Il portale dell'epidemiologia per la sanità pubblica

a cura del Centro nazionale per la prevenzione delle malattie e la promozione della salute dell'Istituto superiore di sanità

salute e ambiente

Archivio 2007

(20 dicembre 2007) Epidemiologia ambientale: il manuale Oms ora anche in italiano

È stata pubblicata l’edizione italiana del volume “Epidemiologia ambientale - Metodi di studio e applicazioni in sanità pubblica”, il manuale di epidemiologia ambientale a cura dell’Oms e dell’Environmental Protection Agency degli Stati Uniti. La traduzione, disponibile sul sito dell’Arpa Toscana, è stata autorizzata dall’Oms e condotta sotto la revisione scientifica di Fabio Barbone dell’Università di Udine.

 

(18 ottobre 2007) Gli effetti dell’ambiente sulla salute infantile

Pubblicato dall’Oms Europa e disponibile on line un rapporto sulla salute infantile e l’ambiente. Lo studio si basa su dati raccolti da ventisei indicatori selezionati in funzione della loro rilevanza politica, della loro attendibilità scientifica e della disponibilità in database internazionali. Il lavoro è rivolto ai decisori politici, ai professionisti della salute pubblica, agli epidemiologi. L’indagine mette in luce una forte disparità tra i bambini delle diverse aree d’Europa nell’esposizione ai rischi sanitari connessi alle condizioni ambientali.

Quattro le tematiche principali del rapporto: l’accesso a fonti d’acqua sicura dal punto di vista sanitario; la morbidità e la mortalità infantile dovute a eventi accidentali e alla mancanza di politiche di promozione dell’attività fisica; l’incidenza di malattie respiratorie a causa dell’inquinamento atmosferico; il rischio di malattie dovuti all’esposizione a sostanze chimiche e ad agenti fisici e biologici. Leggi l’approfondimento su EpiCentro.

 

(21 giugno 2007) Ondate di calore: il piano 2007 potenzia le iniziative a livello locale

Con l’arrivo dell’estate, il ministero della Salute ha aggiornato il piano per ridurre le conseguenze sulla salute delle ondate di calore. Sono state rafforzate le iniziative a livello locale. I bollettini quotidiani della Protezione civile sono stati estesi a 17 città, mentre il numero verde 1500 è stato potenziato con lo smistamento delle chiamate a operatori presenti direttamente sul territorio. Altre azioni vengono avanti per iniziativa di singole Regioni, Comuni o Asl. Su EpiCentro, leggi l’approfondimento su: il piano caldo 2007, il sistema di sorveglianza, il numero verde 1500 e le iniziative avviate a livello locale.

 

(14 giugno 2007) Oms: Paese per Paese, l’impatto dell’ambiente sulla salute

Dall’Oms, “Country profiles of the environmental burden of disease” è il primo rapporto sull’impatto dell’ambiente sulla salute, Paese per Paese. Il fenomeno riguarda tutto il mondo, ma la situazione più grave è quella dei Paesi in via di sviluppo, in alcuni dei quali fino a un terzo delle malattie hanno cause ambientali. In tutto il mondo ogni anno sono circa 13 milioni le morti provocate da fattori ambientali, di cui 91.000 in Italia. L’approfondimento, a cura della redazione di EpiCentro.

 

(17 maggio 2007) Trattamento dei rifiuti in Campania: l’impatto sulla salute

Lo smaltimento dei rifiuti in Campania è un problema sempre attuale, con pesanti conseguenze anche di salute pubblica. Sul sito della Protezione civile, è stato pubblicata la sintesi di uno studio su mortalità e malformazioni: i dati indicano una correlazione statistica tra lo smaltimento illegale dei rifiuti in Campania e un aumento degli effetti negativi sulla salute dei cittadini. Nel rapporto viene esaminata la correlazione di questi rischi con l'intensità delle esposizioni legate allo smaltimento dei rifiuti. Consulta l’approfondimento, a cura della redazione di EpiCentro, e leggi il commento di Renato Pizzuti (Osservatorio epidemiologico, Regione Campania).


(29 marzo 2007) Oms Europa: ecco le linee guida aggiornate sulla qualità dell’aria
L’Oms Europa presenta l’aggiornamento e la revisione delle linee guida sulla qualità dell’aria. Si tratta di una guida rivolta ai decisori per l’adozione di politiche mirate alla riduzione dell’inquinamento atmosferico. Il documento esamina le conseguenze sulla salute dei quattro agenti inquinanti più diffusi: particolato, ozono, diossido di azoto, diossido di zolfo. In base ai dati sui livelli di inquinamento, sull’esposizione della popolazione e sui metodi per valutare l’impatto sanitario, le linee guida stabiliscono soglie raccomandate di emissioni, ma prevedono anche percorsi “personalizzati” in funzione della situazione nei singoli Paesi.

 

(22 febbraio 2007) L’Apat presenta il rapporto rifiuti 2006

Il 13 febbraio 2007 l’Agenzia per la protezione dell’ambiente e per i servizi tecnici (Apat) ha presentato il rapporto rifiuti 2006. Il documento fa un’analisi sulla produzione e gestione dei rifiuti sia urbani che speciali a livello regionale e delle singole città. Viene anche preso in esame il tema della produzione degli imballaggi e di gestione dei rifiuti di imballaggio. Il rapporto fornisce infine un’analisi economica dei costi di gestione del ciclo integrato dei rifiuti urbani. Leggi su EpiCentro un approfondimento sul rapporto rifiuti 2006 dell’Apat e consulta il focus rifiuti e salute.

 

(25 gennaio 2007) Presentato il rapporto Apat 2006

È stata presentata a Roma lo scorso 18 gennaio l’edizione 2006 del rapporto annuale Apat (Agenzia per la protezione dell’ambiente e per i servizi tecnici), quest’anno dedicato in particolare all’ambiente delle città. Qualità dell’aria, trasporti, verde urbano, acque e rifiuti sono alcuni dei temi trattati. Il documento rappresenta uno strumento prezioso per la pianificazione di politiche di sostenibilità. In questa terza edizione l’analisi è stata estesa a tutti i capoluoghi di Provincia con popolazione superiore a 150 mila abitanti. Su EpiCentro, un approfondimento sul rapporto Apat 2006.