Il portale dell'epidemiologia per la sanità pubblica
a cura del Centro Nazionale di Epidemiologia, Sorveglianza e Promozione della Salute
home > salute e sicurezza > tossinfezioni alimentari > Linee guida per la corretta gestione degli episodi di malattie...
argomenti di salute
tossinfezioni alimentari
Linee guida per la corretta gestione degli episodi di malattie veicolate da alimenti

Costanza Pierozzi - Centro di riferimento regionale sulle tossinfezioni alimentari Ce.R.R.T.A. c/o U.F. Igiene alimenti e nutrizione Azienda Usl 3 Pistoia

 

19 maggio 2011 - Le “Linee guida per la corretta gestione degli episodi di malattie veicolate da alimenti” (pdf 2,1 Mb) della Regione Toscana sono state realizzate dagli operatori sanitari impiegati nei Dipartimenti di Prevenzione toscani, ognuno operante con una precisa competenza nella gestione degli episodi di malattie trasmesse da alimenti. L’esigenza di un documento di indirizzo regionale nasce dalla valutazione della necessità di:

  1. uniformare le modalità di gestione degli episodi di malattie trasmesse da alimenti nell’intero territorio regionale
  2. integrare gli interventi delle diverse professionalità (medici, veterinari, tecnici della prevenzione, infermieri professionali, assistenti sanitari) al fine di migliorare la qualità dei risultati, soprattutto per quanto riguarda gli studi sull’alimento responsabile, in particolare l’analisi della sua tracciabilità
  3. uniformare i dati raccolti agli standard europei secondo quanto previsto dai documenti Efsa sulla comunicazione dei dati relativi ai focolai di malattie veicolate da alimenti, sulla base della Direttiva 2003/99/CE.

Il documento è diviso in due parti: la prima (approvata con Delibera di Giunta n° 657 del 12 luglio 2010) descrive i processi di gestione dell’episodio di tossinfezione alimentare attraverso l’analisi procedurale delle fasi investigative e la seconda (approvata con Decreto Dirigenziale n° 4118 del 12 agosto 2010), fornisce gli strumenti investigativi e tecnici che supportano l’attività di indagine.

 

Nella seconda parte sono inoltre presenti le schede tecniche sui patogeni, alcuni esempi di sistemi di procedure integrati, di indicatori della performance di gestione e controllo della malattie veicolate da alimenti, gli studi analitici in corso di indagine e i report riepilogativi degli episodi che le Aziende utilizzano per trasmettere gli esiti dell’inchiesta al Centro di Riferimento Regionale sulle Tossinfezioni Alimentari (Ce.R.R.T.A.) che dal 2000 gestisce, in Toscana, un sistema di sorveglianza speciale sulle malattie trasmesse da alimenti.

 

Risorse utili

 

Stampa

Ultimo aggiornamento martedi 1 aprile 2014
Centro Nazionale di Epidemiologia, Sorveglianza e Promozione della Salute
Viale Regina Elena, 299 - 00161 Roma - Tel 0649901
© - Istituto Superiore di Sanità
EpiCentro è parzialmente sostenuto da risorse del CCM - Ministero della Salute

Istituto Superiore di Sanità
Cnesps