Il portale dell'epidemiologia per la sanità pubblica

a cura del Centro nazionale per la prevenzione delle malattie e la promozione della salute dell'Istituto superiore di sanità

diabete

Iniziative e progetti

Nel mondo

 

World Health Day 2016: un impegno contro il diabete

“Stay super, beat diabetes” (Stai super, sconfiggi il diabete): lo slogan e le immagini dei poster pubblicati dall’Organizzazione mondiale della sanità (Oms) in occasione della Giornata mondiale della salute richiamano l’universo dei fumetti e dei supereroi, sottolineando i diversi modi per contrastare la diffusione del diabete. È infatti dedicata a questa malattia l’edizione 2016 del World Health Day che ricorre, come ogni anno, il 7 aprile. Il messaggio della campagna vuole sottolineare che non bisogna essere un supereroe per combattere il diabete: basta mettere in atto alcune azioni strategiche e coordinate sugli stili di vita, per prevenire, almeno in parte, l’insorgenza della malattia e delle sue complicanze. È necessaria, inoltre, un’adeguata organizzazione delle cure che favorisca al massimo la collaborazione di tutti i professionisti e il coinvolgimento attivo delle persone con diabete. In occasione del World Health Day la joint action europea “European Joint Action on Chronic Diseases and Promoting Healthy Ageing across the Life Cycle” (JA-Chrodis), pubblica il documento strategico “National Diabetes Plans in Europe. What lessons are there for the prevention and control of chronic diseases in Europe?” (pdf 549 kb) per sostenere gli sforzi dei Paesi nel costruire una strategia globale per la prevenzione e la gestione del diabete(e più in generale delle malattie croniche). Il Policy Brief – coordinato nell’ambito della JA-Chrodis dall’Istituto superiore di sanità (Iss) e dall’Istituto nazionale di sanità pubblica sloveno – consente di identificare i fattori abilitanti e gli ostacoli fondamentali per lo sviluppo, l’implementazione e la sostenibilità dei Piani nazionali sul diabete in Europa. Leggi la riflessione di Marina Maggini – reparto di Farmacoepidemiologia, Cnesps-Iss e il comunicato stampa in italiano (pdf 468 kb) della JA-Chrodis.

 

World Diabetes Day 2014: diabete e malattie croniche, un impegno globale

L’edizione di quest’anno della Giornata mondiale del diabete (14 novembre) mira a sottolineare l’importanza di una dieta sana (e in particolare della colazione) per prevenire il diabete di tipo 2 ed evitare complicanze. L’iniziativa, promossa a livello mondiale dall’International Diabetes Federation (Idf) e dall’Organizzazione mondiale della sanità (Oms), si inserisce nel quadro delle strategie globali discusse a settembre 2011 all’assemblea Onu sulle malattie croniche, delle politiche europee raccolte nell’Action Plan 2012−2016 sulle malattie croniche e ribadite durante il summit europeo che si è svolto a Bruxelles lo scorso aprile. La riflessione di Marina Maggini - reparto Farmacoepidemiologia (Cnesps, Iss).

 

World Diabetes Day 2013: diffondere una necessaria “cultura della prevenzione”

Nel mondo, sono 347 milioni le persone affette da diabete, di cui l’80% vive nei Paesi a basso e medio reddito. E le previsioni non sono certo rosee: l’Oms stima infatti che, per il 2030, il diabete potrebbe diventare la prima causa di morte a livello globale. Con numeri di questa portata, l’appuntamento annuale con il World Diabetes Day (14 novembre) rappresenta sempre di più un momento fondamentale per rafforzare la consapevolezza di operatori e cittadini e per diffondere una necessaria “cultura della prevenzione”. Leggi l’approfondimento.

 

World Diabetes Day 2012: proteggere il nostro futuro

“Protect our future” (proteggere il nostro futuro) è lo slogan dell’edizione 2012 della Giornata mondiale del diabete, iniziativa promossa da Oms e International Diabetes Federation che si svolge, come ogni anno, il 14 novembre. Le diverse attività di ricerca condotte nei reparti del Cnesps-Iss forniscono dati informativi da approcci diversi al tema del diabete. Leggi l’approfondimento a cura di Marina Maggini (reparto Farmacoepidemiologia Cnesps-Iss)

 

Giornata mondiale del diabete 2011

Secondo l’Organizzazione mondiale della sanità, sono circa 346 milioni le persone affette da diabete in tutto il mondo e più dell’80% delle morti correlate a questa patologia avviene in Paesi a basso e medio reddito. Per aumentare la consapevolezza globale sul diabete, il 14 novembre di ogni anno si celebra in tutto il mondo il World Diabetes Day, iniziativa promossa da Oms e International Diabetes Federation. Su EpiCentro, l’approfondimento sulla Giornata.

 

Giornata mondiale del diabete 2010

Sono oltre 220 milioni le persone che in tutto il mondo soffrono di diabete. I dati Istat 2009 indicano che è diabetico il 4,8% degli italiani (5% delle donne e 4,6% degli uomini), pari a circa 2.900.000 persone e che il diabete è la principale causa di amputazioni traumatiche, infarto e ictus, cecità e disturbi della vista, dialisi. Su EpiCentro, l’approfondimento sull’edizione 2010 della Giornata mondiale del diabete.

 

Giornata mondiale del diabete 2009

Il diabete colpisce oltre 285 milioni di persone in tutto il mondo. Sul sito del Ccm è disponibile un approfondimento sulla campagna di sensibilizzazione 2009-2013 e sulla Giornata mondiale del diabete, che si celebra il 14 novembre di ogni anno per sensibilizzare e informare l’opinione pubblica su questa patologia.