Il portale dell'epidemiologia per la sanità pubblica

a cura del Centro nazionale per la prevenzione delle malattie e la promozione della salute dell'Istituto superiore di sanità

home > CHRODIS-JA: la Joint Action europea sulle malattie croniche...

Integrazione, gestione e assistenza

CCM-CHRODIS

Supporto alla Joint Action CHRODIS PLUS (Implementing good practices for chronic diseases)

 

 

In evidenza

 

15/11/2018 - Giornata mondiale del diabete 2018

Secondo i dati pubblicati nel 2017 dalla World Diabetes Federation nel mondo sono 425 milioni le persone che vivono con il diabete (1 adulto su 11) e 212 milioni (1 adulto su 2) non sanno di averlo. In Italia, l’Istat stima che nel 2016 le persone con diabete sono oltre 3 milioni e 200 mila, cioè il 5,3% dell’intera popolazione. Numeri che fanno riflettere anche alla luce dell’impatto sociale che questa patologia ha sia sui sistemi sanitari nazionali (Ssn) come problema di salute pubblica sia sulle persone e sui loro familiari. E proprio per promuovere il ruolo della famiglia nella gestione, cura e prevenzione del diabete che l’edizione 2018 del World Diabetes Day (14 novembre) viene dedicata a “Famiglia e diabete” (The Family and Diabetes). In occasione della Giornata, l’Istituto superiore di sanità (Iss) – tramite EpiCentro - continua la collaborazione con il Desk italiano di Unric (Ufficio di informazione Onu per l’Europa occidentale) producendo un testo informativo sulle diverse attività portate avanti dall’Istituto su questa tematica e due videomessaggi: “Dalla gestione integrata del diabete al contrasto delle malattie croniche”, di Marina Maggini (Centro nazionale per la ricerca e la valutazione preclinica e clinica dei farmaci, Iss); “La ricerca sul campo, i dati misurati e il diabete non noto”, di Luigi Palmieri (Malattie cardiovascolari, dismetaboliche e dell’invecchiamento, Iss). Leggi l’approfondimento.

 

4/10/2018 - Il lavoro del Centro retinopatia diabetica di Torino

Nei Paesi industrializzati la retinopatia diabetica è la prima causa di cecità in età lavorativa. La diagnosi precoce e l’esame periodico del fondo oculare sono essenziali per identificare e ritardare eventuali lesioni alla retina potendo così avviare i trattamenti prima che si manifestino disturbi alla vista. L’articolo “Retinopatia diabetica insidia per gli occhi”, pubblicato nella rivista CardioPiemonte (anno 2018 numero 2), fa il punto sulle attività di screening realizzate dal Centro retinopatia diabetica dell’Azienda ospedaliera-universitaria Città della salute e della scienza, sulla ricerca di base svolta dal Laboratorio di retinopatia e sul lavoro dell’equipe del laboratorio di Pedagogia clinica. Per maggiori informazioni scarica la rivista (pdf 2,2 Mb).

 

 

Scenario

Nel 2014 la Commissione europea ha promosso la Joint Action CHRODIS (Addressing chronic diseases & healthy ageing across the life cycle) per promuovere e facilitare un processo di scambio e trasferimento di buone pratiche per un'azione efficace contro le malattie croniche, con un focus specifico sulla promozione della salute e la prevenzione delle malattie croniche, sulla co-morbosità e il diabete. Durante i lavori della JA è stata sviluppata una piattaforma web per lo scambio e la diffusione di informazioni con l'obiettivo di offrire a decisori, operatori sanitari, cittadini e ricercatori le informazioni più rilevanti sulle migliori prassi nelle malattie croniche concentrandosi principalmente su malattie cardiovascolari, ictus e diabete.

 

Per sviluppare ulteriormente le attività di CHRODIS è stata avviata la Joint Action CHRODIS PLUS (2017-2020) che, attraverso azioni pilota nei vari Paesi europei partecipanti, prevede il trasferimento dei risultati di CHRODIS nella pratica. A sostegno delle attività della JA verrà sviluppato un network italiano di esperti (Programma Ccm 2016-Area azioni centrali).

 

Obiettivi e risultati attesi

Il progetto si propone di creare e sviluppare un network italiano a supporto della Joint Action CHRODIS PLUS finalizzata all'implementazione delle raccomandazioni CHRODIS per il miglioramento della cura delle persone con malattie croniche, e all'implementazione di buone pratiche.

 

Risorse utili