Il portale dell'epidemiologia per la sanità pubblica

a cura del Centro nazionale per la prevenzione delle malattie e la promozione della salute dell'Istituto superiore di sanità

incidenti domestici

Documentazione

In Europa

 

Environmental burden of disease associated with inadequate housing” (pdf 2,8 Mb)

Report dell’Oms Europa sulle patologie e i decessi correlati alla qualitą dell’ambiente domestico nella Regione europea dell’Oms.

 

Prevenzione degli incidenti e delle violenze. Il rapporto 2010 dell'Oms Europa (pdf 3,8 Mb)

I progressi dei programmi di prevenzione nella Regione europea dell’Oms sono riportati nel documento “Preventing injuries in Europe: from international collaboration to local implementation”. Tra i temi trattati: incendi, cadute accidentali, avvelenamenti e annegamenti. Per maggiori informazioni e per approfondire i dati relativi all’Italia, leggi la pagina dedicata sul sito del Ccm.

 

Incidenti nell’Unione Europea (pdf 1,7 Mb)

La terza edizione del rapporto Eurosafe si basa su dati raccolti nel periodo 2005-2007 e si concentra su alcuni temi chiave: bambini, adolescenti, persone anziane, gruppi vulnerabili di utenti della strada, incidenti nello sport, prodotti e servizi legati agli incidenti, violenze interpersonali, suicidio e autolesionismo. Leggi l’approfondimento.

 

Child Safety Report Card 2009 (pdf 4,6 Mb)

Il rapporto di Eurosafe sulla sicurezza di bambini e adolescenti descrive la situazione di 24 Paesi dell’Unione europea.

 

Rapporto Eurosafe (novembre 2007)

Pił di 2 mila morti tra i giovani e la perdita di oltre 130 mila potenziali anni di vita. In Italia gli incidenti sono la principale causa di morte nei ragazzi di etą compresa tra 0 e 19 anni. Infortuni e lesioni mortali provocano quasi la metą del totale dei decessi tra i bambini e gli adolescenti. L’approfondimento sulla situazione in Italia e in Europa.

 

Injuries in the European Union – Statistics summary 2003-2005

Rapporto dell’Unione Europea sugli infortuni con dati relativi al periodo 2003-2005. Offre una visione a 360 gradi sugli infortuni fatali e non nei vari settori in cui possono verificarsi (strada, lavoro, casa, tempo libero), con dati e statistiche raccolti a livello europeo.