Il portale dell'epidemiologia per la sanità pubblica

a cura del Centro nazionale per la prevenzione delle malattie e la promozione della salute dell'Istituto superiore di sanità

interruzione volontaria di gravidanza

Documentazione

Nelle Regioni

 

Rapporto annuale sintetico sui casi con anomalie congenite in Trentino. Anno 2015

Documento pubblicato a maggio 2017 dalla Provincia autonoma di Trento. Il documento rapporto presenta i dati sull’incidenza alla nascita delle malformazioni congenite, comprensiva delle interruzioni di gravidanza a seguito di diagnosi prenatale di malformazione (Ivg), e i dati sui ricoveri ospedalieri per malformazione congenita. Per approfondire scaricai il “Rapporto annuale sintetico sui casi con anomalie congenite in Trentino. Anno 2015” (pdf 249 kb).

 

Interruzione volontaria della gravidanza nella PA di Trento: i dati 2015

Scarica il “Rapporto annuale sull’Interruzione volontaria della gravidanza (Ivg)” (pdf 313 kb) pubblicato a dicembre 2016.

 

Abortività spontanea nella PA di Trento: i dati 2015

Scarica il “Rapporto annuale abortività spontanea” (pdf 162 kb) pubblicato a ottobre 2016.

 

La sorveglianza delle gravidanze in Umbria: analisi dei certificati di assistenza al parto e delle interruzioni volontarie di gravidanza – 2014

Rapporto pubblicato a luglio 2016 dalla Regione Umbria, in collaborazione con l’Università degli studi di Perugia. Per approfondire consulta il documento completo “La sorveglianza delle gravidanze in Umbria: analisi dei certificati di assistenza al parto e delle interruzioni volontarie di gravidanza – 2014” (pdf 10 Mb).

 

Toscana: “Le interruzioni volontarie di gravidanza” (pdf 3,4 Mb)

Questo documento, pubblicato a febbraio 2016 dall’Agenzia regionale di sanità (Ars) Toscana, riassume i dati del 2013 sulle IVG in Regione.

 

Evoluzione dell’Ivg in Puglia: diffusione dei servizi e ritorno dell’informazione (pdf 2,5 Mb)

Rapporto Istisan pubblicato a febbraio 2012 in cui si racconta la collaborazione tra Regione Puglia e Istituto superiore di sanità (Iss) avviata nei primi anni ’80 per la gestione della sorveglianza epidemiologica dell’interruzione volontaria di gravidanza (Ivg). Da allora si è sviluppata una collaborazione attiva che ha visto la produzione e l’analisi dei dati del fenomeno, il ritorno dell’informazione mediante rapporti e la realizzazione di indagini di approfondimento con la diffusione dei risultati. Leggi il commento di Michele Grandolfo e Angela Spinelli (Reparto salute della donna e dell’età evolutiva, Cnesps-Iss).

 

Andamento delle Ivg nel Lazio. Anni 2014 (pdf 513 kb)

Rapporto, pubblicato a dicembre 2009 da Laziosanità e Regione Lazio dove, dove sono presentate le serie storiche delle Ivg dal 1987 al 2008.

 

Relazione sull'Ivg in Emilia Romagna 2015 (pdf 256 kb)

Relazione sulle interruzioni volontarie di gravidanza (Ivg) effettuate in Emilia Romagna nel 2015.

 

Epidemiologia dell'Ivg in Italia (pdf 800 kb)

Articolo di Michele Grandolfo e Angela Spinelli, pubblicato sul primo volume del 2006 di Ostetricia e ginecologia (pubblicato su EpiCentro in anteprima per gentile concessione dell'editore Verduci), che presenta il quadro epidemiologico nazionale aggiornato sull'interruzione volontaria di gravidanza.

 

Indagine multicentrica Iss-Asp Lazio 2004 sul ricorso all’Ivg nelle donne immigrate

Studio presentato il 15 dicembre 2005 in un workshop all’Iss. Tra gli obiettivi, approfondire le conoscenze sulle scelte riproduttive nella popolazione immigrata, individuare fattori di rischio e motivazioni del ricorso all'Ivg, evidenziare le differenze tra i gruppi etnici, valutare le difficoltà più frequenti, fornire agli operatori proposte per migliorare l'organizzazione dei servizi e la prevenzione dell'Ivg.