Il portale dell'epidemiologia per la sanità pubblica

a cura del Centro nazionale per la prevenzione delle malattie e la promozione della salute dell'Istituto superiore di sanità

Malattie croniche

“Guadagnare salute” entra nel vivo: accordo con imprese, associazioni e sindacati

Sono stati firmati il 3 maggio 2007 a Palazzo Chigi, alla presenza del Presidente del Consiglio Romano Prodi, 22 protocolli d'intesa tra il ministro della salute Livia Turco e i rappresentanti di 12 organizzazioni del sindacato, delle imprese e dell'associazionismo per l'attuazione concreta del programma interministeriale “Guadagnare salute”. “È la concretizzazione - ha spiegato il ministro Turco - di una vera e propria politica delle alleanze per promuovere insieme stili di vita sani con specifici interventi nell'offerta, nell'informazione e nella pubblicità, a garanzia della salute dei cittadini”.

 

“Rendere facili le scelte salutari” è lo slogan del programma, nato per prevenire o modificare tutti quei comportamenti nocivi che costituiscono i principali fattori di rischio per le malattie croniche più frequenti. Molte sono le iniziative promosse dalla campagna, alcune già in via di attuazione:

  • “non solo merendine” è un'iniziativa promossa da Aidi, l'associazione che raccoglie circa l'85%di tutte le aziende produttrici di dolci, e da Assobibe, l'associazione di aziende produttrici di bevande analcoliche, che si impegnano a rinunciare alla commercializzazione di questi prodotti nei distributori automatici presso le scuole elementari e medie. Al loro posto, solo frutta fresca
  • “un etichetta chiara e semplice da leggere” è l'impegno preso dalle associazioni aderenti a Federalimentare, con lo scopo di rendere più chiare le etichette sul contenuto dei cibi
  • “non più alcol per i nostri ragazzi” è il principio su cui si poggerà il nuovo Codice etico di autoregolamentazione, sottoscritto da Assobirra e Federvini insieme ai ministri dell'interno, dei trasporti e per le politiche giovanili e sportive
  • “mangiar bene e sano” è lo scopo di sindacati, produttori e aziende impegnate a promuovere e controllare la qualità del cibo nelle mense scolastiche, ospedaliere e aziendali
  • “no ai messaggi pubblicitari ingannevoli e distorti” è l'impegno sottoscritto dai soggetti firmatari di sorvegliare attentamente la corretta applicazione dei codici di autoregolamentazione della pubblicità.

“Siamo di fronte a un vero programma quadro di iniziative, azioni e alleanze e di comunicazione diretta ai cittadini, per consentire al Paese di guadagnare salute, aiutando contestualmente la sostenibilità del Sistema sanitario nazionale, sia in termini economici che di efficacia degli interventi. Inoltre, sarà istituito presso il ministero un tavolo tecnico che seguirà la realizzazione di ogni singola iniziativa”, ha concluso il ministro Livia Turco.

 

Leggi su EpiCentro la descrizione generale del programma “Guadagnare salute”.