Il portale dell'epidemiologia per la sanità pubblica

a cura del Centro nazionale per la prevenzione delle malattie e la promozione della salute dell'Istituto superiore di sanità

mortalitÓ

Piemonte: sorveglianza delle morti improvvise 0-2 anni. Quinquennio 2004-2008

10 gennaio 2011 - In Piemonte, il tasso di incidenza delle morti infantili improvvise Ŕ di 0,17 per mille nati vivi, dato sovrapponibile a quelli registrati negli altri Paesi industrializzati. In particolare la sindrome della morte in culla, o sudden infant death syndrome (Sids) ha un’incidenza dello 0,07 per mille nati vivi e, sebbene non frequente, rappresenta la principale causa di morte nel primo anno di vita, escluso il periodo neonatale (0-29 giorni).

 

Fra le morti improvvise sono incluse quelle per causa certa, che rappresentano lo 0,07 per mille, e le morti non classificabili per assenza di esame autoptico, che rappresentano lo 0,03 per mille.

 

Per maggiori informazioni scarica il documento completo (pdf 6,8 Mb), utile per approfondire consentire l’approfondimento da parte degli addetti ai lavori, e la versione sintetica (pdf 2,5 Mb) pensata per una maggiore e pi¨ capillare diffusione.