Il portale dell'epidemiologia per la sanità pubblica

a cura del Centro nazionale per la prevenzione delle malattie e la promozione della salute dell'Istituto superiore di sanità

diabete

Archivio 2015-2016

(1 giugno 2016) Il diabete in Italia: il contributo di Passi

Una panoramica sulla situazione del diabete nel nostro Paese e sull’assistenza che viene offerta ai 4 milioni di persone circa che ne sono affetti: questo il quadro presentato nel volume “Il diabete in Italia” pubblicato dalla Società italiana di diabetologia (Sid) a maggio 2016. Tra i diversi contributi di operatori ed esperti del settore anche quello della sorveglianza Passi in collaborazione con il Gruppo di lavoro del Sistema Igea. Dall’articolo emerge che i dati Passi forniscono un quadro aggiornato e rappresentativo della frequenza dei fattori di rischio e di altri indicatori relativi alla qualità dell’assistenza e alla qualità della vita delle persone con diabete, e possono contribuire al monitoraggio dell’applicazione del Piano sulla malattia diabetica. Per approfondire consulta il documento completo “Il diabete in Italia” (pdf 8,1 Mb).

 

(1 giugno 2016) Assunzione di farmaci in gravidanza: il progetto Euromedicat

Analizzare le prescrizioni dei farmaci per il diabete nel periodo periconcezionale in alcune Regioni europee è l’obiettivo di uno studio condotto nell’ambito del progetto europeo Euromedicat che ha approfondito l’uso e la sicurezza dei farmaci in gravidanza. L’indagine, compiuta attraverso i dati disponibili in 7 database delle prescrizioni in Danimarca, Norvegia, Olanda, Italia (Toscana, Emilia Romagna), Galles e nel resto del Regno Unito, ha evidenziato che la prescrizione di insulina è diversa nei vari Paesi analizzati: si passa infatti dallo 0,27% della Toscana allo 0,45% della Norvegia per le prescrizioni nell’anno precedente la gravidanza e dal 2,2% della Toscana allo 0,5% della Danimarca per le prescrizioni durante il terzo mese di gravidanza. I risultati sono pubblicati nell’articolo “Prescribing of antidiabetic medicines before, during and after pregnancy: a study in seven European regions” (Plos One 11:5). L’analisi dei soli dati italiani evidenzia che, tra il 2004 e il 2010, le prescrizioni di insulina in gravidanza hanno raggiunto, in Toscana, un picco durante il terzo trimestre di gravidanza (+722%) mentre in Emilia-Romagna l’incremento osservato è stato più ridotto (+232%). Questa forte differenza è probabilmente dovuta alle diverse politiche di screening adottate nel periodo di studio (screening gratuito con curva da carico di glucosio offerto a tutte le donne toscane tra la 24ma-28ma settimana, screening offerto solo alle donne a rischio in Emilia-Romagna).

 

(21 aprile 2016) Verso una migliore prevenzione e gestione del diabete

È dedicata alla joint action (JA) europea Chrodis e al documento strategico “National Diabetes Plans in Europe. What lessons are there for the prevention and control of chronic diseases in Europe?” la newsletter 172 della Commissione europea “Towards better prevention and management of diabetes - The Joint Action Chrodis” scritta da Marina Maggini (Cnesps-Iss) e Jelka Zaletel (National Institute of Public Health, Ljubljana, Slovenia).

 

(7/4/2016) World Health Day 2016: un impegno contro il diabete

“Stay super, beat diabetes” (Stai super, sconfiggi il diabete): lo slogan e le immagini dei poster pubblicati dall’Organizzazione mondiale della sanità (Oms) in occasione della Giornata mondiale della salute richiamano l’universo dei fumetti e dei supereroi, sottolineando i diversi modi per contrastare la diffusione del diabete. È infatti dedicata a questa malattia l’edizione 2016 del World Health Day che ricorre, come ogni anno, il 7 aprile. Il messaggio della campagna vuole sottolineare che non bisogna essere un supereroe per combattere il diabete: basta mettere in atto alcune azioni strategiche e coordinate sugli stili di vita, per prevenire, almeno in parte, l’insorgenza della malattia e delle sue complicanze. È necessaria, inoltre, un’adeguata organizzazione delle cure che favorisca al massimo la collaborazione di tutti i professionisti e il coinvolgimento attivo delle persone con diabete. In occasione del World Health Day la joint action europea “European Joint Action on Chronic Diseases and Promoting Healthy Ageing across the Life Cycle” (JA-Chrodis), pubblica il documento strategico “National Diabetes Plans in Europe. What lessons are there for the prevention and control of chronic diseases in Europe?” (pdf 549 kb) per sostenere gli sforzi dei Paesi nel costruire una strategia globale per la prevenzione e la gestione del diabete(e più in generale delle malattie croniche). Il Policy Brief – coordinato nell’ambito della JA-Chrodis dall’Istituto superiore di sanità (Iss) e dall’Istituto nazionale di sanità pubblica sloveno – consente di identificare i fattori abilitanti e gli ostacoli fondamentali per lo sviluppo, l’implementazione e la sostenibilità dei Piani nazionali sul diabete in Europa. Leggi la riflessione di Marina Maggini – reparto di Farmacoepidemiologia, Cnesps-Iss e il comunicato stampa in italiano (pdf 468 kb) della JA-Chrodis.

 

(10 marzo 2016) Giornata mondiale della salute 2016: i primi materiali

Sono on line i primi materiali sulla Giornata mondiale della salute 2016, quest’anno dedicata al diabete. L’evento, in programma il 7 aprile, si propone di rimarcare l’aumento dei casi di diabete nel mondo, le sue conseguenze, soprattutto nei Paesi a basso e medio reddito, e di proporre azioni efficaci ed economicamente realizzabili. Tra queste, azioni specifiche mirate alla prevenzione, la diagnosi, il trattamento e la cura delle persone con il diabete. Per veicolare i messaggi chiave della giornata, l’Oms ha disegnato alcuni poster scaricabili dal sito. Sul tema l’Istituto superiore di sanità partecipa alla joint action “European Joint Action on Chronic Diseases and Promoting Healthy Ageing across the Life Cycle” (JA-CHRODIS) dedicata alle malattie croniche e alla promozione dell’invecchiamento in salute nel corso della vita. In questo ambito, l’Iss coordina il WP7 (Diabete: un esempio di studio per il miglioramento dell’assistenza per le persone con malattie croniche), che affronta tutti gli aspetti relativi al diabete e il miglioramento di coordinamento e cooperazione tra Stati membri. Per maggiori informazioni scarica i report “Diabetes: a case study on strengthening health care for people with chronic diseases. Swot analysis overview of national or sub national policies and programs on prevention and management of diabetes” (pdf 1,3 Mb) e “Diabetes: a case study on strengthening health care for people with chronic diseases. Survey on practices for prevention and management of diabetes” (pdf 1,6 Mb).

 

(29 gennaio 2015) L’Oms aggiorna le fact sheet

Il sito web dell’Oms ha aggiornato i dati relativi alla diffusione del diabete nel mondo con informazioni specifiche sul diabete di tipo 1, di tipo 2 e gestazionale. Ampio spazio anche per le conseguenze del diabete e le strategie per ridurne l’incidenza. Per maggiori informazioni consulta il sito Oms.

 


 

trova dati