Il portale dell'epidemiologia per la sanità pubblica

a cura del Centro nazionale per la prevenzione delle malattie e la promozione della salute dell'Istituto superiore di sanità

malattia di Alzheimer

Iniziative e progetti

Nel mondo

 

Giornata mondiale dell’Alzheimer 2018

Il Rapporto dell’Organizzazione mondiale della sanità (Oms) riporta stime di crescita allarmanti della demenza: 35,6 milioni di casi nel 2010 che raddoppieranno nel 2030 e triplicheranno nel 2050 con 7,7 milioni di nuovi casi all’anno (uno ogni 4 secondi) e il cui impatto economico sui sistemi sanitari sarà di circa 604 miliardi di dollari l’anno, con incremento progressivo. In Italia, il numero totale dei pazienti con demenza è stimato in oltre un milione (di cui circa 600 mila con demenza di Alzheimer) e circa 3 milioni sono le persone direttamente o indirettamente coinvolte nell’assistenza dei loro cari. Numeri che fanno riflettere, anche in occasione della Giornata mondiale dell’Alzheimer, evento che ricorre ogni anno il 21 settembre come iniziativa promossa dalla federazione internazionale Alzheimer’s Disease International (Adi). La riflessione di Nicola Vanacore e Flavia Mayer (Centro nazionale per la prevenzione delle malattie e la promozione della salute, Cnapps, Istituto superiore di sanità).

 

World Alzheimer’s Day 2017

Nella giornata mondiale dell’Alzheimer, che ricorre il 21 settembre, bisogna ricordare che l’Italia ha da tre anni un Piano nazionale demenze (Pnd), che finora è stato recepito formalmente da dieci Regioni e dalla Provincia di Trento. Leggi la riflessione di Nicola Vanacore (Iss).

 

World Alzheimer’s Day 2016

“Ricordati di me” (Remember me) è lo slogan del mese mondiale di prevenzione dell’Alzheimer che, ormai da cinque edizioni, si svolge ogni anno in settembre. L’iniziativa, dedicata ad aumentare la consapevolezza sul tema e a combattere lo stigma associato alle demenze, vede il suo culmine il 21 settembre nel World Alzheimer Day. In occasione della Giornata, la federazione internazionale Alzheimer’s Disease International (Adi), ha pubblicato il World Alzheimer Report 2016 che fornisce una revisione delle evidenze sui servizi sanitari dedicati alle persone con demenza e, utilizzando specifici modelli economici, suggerisce come dovrebbero essere migliorati per renderli più efficienti. Per approfondire consulta: il “World Alzheimer Report 2016. Improving healthcare for people living with dementia: Coverage, quality and costs now and in the future”, le pagine dell’Adi dedicate al World Alzheimer’s Month, le pagine del sito della Commissione europea dedicate alla Giornata sull’Alzheimer e il sito dell’Osservatorio Demenze dell’Iss.