sia negli animali sia nell'uomo. L’articolo “The influenza A(H5N1) epidemic at six and a half years: 500 notified human cases and more to come”, pubblicato su Eurosurveillance il 22 luglio 2010 presenta i dati sull’influenza aviaria A/H5N1, sia negli animali che nell’uomo, raccolti dall’Istituto francese de Veille Sanitarie dal novembre 2003 al luglio 2010. Nel mondo tra il 2003 e il 2010 si sono verificati 500 casi umani e 296 decessi (letalità del 59%). Leggi l’approfondimento.

 


 

trova dati