Il portale dell'epidemiologia per la sanità pubblica

a cura del Centro nazionale per la prevenzione delle malattie e la promozione della salute dell'Istituto superiore di sanità

La sorveglianza Passi d'Argento

Rapporto nazionale Passi d’Argento 2012: descrizione del campione

31 luglio 2014 - La popolazione in studio è costituita da oltre 10 milioni di residenti con 65 e più anni, iscritti al 31 dicembre 2011 nelle liste delle anagrafi sanitarie delle 18 Regioni e P.A. di Trento partecipanti alla rilevazione condotta tra marzo 2012 e gennaio 2013 e corrisponde a circa l’80% della popolazione totale con 65 e più anni.

 

Da marzo 2012 a gennaio 2013, sono state intervistate oltre 24 mila persone, selezionate con campionamento proporzionale stratificato per sesso e classe di età dalle anagrafi sanitarie di Asl o di Regione.

 

Rappresentatività del campione per età e sesso

La distribuzione per sesso e classe di età del campione (dati non pesati), confrontata con la popolazione residente nelle stesse Asl, appare molto simile.

 

Il 44% degli intervistati è di sesso maschile, l’età media per gli uomini è 75 anni con range 65-105 e per le donne 76 con range 65-107.

 

Distribuzione del campione e della popolazione per classi di età nelle donne

Pool PdA 2012 (n=13.606)

 

 

 

Distribuzione del campione e della popolazione per classi di età negli uomini

Pool PdA 2012 (n=10.523)

 

 

Profilo sociale

 

Titolo di studio

 

Più della metà del campione (60%) non ha alcun titolo di studio o ha la licenza elementare, il 20% ha la licenza media inferiore, il 15% la licenza media superiore e il 5% è laureato.

 

Il livello di istruzione conseguito dipende fortemente dall’età. La scolarità bassa (nessun titolo di studio/licenza elementare) è maggiormente diffusa tra le persone più anziane (50% nella classe di età 65-74 e 70% dopo i 75 anni) e tra le donne (66% vs 37% tra gli uomini).

 

Livello di istruzione per genere

Pool PdA 2012 (n=23.818)

 

 

Scolarità bassa (nessun titolo/licenza elementare) per genere e classi di età

Pool PdA 2012 (n=23.818)

 

 

Scolarità bassa (nessun titolo/licenza elementare)

Percentuali per Regione di residenza - PdA 2012

 

* Lombardia, Fvg e Marche hanno partecipato solo con una Azienda

 

Le Regioni meridionali sono quelle in cui vi sono prevalenze più elevate di bassa scolarità (nessun titolo/licenza elementare). Non si nota però un forte gradiente Nord-Sud. La variabilità del dato è legata anche alle differenze nelle distribuzioni per età delle popolazioni di riferimento.

 

Stato civile

 

Il 61% dell’intero campione è coniugato/convivente, il 30% è vedovo, il 6% celibe/nubile e il 3% separato/divorziato. Come è facile attendersi, genere e età fanno la differenza. Il 45% delle donne risulta vedova contro il 12% degli uomini, dopo i 75 anni le stesse percentuali salgono a 60 per le donne e a 19 per gli uomini.

 

Stato civilie

Pool PdA 2012 (n=23.960)

 

 

Difficoltà economiche

 

Il 42% del campione ha riferito di non avere nessuna o poche difficoltà economiche ad arrivare a fine mese con le proprie risorse finanziarie, il 42% qualche difficoltà e il 16% molte difficoltà economiche. Le donne dichiarano di avere maggiori difficoltà (18% vs 14 negli uomini) mentre non emergono forti differenze tra le 3 classi di età. La distribuzione regionale mostra invece un chiaro gradiente Nord-Sud a sfavore delle Regioni meridionali.

 

Qualche o molte difficoltà economiche

Percentuale per Regione di residenza - Pool PdA 2012

 

* Lombardia, Fvg e Marche hanno partecipato solo con una Azienda