Il portale dell'epidemiologia per la sanità pubblica

a cura del Centro nazionale per la prevenzione delle malattie e la promozione della salute dell'Istituto superiore di sanità

La sorveglianza Passi

Coordinamento nazionale Passi: il terzo incontro

Roma, 13-14 settembre 2011

 

20 ottobre 2011 – Il terzo Workshop del coordinamento Passi per l’anno 2011 è stato dedicato ad approfondire le tematiche relative a stato nutrizionale ed eccesso ponderale, avendo in mente la preparazione dei materiali divulgativi in occasione dell’Obesity day. Alla giornata EpiCentro ha dedicato un ampio spazio, che si conclude con la rassegna delle iniziative sul territorio e con la pubblicazione delle presentazioni del Workshop Passi.

L’incontro, che si è tenuto il 13 e 14 settembre, è stato aperto da Stefania Salmaso, direttore del Cnesps, e ha visto la partecipazione anche di esperti in tema di lotta all’obesità. Si conferma, quindi, il metodo di lavoro che vede nella prima giornata l’approfondimento di un tema specifico, mentre la seconda è dedicata all’analisi di aspetti di gestione e conduzione del sistema di sorveglianza Passi.

 

Prima giornata: l’obesità

 

Luigi Fontana, un esperto che collabora con molti progetti di ricerca dell’Iss, ha presentato un contributo (pdf 2330 kb) sui meccanismi metabolici e molecolari che intervengono nel determinare l’accumulo di grasso addominale e le patologie croniche che ne derivano.

 

Stefania Vasselli, del Ccm del Ministero della Salute, ha condotto un’analisi e ricognizione (pdf 394 kb) dei Piani regionali della prevenzione per quanto riguarda le componenti focalizzate sul contrasto a sovrappeso e obesità.

 

Giulia Cairella, nutrizionista esperta della Asl Roma B, ha mostrato una panoramica (pdf 8 Mb) molto ampia sull’evidenza di efficacia degli interventi volti al contrasto dell’obesità.

 

Premesse scientifiche di diversa natura, quindi, che spaziano dai meccanismi biologici interessati nella determinazione di peso corporeo eccessivo sino alle strategie e policy da attuare per contrastare il problema a livello di popolazione. Da queste riflessioni più complessive si è approdati alla presentazione (pdf 798 kb) di dati Passi 2007-2010 e trend temporali su sovrappeso e obesità a cura di Stefano Campostrini, Università Ca’ Foscari di Venezia, e Carla Bietta, coordinatore regionale per l’Umbria.

 

Una discussione su sovrappeso e obesità, allargata ai referenti di altre sorveglianze (pdf 62 kb) Ccm, nei bambini (OKkio) e negli anziani (Passi d’Argento), ha chiuso la prima giornata.

 

Nella seconda giornata sono stati invece esaminati e discussi gli aspetti relativi alla gestione e al funzionamento della sorveglianza, all’elaborazione dei dati ai vari livelli, con una riflessione sulle diverse modalità di produzione degli output di comunicazione dei risultati.

 

Condivisione di modalità e tempi relativi alla produzione dei risultati Passi

Gianluigi Ferrante ha aperto i lavori della mattinata con una valutazione (pdf 60 kb) dell’andamento del lavoro di analisi dei dati 2010 e della realizzazione dei principali output di comunicazione dei risultati, dalle schede tematiche alla reportistica (ai vari livelli: pool, regionale, aziendale). Su questa base è nata una riflessione condivisa con i coordinatori circa l’ottimizzazione dei tempi di produzione dei materiali di analisi dei dati relativi a ciascuno argomento di salute coperto dal Passi.

 

Monitoraggio della rilevazione mid term 2011

Per quanto riguarda il monitoraggio della rilevazione dati dell’anno corrente, Elisa Quarchioni ha illustrato lo stato dell’arte (pdf 567 kb) del caricamento delle interviste sul server centrale. La disamina effettuata porta a dire che il sistema lavora a ritmo pieno, in vista del realistico raggiungimento dell’obiettivo target di 35.000 record annuali. In merito agli indicatori di monitoraggio, ciascun coordinatore regionale ha già ricevuto un radar di metà anno descrittivo della situazione nella propria regione/P.A. rispetto al Pool.

 

In un’ottica proattiva, risolutiva di eventuali criticità e problematiche legate alla rilevazione del dato di sorveglianza che possono verificarsi a livello locale, è stata condotta una discussione con i coordinatori guidata da un contributo (pdf 374 kb) di Massimo O. Trinito.

 

Aggiornamento sulla costruzione del questionario Passi 2012

Relativamente al questionario Passi, Giuliano Carrozzi ha presentato i risultati dell’analisi dei moduli opzionali attualmente in vigore, ossia quello della sicurezza del lavoro (pdf 181 kb), attivo dal 2010, e quello che indaga la percezione dell’influenza dell’ambiente sulla salute (pdf 140 kb), implementato nelle regioni dall’inizio di questo anno di rilevazione.

A seguire Angelo D’Argenzio ha presentato una panoramica generale (pdf 762 kb) su come si comporrà il questionario che verrà utilizzato nell’anno 2012.

 

Lo sviluppo del gruppo di lavoro dedicato all’approfondimento sugli indicatori alcol

Sandro Baldissera (pdf 915 kb) e Claudio Culotta (pdf. 26 kb) si son fatti portavoce del lavoro di approfondimento sugli indicatori alcol svolto da un gruppo interregionale dedicato, formatosi in occasione del precedente workshop, in cui era stata messa in evidenza l’insufficienza di alcuni indicatori attuali, in particolare quello di “forte bevitore” sia dal punto di vista semantico, sia per quanto concerne la ricaduta in termini di rischio per la salute. Sarà messo a punto un documento che comprenda la proposta di calcolare il consumo medio e, sulla base dell'ultimo documento Oms, anche un capitolo sulle politiche.

 

Realizzazione del progetto formativo integrato per gli operatori regionali e locali

L’incontro ha visto anche l’aggiornamento (pdf 101 kb)sulla proposta integrata di formazione per gli operatori coinvolti nel sistema di sorveglianza: Fad blended con attività formativa sul campo per intervistatori e coordinatori aziendali (da realizzarsi in collaborazione con l’agenzia Zadig), incontri residenziali per i coordinatori regionali (quattro workshop accreditati ECM all’anno, trimestrali e tematici).