Il portale dell'epidemiologia per la sanità pubblica

a cura del Centro nazionale per la prevenzione delle malattie e la promozione della salute dell'Istituto superiore di sanità

La sorveglianza Passi

Come Passi definisce “consumo abituale di frutta e verdura”

Consumo di frutta e verdura al giorno è misurato con il numero di porzioni di frutta e verdura che una persona dichiara di consumare al giorno.

 

Porzione di frutta o verdura”: un quantitativo di frutta o verdura cruda che può essere contenuto sul palmo di una mano, oppure mezzo piatto di verdura cotta.

 

Secondo la letteratura, le cinque porzioni consigliate sono da 80 gr ca. per un totale del fabbisogno giornaliero di 400 gr. Per motivi pratici, legati a una migliore comprensione da parte dell’intervistato, è stata riconsiderata la formulazione della domanda, eliminando la difficoltà legata all’identificazione del peso di frutta e/o verdura.

 

Indicatori

1.    Persone che consumano 5 porzioni o più di frutta e verdura al giorno (five-a-day) [=consumo raccomandato]

2.    Persone che consumano 3-4 porzioni di frutta e verdura al giorno

3.    Persone che consumano 1-2 porzioni di frutta e verdura al giorno

4.    Persone che consumano 0 porzioni di frutta e verdura al giorno.

 

Indicazioni generali

 

Fonte dei dati:

Progressi delle Aziende Sanitarie per la Salute in Italia (Passi)

Limiti della fonte:

Passi si basa su una rilevazione tramite interviste telefoniche. Come tutte le indagini di questo tipo può andare incontro a errori sistematici dovuti a: deficit di copertura (per esempio, esclude gli stranieri che non sono in grado di parlare in italiano in modo comprensibile), non risposta (per esempio, rifiuto a partecipare o di rispondere ad una specifica domanda), o di misura (per esempio, bias legato alla desiderabilità sociale, nel riferire comportamenti socialmente stigmatizzati).

 

Indicatore: consumo di cinque porzioni di frutta e verdura al giorno (five-a-day)

 

Demografico Residenti in un Comune della Asl e iscritti all’anagrafe assistiti della Asl, in età 18 - 69 anni.
Numeratore

Persone di età 18 – 69 anni che riportano un consumo giornaliero di almeno cinque porzioni di frutta e verdura.

Denominatore Intervistati che hanno risposto alla domanda su quante porzioni di frutta e verdura consumano al giorno.
Misure di frequenza

Prevalenza annuale, con intervalli di confidenza al 95%.

Intervallo temporale della definizione L’indicatore non fa riferimento a un periodo temporale definito, ma a un comportamento abituale.
Contesto

Tra le persone intervistate nel 2010, solo il 10% ha riferito un consumo di almeno 5 porzioni al giorno di frutta e verdura (five-a-day). Le 5 porzioni al giorno sono consumate più frequentemente dalle donne, dalle persone più adulte (50-69 anni) e da quelle con un alto livello di istruzione.

Significato Le persone che hanno un regime alimentare ricco di frutta e verdura hanno un ridotto rischio di malattie croniche, tra cui l’ictus, altre patologie cardiovascolari, alcun tipi di tumori, malattie respiratorie, cataratta e stipsi.

Le linee guida per una sana alimentazione italiana raccomandano di consumare almeno 5 porzioni al giorno di frutta, insalata o ortaggi.

Limiti dell’indicatore L’indicatore fornisce la prevalenza di persone che consumano almeno 5 porzioni di frutta e verdura al giorno. Studi hanno dimostrato un effetto dose-risposta associato con consumi maggiori di frutta e verdura, non un effetto-soglia per le cinque porzioni al giorno.

* Fonte: Behavioral Risk Factor Surveillance System (BRFSS) http://apps.nccd.cdc.gov/cdi/IndDefinition.aspx?IndicatorDefinitionID=9