Il portale dell'epidemiologia per la sanità pubblica

a cura del Centro nazionale per la prevenzione delle malattie e la promozione della salute dell'Istituto superiore di sanità

Malattie croniche

Archivio 2008

(6 novembre 2008) Promozione dell’attività fisica sui luoghi di lavoro

Incoraggiare i dipendenti a svolgere attività fisica sul luogo di lavoro. È l’obiettivo delle linee guida pubblicate dal National Institute for Health and Clinical Excellence (Nice) e del progetto “Stairway to Health” dell’Agenzia per la salute pubblica del Canada.

Le linee guida Nice si rivolgono ai datori di lavoro delle aziende di piccole, medie e grandi dimensioni, ma sono di interesse anche per le rappresentanze sindacali e la cittadinanza. Le raccomandazioni sono state formulate sulla base di una revisione della letteratura, un’analisi economica, le dichiarazioni degli stakeholder e i risultati delle esperienze degli operatori attivi in questo settore. Leggi la sintesi in italiano (pdf 81 kb) delle linee guida, tradotta dal Dors Piemonte, e scarica il documento originale.

Il sito dell’Agenzia per la salute pubblica del Canada rende disponibili le azioni, gli strumenti e le esperienze delle aziende che hanno partecipato al progetto Stairway to Health per la promozione dell’uso delle scale in azienda. Il programma è nato in collaborazione con il Canadian Council for Health and Active Living at Work (Cchalw) e l’Ottawa Heart Beat. Il Dors ha tradotto alcune fact sheets utili per la realizzazione di un progetto analogo in altre realtà.

 

(30 ottobre 2008) Governo Usa: le linee guida 2008 per l’attività fisica

Il governo federale degli Stati Uniti pubblica per la prima volta delle linee guida per descrivere agli americani i notevoli effetti benefici di un’adeguata e costante attività motoria. Il documento, ricco di raccomandazioni per gli individui di ogni età e condizione fisica, è stato elaborato in quattro differenti versioni, a seconda della categoria di persone a cui si rivolge: policy maker e professionisti della salute e adulti di età compresa tra 18-64 anni. Scarica il documento originale “2008 Physical Activity Guidelines for Americans”.

 

(18 settembre 2008) Dal Canada, un portale sulle best practice

L’Agenzia di sanità pubblica canadese presenta un nuovo sito che raccoglie le pratiche migliori e più efficaci in tema di promozione della salute e prevenzione delle malattie croniche. L’obiettivo è mettere a disposizione di operatori e decisori informazioni autorevoli e accessibili che rafforzino il processo decisionale. Il portale vuole rendere più semplice lo scambio di conoscenze tra i professionisti, rappresenta uno strumento dove raccogliere insieme le best practice, e permette di coordinare tutte quelle attività che favoriscono l’introduzione di sistemi di valutazione degli interventi che, nel corso del tempo, si sono dimostrati davvero efficaci. Visita il portale.


(30 aprile 2008) La sfida dell’obesità nella Regione europea dell’Oms

Dopo la Conferenza ministeriale intergovernativa di Istanbul del novembre 2006 dedicata alla lotta all’epidemia di obesità, l’Oms Europa ha pubblicato: “The challenge of obesity in the Who European Region and the strategies for response: summary”. Il documento che riassume le principali conclusioni della Conferenza è ora disponibile anche la italiano (pdf 1,8 Mb). La pubblicazione è a cura del Ccm e della Società italiana di nutrizione umana (Sinu).


(30 aprile 2008) L’obesità, epidemia globale e sociale

Un articolo sulla rivista Epidemiologic Reviews di Benjamin Caballero, del Center for Human Nutrition della Johns Hopkins University di Baltimora, affronta il contesto storico e i fattori socioeconomici che hanno accompagnato la diffusione dell’obesità, dalla rivoluzione industriale ai giorni nostri. L’analisi che emerge spinge a considerare l’obesità non come una condizione individuale, ma come la conseguenza di tanti fattori sociali e ambientali. Cambiare l’ambiente “obesogenico” è un passo cruciale per ridurre il carico di malattia legato all’obesità. Leggi l’approfondimento a cura della redazione di EpiCentro.

 

(17 aprile 2008) Un database per le malattie croniche e fattori di rischio

Il Global InfoBase dell’Organizzazione mondiale della sanità è un database che raccoglie, immagazzina e mostra informazioni sulle malattie croniche e sui fattori di rischio. I dati sono disponibili per Paese e per argomento. Alcol, pressione sanguigna, colesterolo, dieta, sovrappeso e obesità, attività fisica, tabacco, diabete: sono alcune delle categorie di archiviazione dei dati. È possibile anche fare una ricerca incrociata e visualizzare i dati per un determinato fattore di rischio o malattia in un determinato Paese. Visita le pagine del sito Oms dedicate al Global InfoBase.

 

(3 aprile 2008) Dall’Unione europea una brochure per invecchiare in buona salute

Invecchiare in salute non significa solo vivere più a lungo. Significa massimizzare le capacità operative, la partecipazione nella società e l’indipendenza delle persone anziane, guadagnando un miglioramento della qualità della vita. L’Unione europea promuove questo tipo di approccio attraverso numerose azioni che sono illustrate nella brochure “Invecchiare in buona salute - Esempi di buone pratiche, raccomandazioni e iniziative”, pubblicata dalla piattaforma europea persone anziane (Age). Una panoramica sulle politiche sanitarie e i progetti in corso per promuovere gli stili di vita salutari, la partecipazione, l’integrazione, l’apprendimento nella terza età.

 

(24 gennaio 2008) Malattie croniche: rapporto Lancet per un’azione globale urgente

Un nuovo rapporto di Lancet è un passo in avanti per una risposta concreta alla sfida globale delle malattie croniche, punto debole delle strategie sanitarie internazionali. Un team indipendente composto da scienziati dell’Oms e specialisti di salute pubblica di diversi Paesi si è interrogato sulle stime di costi-efficacia delle politiche di intervento globali contro le malattie croniche, selezionando 23 Paesi in via di sviluppo. Leggi la traduzione e l’adattamento su EpiCentro.