Il portale dell'epidemiologia per la sanità pubblica

a cura del Centro nazionale per la prevenzione delle malattie e la promozione della salute dell'Istituto superiore di sanità

percorso nascita

Strumenti

In Italia

 

Clip video sorveglianza mortalità materna Itoss

La clip, pubblicata dalla sorveglianza Itoss a luglio 2017, descrive alcuni importanti risultati della sorveglianza che, coinvolgendo 9 Regioni e sviluppando una Rete di 350 presidi pubblici e privati, copre il 75% dei nati nel nostro Paese. Una rete population-based che continua a espandersi nel tempo, con l’obiettivo di raggiungere la copertura nazionale. I dati riportati riguardano alcuni ambiti indagati da ItOSS: emorragia ostetrica, suicidi materni, influenza in gravidanza e taglio cesareo.

 

Percorso nascita: due percorsi formativi per gli operatori

Due corsi di Formazione a distanza (Fad) rivolti ai professionisti del percorso nascita: “La prevenzione e la gestione dell’emorragia del post partum - edizione 2016” e “I disordini ipertensivi della gravidanza”. L’aggiornamento continuo dei professionisti sanitari coinvolti nell’assistenza al percorso nascita, finalizzato alla diffusione di pratiche cliniche di comprovata appropriatezza, è fra i principali obiettivi del Sistema di sorveglianza ostetrica Itoss, finanziato dal ministero della Salute e coordinato dal reparto Salute della donna e dell’età evolutiva del Centro nazionale di epidemiologia, sorveglianza e promozione della salute (Cnesps) dell’Istituto superiore di sanità (Iss) in collaborazione con le Regioni. Il corso “La prevenzione e la gestione dell’emorragia del post partum”, giunto alla seconda edizione, fornisce le nozioni indispensabili per conoscere la rilevanza del problema e le indicazioni delle più importanti linee guida internazionali sull’argomento. I disordini ipertensivi della gravidanza, seconda causa di morte materna per frequenza nelle Regioni partecipanti, sono stati votati a larga maggioranza come argomento del secondo corso Fad da parte dei referenti del Sistema di sorveglianza Iss-Regioni tramite un sondaggio on line realizzato nel 2015. I due corsi di formazione a distanza sono stati messi a punto dall’Iss in collaborazione con l’agenzia di editoria scientifica Zadig; erogano ciascuno 12 crediti Ecm e sono gratuiti grazie alla convenzione con il ministero della Salute, che dal 2008 sostiene con continuità i progetti coordinati dall’Iss per migliorare l’assistenza al percorso nascita e gli esiti materni e neonatali. Frequentare i corsi è facile: basta registrarsi sulla piattaforma Goal cliccando sulla scritta “registrati” posta in alto a destra della testata. Una volta effettuata la registrazione l’utente riceverà via e-mail un codice pin che consentirà l’accesso alla pagina di presentazione del corso e alle attività previste. Leggi l’approfondimento a cura di Ilaria Lega, Alice Maraschini, Paola D’Aloja, Serena Donati (reparto Salute della donna e dell'età evolutiva, Cnesps-Iss).

 

Consumo di farmaci in gravidanza e appropriatezza prescrittiva nella Regione Lazio – Focus acido folico

Pagina web dedicata al tema dell’acido folico dove è possibile: acquisire informazioni sull’efficacia e sicurezza dell’uso appropriato dei farmaci in gravidanza; ascoltare interviste alle donne in età riproduttiva e ai professionisti sanitari; scaricare gratuitamente un’infografica pensata per promuovere, all’interno dei servizi sanitari, la conoscenza e l’uso appropriato dell’acido folico in epoca periconcezionale. Si tratta del tool realizzato nell’ambito del progetto “Consumo di farmaci in gravidanza e appropriatezza prescrittiva nella Regione Lazio” condotto nel 2013-2014 dall’Istituto superiore di sanità (Iss), in collaborazione con il dipartimento di Epidemiologia della Regione Lazio. Uno strumento utile, per operatori e cittadini, anche in occasione della Giornata mondiale dei difetti congeniti (World Birth Defects Day) che si celebra in tutto il mondo il 3 marzo e che vuole essere un momento di riflessione e sensibilizzazione su queste patologie, al fine di implementarne il monitoraggio, la ricerca e la prevenzione. Per approfondire leggi la presentazione a cura di: Alice Maraschini Ilaria Lega , Marta Buoncristiano,  Paola D’Aloja e Serena Donati - reparto Salute della donna e dell'età evolutiva, Cnesps-Iss.