Il portale dell'epidemiologia per la sanità pubblica

a cura del Centro nazionale per la prevenzione delle malattie e la promozione della salute dell'Istituto superiore di sanità

Salute in viaggio

Documentazione

In Europa

 

Risk Assessment: “Potential risks to public health related to communicable diseases at the Olympics and Paralympics Games in Rio de Janeiro, Brazil 2016”

Valutazione del rischio pubblicata l’11 maggio 2016 dal Centro europeo per la prevenzione e il controllo delle malattie (Ecdc) in previsione delle Olimpiadi e Paralimpiadi che si svolgeranno a Rio de Janeiro (Brasile) rispettivamente dal 5 al 21 agosto e dal 7 al 18 settembre 2016. L’Ecdc sottolinea il rischio per i partecipanti (atleti e visitatori) di contrarre malattie gastrointestinali e patologie trasmesse da vettore. Per approfondire consulta anche il comunicato stampa sul sito dell’Ecdc.

 

Measles outbreak on a cruise ship in the Western mediterranean, February 2014: preliminary report

Articolo pubblicato su Eurosurveillance il 13 marzo 2014 relativo a un focolaio di morbillo in registrato in una nave in crociera nel Mediterraneo a febbraio 2014.

 

Infectious diseases among travellers and migrants in Europe, EuroTravNet 2010

Articolo pubblicato il 28 giugno 2012 su Eurosurveillance, riporta i principali risultati che emergono dalle 7408 diagnosi effettuate su pazienti al rientro da viaggi attraverso la rete di EuroTravNet, nel 2010.

 

Focolai di morbillo e viaggi estivi: la raccomandazione dell’Oms Europa

Dalla fine di maggio 2011 sono stati segnalati oltre 12 mila casi di morbillo in 38 Paesi della Regione europea dell'Oms e più del 90% dei casi riportati quest'anno si sono verificati in 8 Paesi: Belgio, Francia, Serbia, Spagna, Svizzera, Repubblica di Macedonia, Regno Unito e Uzbekistan. In previsione dei viaggi estivi, l’Ufficio europeo dell’Oms rilancia la vaccinazione contro questo virus, sottolineando inoltre la sua importanza nella prevenzione dei contagi durante eventi di grandi dimensioni.

 

Commissione europea: la tessera europea di assicurazione malattie per viaggiare sicuri

I cittadini dei 27 Stati membri dell’Unione europea più Islanda, Liechtenstein, Norvegia e Svizzera possono accedere alle cure mediche durante i soggiorni all’estero, grazie alla tessera europea di assicurazione malattia. Il documento consente di accedere ai servizi sanitari pubblici del Paese ospitante (medici, farmacie, ospedali o cliniche) esattamente come i residenti, e si può ottenere gratuitamente attraverso il proprio ente assicurativo. Scarica l’opuscolo (pdf 714 kb) e il poster (pdf 1,6 Mb).

 

Meeting report Ecdc su epidemie nelle navi da crociera (2010)

La prevalenza delle epidemie di malattie infettive sulle navi da crociera in acque europee negli ultimi anni ha registrato un aumento. Le malattie responsabili delle epidemie sono risultate essere soprattutto di tipo respiratorio, enterico e da patogeni prevenibili con vaccino, mentre le principali vie di trasmissione sono state cibo, acqua, ambiente e contatto da persona a persona. Da segnalare, in particolare, le infezioni da norovirus, frequenti sia tra i passeggeri, sia tra i membri dell’equipaggio, anche a causa della comparsa di nuove varianti virali. Scarica il rapporto del gruppo di esperti dell’Ecdc (pdf 301 kb).