Il portale dell'epidemiologia per la sanità pubblica

a cura del Centro nazionale per la prevenzione delle malattie e la promozione della salute dell'Istituto superiore di sanità

utili per lavorare

Whip-Salute: monitoraggio della salute dei lavoratori italiani

17 novembre 2011 - Studiare gli effetti sulla salute causati dai cambiamenti e dalle trasformazioni che avvengono nell’ambito lavorativo, come la precarizzazione, l’aumento dei lavoratori stranieri, l’invecchiamento della forza lavoro, l’aumento delle piccole imprese, la terziarizzazione e l’outsourcing. È l’obiettivo di Whip-Salute il sistema di sorveglianza longitudinale basato sul record linkage dei flussi correnti di dati provenienti dagli archivi amministrativi dell’Inps, dell’Inail e del ministero della Salute. Il sistema, realizzato dal Centro nazionale per la prevenzione e il controllo delle malattie (Ccm) del ministero della Salute, rappresenta l’intera realtà nazionale dei lavoratori italiani e stranieri, iscritti all’Inps anche solo per una parte della loro carriera lavorativa, sulla base dei dati riferiti a un campione del 7%.

 

Il panel Whip (Work History Italian) contiene le storie lavorative individuali e, per ciascun lavoratore, considera i principali periodi lavorativi relativi alle diverse tipologie di contratto esistenti: dipendenti del settore privato, artigiani, commercianti, parasubordinati.

 

Attualmente questo sistema è in fase di ampliamento attraverso l’estensione dei dati di mortalità, l’aggiornamento periodico parallelo agli archivi di partenza e l’inserimento nel piano statistico nazionale 2012.

 

Per maggiori informazioni visita le pagine dedicate sul sito Dors.