Il portale dell'epidemiologia per la sanità pubblica

a cura del Centro nazionale per la prevenzione delle malattie e la promozione della salute dell'Istituto superiore di sanità

sindromi parainfluenzali

Informazioni generali

Mal di gola, raffreddore, bronchiti, riniti, polmoniti: spesso nelle prime fasi di queste malattie si pensa all’arrivo dell’influenza. Invece, nonostante i sintomi siano molto simili, siamo di fronte a una serie di sindromi parainfluenzali, provocate da altri virus.

Negli adulti spesso queste sindromi sono caratterizzate da sintomi blandi (mal di gola e raffreddore) e interessano solo l’apparato respiratorio superiore. Nei bambini e nelle persone immunocompromesse invece sono una delle cause più diffuse di infezioni respiratorie dei tratti inferiori dell’apparato respiratorio, che a volte degenerano in complicazioni polmonari (bronchiti e polmoniti). Normalmente un comune raffreddore non dà alcuna complicazione, ma può, a seconda dell’agente virale che lo causa, manifestarsi sotto forma di sindromi parainfluenzali più gravi, come quella da Virus Respiratorio Sinciziale (RSV) e quella da virus della parainfluenza (PIV), con potenziali complicazioni bronchiali e polmonari.

Tutte queste malattie, di origine virale ma a volte associate anche infezioni batteriche e fungine, non sono coperte dal vaccino influenzale preparato di anno in anno specificamente per l’influenza causata da Orthomixovirus del tipo A e B.

 

trova dati