Il portale dell'epidemiologia per la sanità pubblica

a cura del Centro nazionale per la prevenzione delle malattie e la promozione della salute dell'Istituto superiore di sanità

Sorveglianza ostetrica (Itoss)

Inoss: International Network of Obstetric Survey Systems

30 novembre 2017 - L’International Network of Obstetric Survey System (Inoss) è un network internazionale di sistemi di sorveglianza ostetrica istituito nel 2010 con l’obiettivo di facilitare lo studio di complicanze gravi e rare della gravidanza e del parto e, tramite la diffusione dei risultati raggiunti, promuovere il miglioramento dell’assistenza ostetrica.

 

Partecipano a Inoss Australia, Austria, Belgio, Danimarca, Finlandia, Francia, Germania, Islanda, Italia, Nuova Zelanda, Norvegia, Paesi Bassi, Portogallo, Slovacchia, Spagna, Svezia, Giappone, Usa e il Regno Unito, che ha promosso l’istituzione del network.

 

L’Italia fa parte di Inoss dal 2012, grazie agli studi condotti dall’Istituto superiore di sanità con la denominazone di Itoss (Italian Obstetric Surveillance System).

 

La collaborazione al network offre molti vantaggi per lo studio delle complicazioni rare. L’utilizzo di definizioni condivise e di data set comuni, la disponibilità di dati raccolti ad hoc in modo prospettico e la possibilità di condurre analisi aggregate sono elementi che rafforzano la validità degli studi condotti nei singoli Paesi partecipanti. Per le condizioni morbose rare questo tipo di collaborazioni sono spesso l’unica strada per rendere disponibili prove di qualità elevata, in grado di guidare e migliorare la pratica clinica.

 

I principali obiettivi di Inoss sono:

  • promuovere la collaborazione tra i sistemi di sorveglianza ostetrica population-based esistenti
  • sostenere lo sviluppo di nuovi sistemi di sorveglianza ostetrica incoraggiare e realizzare studi collaborativi per promuovere l’armonizzazione delle definizioni di caso e permettere analisi aggregate di dati per le condizioni rare in gravidanza
  • discutere argomenti di interesse comune, incluse le definizioni di caso, la validazione dei dati, la metodologia, gli aspetti etici, la protezione dei dati e la loro pubblicazione
  • cercare di produrre prove che possano contribuire a prevenire e a migliorare la qualità delle cure fornite alle donne con condizioni morbose rare e gravi in gravidanza
  • tramite la disseminazione dei risultati, sostenere il miglioramento della qualità dell’assistenza ostetrica e il finanziamento della ricerca sulle condizioni morbose gravi e rare in gravidanza.

Sistemi di sorveglianza ostetrica che partecipano al network:

  • United Kingdom Obstetric Surveillance System (Ukoss)
  • Australasian Maternity Outcomes Surveillance System (Amoss)
  • Austrian Obstetric Survey System (Auoss)
  • Belgian Obstetric Surveillance System (Boss)
  • Épidémiologie de la Morbidité Maternelle Sévère (Epimoms)
  • German Obstetric Surveillance System (Geross)
  • Italian Obstetric Surveillance System (Itoss)
  • Nordic Obstetric Surveillance Study (Noss - Svezia, Islanda, Finlandia, Norvegia, Danimarca)
  • Netherlands Obstetric Surveillance System (Nethoss)
  • Slovak Obstetric Survey System (Soss).

Risorse utili: