Il portale dell'epidemiologia per la sanità pubblica

a cura del Centro nazionale per la prevenzione delle malattie e la promozione della salute dell'Istituto superiore di sanità

Alimentazione e salute

Progetto - residui nel pranzo pronto

Primi risultati

I Laboratori partecipanti al progetto hanno iniziato ad inviare i risultati delle analisi effettuate sul primo piatto, sul secondo piatto parte vegetale, sulla frutta, sul pane e sul vino.
I primissimi dati evidenziano che sono presenti residui di fitofarmaci anche nel pranzo pronto.

Ad esempio sono stati riscontrati residui di un fungicida, il cyprodinil, nella pasta al pomodoro a livelli molto bassi 0,2 ug/kg oppure residui di clorprofam nel purè di patate (3,5 ug/kg).
In alcuni casi sono stati riscontrati residui anche nella frutta, nel pane e nel vino.

Non tutti i piatti sono contaminati da residui e in alcuni casi il pranzo completo è risultato esente da fitofarmaci.

Con i dati dei residui di fitofarmaci saranno calcolate le quantità ingerite sulla base delle informazioni relative alla consistenza delle varie portate.

Verrà inoltre calcolata, per ogni sostanza attiva riscontrata la dose di ingestione per l’uomo (60 - 70 kg), per un ragazzo (40 kg) ed un bambino (20 kg) e il rapporto con il valore dell’ADI e di ARfD.

Una valutazione dei dati della prima prova effettuata avverrà il giorno 20 aprile 2005 presso APPA Trento in occasione della Giornata di studio 2005 dedicata al tema: Fitofarmaci negli alimenti.
La giornata di studio è organizzata da APPA Trento, dal Settore Laboratorio e Controlli di APPA Trento e dal gruppo di lavoro APAT-ARPA-APPA Fitofarmaci.

La partecipazione è riservata agli operatori che effettuano il controllo ufficiale degli alimenti.

I partecipanti sono impegnati a presentare i risultati delle analisi effettuate nel 2004 per la ricerca dei residui di fitofarmaci negli alimenti.

La discussione in tempo reale dei risultati del controllo ufficiale degli alimenti per la ricerca dei residui di fitofarmaci, ci permetterà di modificare i protocolli analitici utilizzati dai Laboratori per l’anno 2005 e di programmare razionalmente i controlli nei prossimi anni.

Obiettivi :Migliorare il controllo ufficiale degli alimenti per la ricerca dei residui di fitofarmaci, Aggiornare il protocollo analitico del Laboratorio, Razionalizzare l’analisi dei fitofarmaci con la verifica delle priorità.