Il portale dell'epidemiologia per la sanità pubblica

a cura del Centro nazionale per la prevenzione delle malattie e la promozione della salute dell'Istituto superiore di sanità

febbre West Nile

Notiziario - 15 ottobre 2009

Virus West Nile: la situazione in Italia a settembre 2009

In Italia le infezioni da malattia neuroinvasiva del Nilo occidentale (Wnnd) sono in aumento. È quanto emerge da un articolo dell’Eurosurveillance secondo cui i casi di questa malattia sono passati dai 9 del 2008 ai 16 del 2009 (dati disponibili fino a settembre 2009). Anche l’area di distribuzione della malattia sembra in espansione e nel 2009 ha coinvolto tre Regioni: Emilia Romagna, Lombardia e Veneto. Le Province considerate più a rischio per la contrazione della Wnnd sono quelle di Ferrara, Rovigo e Mantova, ed è proprio in queste aree che sono stati registrati contagi anche tra animali (equini). Leggi l’approfondimento.

 

Trasmissione trasfusionale: il Cns chiede più restrizioni

Il Centro nazionale sangue (Cns), centro nazionale del ministero della Salute che opera presso l’Istituto superiore di sanità, ha chiesto di estendere alla Provincia di Venezia le indicazioni già applicate alle Provincie di Mantova, Ferrara, Rovigo, Modena, Reggio Emilia e Bologna, a seguito di un caso umano di malattia neuroinvasiva da virus West Nile segnalato dal Coordinamento regionale per le attività trasfusionali (Crat) della Regione Veneto.