Il portale dell'epidemiologia per la sanità pubblica

a cura del Centro nazionale per la prevenzione delle malattie e la promozione della salute dell'Istituto superiore di sanità

screening oncologici

Stati Uniti: al via il programma di screening del cancro al colon retto

1 ottobre 2009 - Il cancro del colon retto è la seconda causa di morte per tumore tra i cittadini statunitensi. Nel 2005 nei soli Stati Uniti sono stati diagnosticati oltre 72 mila casi di tumori del colon retto tra gli uomini e oltre 69 mila donne. Malgrado la diagnosi della malattia sia più frequente tra gli uomini, è tra la donne che si registra il più alto numero di decessi (27.259 casi mortali, contro i 26.781 degli uomini).

 

Il programma dei Cdc

Per prevenire il tumore del colon retto, i Cdc di Atlanta hanno lanciato il Programma di controllo del cancro colorettale (Crccp), che mira a sostenere lo screening di questo tipo di tumore nella popolazione americana. Il programma è destinato agli uomini e alle donne compresi tra i 50 e i 64 anni, con basso reddito e privi di un’assicurazione sanitaria adeguata per lo screening.

 

Grazie a questa iniziativa 26 Stati e alcune organizzazioni indigene saranno sostenute nella lotta al cancro del colon retto e in particolare in attività come lo screening, la cura durante la diagnosi, la raccolta dei dati e l’educazione pubblica. I programmi locali di screening dovrebbero iniziare entro sei mesi e interesseranno: Alabama, Alaska Native Tribal Health Consortium (Tribal Organization in Alaska), Arizona, l’Arctic Slope Native Association (Tribal Organization in Alaska), California, Colorado, Connecticut, Delaware, FloridaIowa, Maine, Marylan, Massachusetts, Minnesota, Montana, Nebraska, New Hampshire, New Mexico, New York, Oregon, Pennsylvania, South Dakota, South Puget Intertribal Planning Agency (Tribal Organization in Washington), Southcentral Foundation (Tribal Organization in Alaska), Utah e Washington.

 

Perché lo screening

Lo screening è utile per identificare la presenza di eventuali polipi pre-cancerosi o di tumori in stadi precoci nel colon o nel retto, facilitandone così una rimozione efficace. Se tutta la popolazione americana sopra i 50 anni si sottoponesse a screening regolari, il 90% delle morti dovute a cancro colorettale potrebbe essere prevenuto.

 

Le linee guida nazionali per la prevenzione del cancro del colon retto prevedono diverse opzioni di test di screening tra cui sono raccomandati:

  • la colonscopia (una ogni 10 anni)
  • il test ad alta sensibilità del sangue occulto nelle feci o stool test (una volta all’anno)
  • la sigmoidoscopia flessibile (una ogni 5 anni).

Risorse utili

Sul sito dei Cdc leggi: