Il portale dell'epidemiologia per la sanità pubblica

a cura del Centro nazionale per la prevenzione delle malattie e la promozione della salute dell'Istituto superiore di sanità

procreazione medicalmente assistita

Proteggi la tua fertilità, ora!

Settimana di informazione e prevenzione dell’infertilità (29 settembre - 4 ottobre 2008)

Campagna promossa dall’Istituto superiore di sanità e dal ministero del Lavoro, della Salute e delle Politiche sociali.

 

 

Spesso, l’infertilità dipende da cause e da abitudini di vita che possono essere facilmente affrontate e corrette. Il fumo, l’uso di sostanze stupefacenti, l’obesità o l’eccessiva magrezza, le piccole infezioni sessuali e l’età avanzata (in particolare nelle donne): sono tutti fattori che compromettono la fertilità. Saperlo è indispensabile per proteggere la propria fertilità, sia femminile che maschile. Consultare uno specialista, anche se non ci sono sintomi allarmanti, è il primo passo concreto per fare prevenzione.

 

La campagna, promossa dall’Istituto superiore di sanità e dal ministero del Lavoro, della Salute e delle Politiche sociali, ha lo scopo di divulgare informazioni su come proteggere la propria fertilità, rivolte soprattutto ai giovani, e di offrire un servizio di consulenza e di visite gratuite, per la prevenzione concreta dell’infertilità.

 

La campagna è stata veicolata attraverso riviste, quotidiani e la diffusione di opuscoli informativi, anche grazie alla collaborazione delle società scientifiche che si occupano di salute riproduttiva, delle associazioni dei pazienti, degli assessorati alla sanità delle Regioni, degli ordini provinciali dei medici.

 

I centri specializzati che hanno aderito all’iniziativa offrono un servizio di visite ginecologiche e andrologiche gratuite e una consulenza specialistica anche ai fini di una valutazione diagnostica. Per informazioni sul centro più vicino che ha aderito all’iniziativa, è stato attivato il numero verde 800 561444: può essere contattato, da telefono fisso, dal lunedì al sabato dalle ore 8 alle 21.