Il portale dell'epidemiologia per la sanità pubblica

a cura del Centro nazionale per la prevenzione delle malattie e la promozione della salute dell'Istituto superiore di sanità

sindrome emolitico-uremica

Aspetti epidemiologici

In Italia

 

Gaia Scavia - Stefano Morabito, Istituto superiore di sanità

 

15 giugno 2017 - Di seguito alcuni dati sui casi di sindrome emolitico uremica nel nostro Paese segnalati al Registro Italiano SEU tra il 2010 e il 2016:

  • sono stati registrati complessivamente 380 casi di SEU, con un tasso medio di incidenza annuale di 0,59 nuovi casi ogni 100.000 abitanti in età pediatrica (0-15 anni)
  • l’incidenza tra i bambini più piccoli era pari a 1,70 nuovi casi ogni 100.000 abitanti
  • con l’eccezione della Puglia, dove nel 2013 si è verificato un vasto focolaio epidemico di SEU, i tassi più elevati si riscontrano nelle regioni del Nord: Piemonte, Province Autonome di Trento e Bolzano, Veneto ed Emilia-Romagna. Al sud in Basilicata e Campania
  • nell’80% dei casi di SEU è stata riscontrata infezione da stipiti VTEC appartenenti complessivamente a 11 differenti sierogruppi. Negli ultimi anni il sierogruppo responsabile del maggior numero di cluster di casi è stato VTEC O26, seguito da VTEC O157 e VTEC O111.

Nel corso del periodo di sorveglianza sono stati identificati 13 cluster epidemici di infezione da STEC e SEU:

 

Anno Regione casi SEU Altri casi con infezione accertata Caratteristiche ceppo STEC Setting Via di trasmissione accertata (o sospetta)

2010

Emilia-Romagna

2

-

O26

comunità

non identificata

2012

Puglia

3

-

O111

comunità

non identificata

2013

Puglia

20

-

O26 (stx2+, eae+)

comunità

alimentare

2013

Veneto

2

-

O157 (stx2+, eae+)

comunità

alimentare

2013

Lombardia

4

2

O127 (stx2+, enteroaggregativo)

scuola materna

persona-persona

2014

Lazio

2

-

O26 (stx2+, eae+)

familiare

persona-persona

2014

Marche

4

-

O26 (stx2+, eae+)

comunità

non identificata

2014

Lazio

1

10

O26 (stx2+, eae+)

asilo nido

persona-persona

2014

Emilia- Romagna

2

-

O26 (stx2+, eae+)

familiare

non identificata

2014

Piemonte

1

1

O55 (stx2+, eae+)

familiare

non identificata

2015

Sicilia

2

1

O111 (stx1+, stx2+, eae+)

comunità

(alimentare)

2015

Lombardia

3

2

O145 (stx2+, eae+)

comunità

non identificata

2015

Bolzano

1

1

O26 (stx2+, eae+)

familiare

contatto diretto con ruminanti

Per approfondire e maggiori informazioni sulla sorveglianza della SEU pediatrica e delle infezioni da E.coli produttore di verocitotossina in Italia visita il sito Iss.