Il portale dell'epidemiologia per la sanità pubblica

a cura del Centro nazionale per la prevenzione delle malattie e la promozione della salute dell'Istituto superiore di sanità

Sorveglianza ostetrica (Itoss)

Documentazione - Dal Gruppo di lavoro

30 novembre 2017 - In questa sezione del sito sono riportati i principali documenti (articoli scientifici, rapporti, linee guida, ecc) prodotti dal Gruppo di lavoro della sorveglianza ostetrica dell’Iss.

 

Per facilitare la ricerca da parte degli operatori i documenti sono divisi per anno di pubblicazione.

 

 

2017

 

La ricerca di salute pubblica in ambito ostetrico coordinata dall’Iss

È disponibile, a pagamento sul sito di Recenti progressi in medicina, l’editoriale a cura di Serena Donati (Iss) “La ricerca di salute pubblica in ambito ostetrico coordinata dall’Istituto Superiore di Sanità” (2017;108(10):385). L’articolo fornisce una panoramica sulla sorveglianza ostetrica per la mortalità e la morbosità materna grave, che attualmente copre il 77% delle nascite totali e promuove la prevenzione delle gravi complicanze ostetriche. Per maggiori informazioni visita il sito di Recenti progressi in medicina e consulta le sezioni del sito di Itoss dedicate alla sorveglianza ostetrica sulla mortalità materna e sulla morbosità materna grave.

 

WHO GLOSS: a global study to promote the reduction of preventable maternal and neonatal deaths related to sepsis

Articolo pubblicato su Recenti progressi in medicina a settembre 2017 che presenta gli obiettivi dello studio dell’Oms volto a promuovere, a livello globale, la riduzione delle morti materne e neonatali prevenibili causate da sepsi. La sorveglianza osterica Iss-Regioni coordina lo studio italiano. Consulta l’articolo.

 

Emorragia post partum. In: Linee di indirizzo clinico-organizzative per la prevenzione delle complicanze legate alla gravidanza

Sezione dedicata all’Emorragia post partum all’interno del documento “Linee di indirizzo clinico-organizzative per la prevenzione delle complicanze legate alla gravidanza” pubblicato a luglio 2017 da Agenas (Agenzia nazionale per i servizi sanitari regionali). Consulta il documento (pdf 1,9 Mb).

 

Itoss: la sorveglianza ostetrica Istituto superiore di sanità-Regioni.

Poster contenuto nel documento “83 anni di Sanità Pubblica. Un racconto attraverso i Poster”, raccolta di poster elaborati dal personale dell’Iss in occasione delle celebrazioni per gli 83 anni dalla fondazione dell’Ente. I poster sono stati esposti anche nell’ambito di una mostra organizzata presso l’Iss il 19-21 aprile 2017. Consulta il documento completo (pdf 16 Mb).

 

Do Italian pregnant women use periconceptional folate supplementation?

Articolo dedicato all’uso dell’acido folico nel periodo periconcezionale e pubblicato nel 2017 negli Annali dell’Istituto superiore di sanità. Consulta l’articolo (pdf 96 kb).

 

 

2016

 

Linea guida Iss-Snlg. Emorragia post partum: come prevenirla, come curarla

Documento pensato per sostenere i professionisti sanitari nel promuovere la prevenzione dell’emorragia post partum (Epp), la tempestività della diagnosi e l’appropriatezza del trattamento e presentata dal sistema di sorveglianza della mortalità materna Itoss a ottobre 2016. Frutto del lavoro di un gruppo multidisciplinare di esperti il documento è basato sulla metodologia del Sistema nazionale Linee Guida dell’Iss. Consulta il documento completo (pdf 1,6 Mb) e leggi l’approfondimento.

 

Consumo di farmaci in gravidanza e appropriatezza prescrittiva nella regione Lazio

Rapporto Istisan 16/29 pubblicato a novembre 2016. Il documento riporta i risultati di uno studio che ha analizzato le prescrizioni e il consumo di farmaci tra le donne in gravidanza per identificare eventuali criticità relative a prescrizioni clinicamente inappropriate o a rischio teratogeno, con l’obiettivo di migliorare la pratica prescrittiva dei professionisti sanitari. Lo studio è stato realizzato grazie a un finanziamento della Regione Lazio su fondi dell’Agenzia italiana del farmaco (Aifa), Leggi il rapporto Istisan, l’approfondimento sul rapporto e sul convegno dedicato allo studio (19 maggio 2015).

 

Sorveglianza della mortalità e morbosità materna grave in Italia

Articolo pubblicato nel Notiziario dell’Istituto superiore di sanità a luglio-agosto 2016. Riassume i temi trattati nel corso del convegno annuale (27 maggio 2016) di presentazione dei risultati delle attività di sorveglianza, ricerca e formazione dell’Italian Obstetric Surveillance System (Itoss), finanziata dal Ccm-Ministero della Salute. Consulta il documento (pdf 2,4 Mb).

 

Do generic correction algorithms produce reliable estimates?

Lettera pubblicata su The Lancet ad aprile 2016 che mette in luce i limiti dell’utilizzo di algoritmi per la stima del rapporto di mortalità materna. Consulta la lettera.

 

Attività della sorveglianza ostetrica: l’Istituto Superiore di Sanità-Regioni per la gestione della morbosità materna grave da emorragia del post partum

Approfondimento pubblicato all’interno della sezione salute materno infantile del “Rapporto Osservasalute 2015. Stato di salute e qualità dell'assistenza nelle Regioni italiane” (2016). Consulta il Rapporto Osservasalute 2015.

 

Methods to estimate maternal mortality: a global perspective

Articolo pubblicato nel 2016 sulla rivista Journal of Epidemiology & Community Health. Un editoriale sui metodi da adottare per la stima della mortalità materna, una riflessione sul ruolo insostituibile della sorveglianza attiva dei casi incidenti di morte e morbosità materna grave per la prevenzione degli eventi avversi evitabili. Consulta l’articolo.

 

 

2015

 

La sorveglianza della mortalità materna in Italia: validazione del progetto pilota e prospettive future

Articolo pubblicato a giugno 2015 nel Notiziario dell’Istituto superiore di sanità (Notiziario Iss - Volume 28 - Numero 6, giugno 2015, pdf 1 Mb). L’articolo descrive la metodologia, i risultati e le prospettive future della sorveglianza ostetrica in Italia presentati il 5 marzo 2015, presso l’Iss, in occasione del convegno di chiusura del progetto pilota di sorveglianza della mortalità materna finanziato dal ministero della Salute e realizzato in collaborazione con sei Regioni. Consulta anche l’approfondimento sul convegno di chiusura del progetto.

 

Una riflessione sui conflitti di interesse di natura ideologica e religiosa in ambito riproduttivo

Articolo pubblicato su Ricerca & Pratica nel 2015. Una riflessione di Serena Donati (Iss) sulla necessità di un cambiamento di paradigma culturale per restituire la parola alle donne nelle scelte riproduttive. Consulta l’articolo.

 

 

2014

 

Morbosità materna grave da emorragia del post partum: aspetti metodologici del progetto coordinato dall’Italia Obstetrics Surveillance System

Approfondimento pubblicato all’interno della sezione salute materno infantile del “Rapporto Osservasalute 2014. Stato di salute e qualità dell'assistenza nelle Regioni italiane” (2014). Consulta il Rapporto Osservasalute 2014.

 

Maternal mortality estimates

Lettera pubblicata dall’Iss su The Lancet nel 2014 a seguito della pubblicazione del Global Burden of Disease Study 2013 (GBD). L’Iss commenta in particolare l’affidabilità della stima del rapporto della mortalità materna in Italia basato sui certificati di morte pubblicato nel GBD 2013. Leggi la lettera.

 

Appropriatezza degli esami diagnostici in gravidanza

Approfondimento pubblicato all’interno della sezione salute materno infantile del “Rapporto Osservasalute 2013. Stato di salute e qualità dell'assistenza nelle Regioni italiane” (2014). Consulta il Rapporto Osservasalute 2013.

 

Sorveglianza della mortalità materna: progetto pilota in regioni del Nord, Centro e Sud ed Isole

Approfondimento pubblicato all’interno della sezione salute materno infantile del “Rapporto Osservasalute 2013. Stato di salute e qualità dell'assistenza nelle Regioni italiane” (2014). Consulta il Rapporto Osservasalute 2013

 

Salute materno-infantile. In: Misurare in sanità pubblica: registri e sorveglianza. Situazione attuale e prospettive

Rapporto Istisan 14/23. Il rapporto riassume i risultati della ricognizione che l’Università di Torino, l’Istituto superiore di sanità (Iss) e l’Agenzia nazionale per i servizi regionali sanitari (Agenas) – nell’ambito di un progetto Ccm-ministero della Salute e del Piano nazionale della prevenzione (Pnp) 2010-2012 – hanno utilizzato per valutare il fabbisogno conoscitivo in tema di sorveglianze e registri in Italia e per elaborare una proposta di sviluppo delle capacità di sorveglianza e registrazione. L’analisi mira, infatti, a identificare gli strumenti che potrebbero essere adottati per migliorare la capacità di produzione di conoscenza ad uso della programmazione e dell’azione (in particolare di quella preventiva). Leggi l’approfondimento sul rapporto Istisan.

 

 

2013

 

Al via il progetto Iss di sorveglianza della mortalità materna

Articolo pubblicato su Gyneco Aogoi nel 2013 La sorveglianza pilota della mortalità materna spiegata ai soci dell’Associazione dei Ginecologi Italiani. Consulta l’articolo (pdf 85 kb).

 

La mortalità materna. In: Nascere a Roma oggi

Risultati in pillole sulla sottostima del rapporto di mortalità materna, le differenze regionali e i fattori di rischio di morte materna nel Report dell’Associazione Il Melograno, Centro Informazione Maternità e Nascita di Roma. Consulta l’articolo (pdf 1,4 Mb).

 

 

2012

 

Obstetric near-miss cases among women admitted to intensive care units in Italy

Articolo pubblicato su Acta Obstetricia et Gynecologica Scandinavica nel 2012. I risultati di uno studio sui casi di morbosità materna grave individuati tramite le schede di dimissione ospedaliera realizzato in 6 Regioni italiane. Consulta l’articolo.

 

Studio delle cause di mortalità e morbosità materna e messa a punto di modelli di sorveglianza della mortalità materna

Il Rapporto Istisan 12/6 pubblicato ad aprile 2012 analizza il fenomeno delle morti materne e della morbosità materna grave e, in linea con le rilevazioni effettuate in altri Paesi europei, rileva per le Regioni partecipanti, una sottostima (63%) del rapporto di mortalità materna rilevato dai flussi correnti. Alla luce della rilevanza del problema emersa dallo studio, il Ministero della Salute ha finanziato un progetto pilota di sorveglianza della mortalità materna in 7 regioni per raccogliere informazioni sulla natura e le cause delle morti materne, prevenire i decessi evitabili e migliorare la qualità e la sicurezza dell’assistenza al percorso nascita. Consulta il Rapporto Istisan 12/6 (pdf 1,1 kb)

 

 

2011

 

Maternal Mortality in Italy: a record linkage study

Articolo pubblicato nel 2011 sulla rivista BJOG An International Journal of Obstetrics and Gynaecology. L’utilizzo di procedure di record linkage tra i flussi di dati del Registro di mortalità e delle Schede di dimissione ospedaliera per individuare le morti materne avvenute in 5 Regioni tra il 2000 e il 2007 ha evidenziato una sottostima del 63% del rapporto di mortalità materno considerato ufficiale per l’Italia e utilizzato nei confronti internazionali. Consulta l’articolo.