Il portale dell'epidemiologia per la sanità pubblica

a cura del Centro nazionale per la prevenzione delle malattie e la promozione della salute dell'Istituto superiore di sanità

home > Ospedalizzazioni per amputazione all’arto inferiore...

Integrazione, gestione e assistenza

Ospedalizzazioni per amputazione all’arto inferiore

Le ospedalizzazioni per amputazione all’arto inferiore sono considerate un evento evitabile in quanto prevenibili con periodici controlli e una adeguata assistenza.

 

Nel periodo 2001-2009, il tasso di dimissione per amputazione nelle persone con diabete è variato da 12,0 a 14,7 per 100.000 residenti, e da 4,3 a 4,2 per 100.000 se si considerano solo gli interventi di amputazione maggiore (ovvero le amputazioni sopra il livello del piede). Le amputazioni fra i diabetici rappresentano circa il 60% di tutti i ricoveri per amputazione non traumatica registrati in Italia.

 

 Nella popolazione diabetica si effettuano più amputazioni minori rispetto alla popolazione non diabetica mentre la frequenza delle amputazioni maggiori è simile nelle due popolazioni (nel 2009 è pari a 3,8 per 100.000). Tuttavia, va osservato che le persone con diabete rappresentano solo il 5% della popolazione, pertanto calcolando i tassi di amputazione maggiore sulla corrispondente popolazione a rischio, nel 2009 il tasso nella popolazione diabetica è oltre 20 volte superiore a quello della popolazione non diabetica.

 

Tasso di amputazione minore e maggiore standardizzato per età e sesso (per 100.000 residenti) nella popolazione diabetica e non diabetica

 

Le amputazioni sono più frequenti fra gli uomini, con un tasso di circa due volte superiore a quello delle donne e sono fortemente associate all’età, con valori prossimi allo zero prima dei 40 anni e successivamente crescenti esponenzialmente con l’età con valori, nel 2009, pari a 50 per 100.000 residenti nelle persone con più di 70 anni.

 

La frequenza dei ricoveri per amputazione maggiore, ha una elevata variabilità regionale; il range del tasso standardizzato varia da 0,7 a 5,3 per 100.000, senza però evidenziare un gradiente Nord-Sud.

 

Per maggiori approfondimenti consultare il secondo volume della Collana SID IL Diabete in Italia e la pubblicazione sulla rivista Plos One Lower Extremity Amputations in Persons with and without Diabetes in Italy: 2001–2010

 

 

Tassi di dimissione standardizzati (per 100.000 residenti) per amputazione maggiore. Distribuzione in quartili – Anno 2009

 

Amputazioni maggiori

 

Fonte: Ministero della Salute; elaborazione ISS