Il portale dell'epidemiologia per la sanità pubblica

a cura del Centro nazionale per la prevenzione delle malattie e la promozione della salute dell'Istituto superiore di sanità

Health Behaviour in School-aged Children (Hbsc)

Che cosa è la sorveglianza Hbsc

Hbsc (Health Behaviour in School-aged Children - Comportamenti collegati alla salute in ragazzi di età scolare), è uno studio multicentrico internazionale svolto in collaborazione con l’Ufficio regionale per l’Europa dell’Organizzazione mondiale della sanità (Oms) e pensato per approfondire lo stato di salute dei giovani e il loro contesto sociale. Hbsc rivolge la sua attenzione a un campione di ragazzi (sia maschi che femmine) in età scolare: 11, 13 e 15 anni.

 

La sorveglianza Hbsc è gestita da un network di ricercatori Universitari e Istituzioni governative coordinate da un comitato costituito da membri eletti dei Paesi rappresentati.

 

La raccolta dati si svolge sulla base di un protocollo multidisciplinare che viene sviluppato, e aggiornato negli anni, dal gruppo di ricerca internazionale della sorveglianza con la partecipazione di ricercatori provenienti da ognuno degli Stati partecipanti. Il protocollo definisce le modalità di svolgimento dell’indagine, fornendo le indicazioni relative alle regole da seguire e alle procedure di codifica dei dati raccolti, permettendo così il confronto tra le informazioni acquisite dai diversi Paesi.

 

Obiettivo principale dell’indagine è accrescere la conoscenza dei determinanti di salute e del benessere degli adolescenti al fine di poter meglio orientare le politiche (nazionali e internazionali) di prevenzione e promozione della salute rivolte ai giovani.

 

Per le indagini viene utilizzato un questionario a risposte chiuse che viene somministrato ai ragazzi delle scuole campionate e che è composto da una parte comune a tutti i Paesi e da sezioni di approfondimento facoltative che ogni Stato partecipante può decidere di includere sulla base di particolari interessi a livello nazionale.

 

Il questionario rivolto ai ragazzi è composto da un set di domande che indagano vari settori:

  • i comportamenti correlati con la salute
  • la salute e il benessere individuale
  • il contesto sociale
  • il contesto ambientale di sviluppo delle competenze relazionali.

Per quanto riguarda i comportamenti collegati alla salute, che rappresentano la parte fondamentale del questionario, le aree esplorate sono le seguenti:

  • alimentazione (consumo di frutta, verdura, dolci e bibite zuccherate, ecc.)
  • igiene orale
  • attività fisica e sedentarietà (svolgimento di regolare attività fisica durante la settimana, tempo trascorso a guardare la televisione, a giocare con videogiochi, o al computer)
  • comportamenti a rischio (consumo di tabacco e alcol, eventuale uso di cannabis, gioco d’azzardo)
  • comportamenti sessuali (età al primo rapporto completo, utilizzo di metodi anticoncezionali)
  • fenomeni di violenza e infortuni (eventuali atti di “bullismo” e “cyberbullismo” agiti o subiti nell’ambito del gruppo dei pari, frequenza di infortuni)
  • benessere percepito.

Anche il contesto scolastico è oggetto di studio e approfondimento; infatti, mediante un questionario rivolto al dirigente scolastico, si raccolgono utili informazioni sulla scuola sia in termini di iniziative e programmi di promozione della salute, sia in termini di adeguatezza delle infrastrutture.

 

Risorse utili



 

trova dati

 

Data di creazione della pagina: 24 gennaio 2019

Revisione a cura di: Angela Spinelli, Paola Nardone, Daniela Pierannunzio – Centro nazionale per la prevenzione delle malattie e la promozione della salute, Cnapps-Iss

TOP