Il portale dell'epidemiologia per la sanità pubblica

a cura del Centro nazionale per la prevenzione delle malattie e la promozione della salute dell'Istituto superiore di sanità

La sorveglianza Passi d'Argento

Rapporto nazionale Passi d'Argento 2012: depressione

 

A colpo d’occhio

 

I sintomi depressivi nella popolazione adulta: prevalenze e caratteristiche socio-demografiche

  • La depressione, uno dei 4 “giganti” della geriatria, così come definiti dall’Oms, è presente tra gli anziani intervistati in misura del 21%, maggiore nelle classi d’età 75 e più rispetto ai 65-74 (25% vs 18%), con notevoli differenze per genere (uomini 14% vs donne 26%). Anche per la depressione sembra pesare molto la differente percezione sulle difficoltà economiche: presente nel 12% di coloro che sentono di arrivare a fine mese con nessuna difficoltà, si riscontra nel 22% e nel 41% per chi rispettivamente percepisce qualche e molte difficoltà economiche. La prevalenza di persone con sintomi depressivi è maggiore tra chi riferisce diagnosi di patologia cronica: 36% nei casi in cui le patologie sono 3 o più, 19% tra coloro che ne riportano 1 o 2 e 11% tra coloro che dichiarano di non avere patologie croniche. Soffrono di sintomi di depressione il 59% degli anziani che non sono autonomi nello svolgere 1 o più attività della vita quotidiana di base (Adl) contro il 18% di chi è autonomo in tutte le ADL e il 43% di quelli non autonomi in almeno 1 attività strumentale (Iadl) contro il 14% di chi è autonomo in tutte le Iadl.
  • Una discreta percentuale di persone con sintomi depressivi (21%) non chiede aiuto a nessuno, chi lo fa si rivolge nel 23% dei casi ad medico/operatore sanitario, nel 19% a familiari e amici, e nella maggior parte dei casi (37%) ad entrambi, medici e persone care. Non emergono differenze di genere o età.
  • Un aspetto che, pur essendo soggettivo e riguardante la percezione individuale, richiama l’attenzione è certamente che gli intervistati che riportano sintomi di depressione riferiscono che nei 30 giorni precedenti l’intervista hanno vissuto in media 18 giorni in cattiva salute per motivi psicologici.

La distribuzione geografica

  • L’analisi della distribuzione regionale mostra differenze anche molto marcate fra le Regioni con un gradiente di maggiore gravità fra Nord e Sud. Nelle Isole si rilevano le percentuali maggiori: 34% in Sicilia e 33% in Sardegna, seguono la Campania e la Calabria dove si registra il 30%. In Molise si riscontra la prevalenza più bassa pari al 13%. Sono positivi anche dati raccolti nelle Asl di Milano e Triestina dove si rilevano rispettivamente il 12% e 11%.

Sintomi depressivi e qualità della vita

  • La percezione della qualità della propria vita è chiaramente peggiore nelle persone che riferiscono sintomi depressivi rispetto al resto della popolazione: il 58% delle persone che vivono questa condizione definisce il proprio stato di salute come “cattivo” e il 54% è poco soddisfatto della propria vita o proprio per nulla.
  • Anche la salute fisica, oltre quella psicologica, delle persone che riferiscono sintomi depressivi risulta decisamente compromessa se paragonata al resto della popolazione adulta: nel mese precedente l’intervista le prime dichiarano mediamente molti più giorni vissuti in cattive condizioni fisiche (17 giorni vs 4 giorni), in cattiva salute psicologica (18 vs 3) e molti più giorni con limitazione delle abituali attività, a causa dello stato fisico e psicologico (15 vs 2).

 

 

 

Sintomi di depressione – pool PdA 2012 (n=17.723)

 

 

%

(IC 95%)

Sintomi di depressione nelle due settimane precedenti l’intervista

21

(20,5-22,1)

Ha cercato aiuto da qualcuno

78,6

(76,9-80,3)

La richiesta di aiuto per sintomi di depressione

 

medico/operatore sanitario

23,0

famiglia/amici

19,0

entrambi

36,5

nessuno

21,4

Media dei giorni in:

 

in cattiva salute fisica

7 gg

in cattiva salute psichica

6 gg

con limitazione delle normali attività quotidiane

4 gg

 

 

Sintomi di depressione

Prevalenze per caratteristiche socio-demografiche - PdA 2012-2013 (n=17.723)

Pool di Asl: 21% (IC 95%: 20,5-22,1)

 

 

*Almeno una delle seguenti patologie: ictus, infarto, altre malattie cardiovascolari, diabete, malattie respiratorie, tumori, malattie croniche del fegato.

 

Sintomi di depressione

Prevalenze per Regione di residenza* – PdA 2012

 

* Lombardia, Fvg e Marche hanno partecipato solo con una Azienda.

 

Scarica la tabella con i dati regionali (xls 16 kb).

 

Giorni in cattiva salute fisica, mentale e giorni con limitazione di attività, nei 30 giorni precedenti

Media per presenza di sintomi di depressione – PdA 2012