Il portale dell'epidemiologia per la sanità pubblica

a cura del Centro nazionale per la prevenzione delle malattie e la promozione della salute dell'Istituto superiore di sanità

La sorveglianza Passi

Rischio cardiovascolare: importanza per la salute

Calcolo del rischio cardiovascolare

 

30 maggio 2013 - La carta e il punteggio individuale del rischio cardiovascolare sono strumenti semplici e obiettivi che il medico può utilizzare per stimare la probabilità, in termini assoluti, che il proprio paziente ha di andare incontro a un primo evento cardiovascolare maggiore (infarto del miocardio o ictus) nei 10 anni successivi, conoscendo il valore di sei importanti fattori di rischio, facilmente rilevabili: due non modificabili (sesso ed età), e quattro modificabili (diabete, abitudine al fumo, pressione arteriosa sistolica e colesterolemia).

 

L’uso della carta del rischio è indicato come strumento di valutazione clinico-prognostica nelle persone con 35 anni di età o più.

 

Definizione dell'indicatore Passi: persone di età 35-69 anni, senza patologie cardiovascolari, che dichiarano che un medico ha calcolato il loro rischio cardiovascolare assoluto.

 

Per approfondire l’argomento visita il sito del Progetto Cuore (Iss).