Il portale dell'epidemiologia per la sanità pubblica

a cura del Centro nazionale per la prevenzione delle malattie e la promozione della salute dell'Istituto superiore di sanità

Fumo

No Tobacco Day 2011: l’importanza della Convenzione quadro Oms sul controllo del tabacco

31 maggio 2011 - Le previsioni sui decessi correlati all’uso del tabacco nel mondo hanno indotto l’Oms a dedicare la Giornata mondiale senza tabacco 2011 alla “Convenzione quadro dell’Oms sul controllo del tabacco” (Who Framework Convention on Tobacco Control, Who Fctc), uno strumento di promozione della salute pubblica siglato nel 2005 che, riaffermando il diritto delle persone ai migliori standard di salute, promuove una nuova dimensione giuridica per la cooperazione nel controllo dell’uso del tabacco.

 

La comunità scientifica internazionale, infatti, prevede che complessivamente nel 2011 si verifichino oltre 5 milioni di morti per patologie cardiovascolari, polmonari e tumorali, e oltre 600 mila decessi (di cui più di un quarto bambini) correlati all’esposizione al fumo passivo, stime destinate a crescere sino a causare 8 milioni di morti annuali entro il 2030.

 

La Giornata mondiale senza tabacco 2011 è l’occasione per ricordare l’importanza del trattato nella tutela delle generazioni presenti e future dalle conseguenze sociali, ambientali, economiche e sulla salute che derivano dall’uso del tabacco e dall’esposizione al fumo passivo, incoraggiando i Paesi aderenti a rispettare gli obblighi assunti e promuovendo il ruolo della Conferenza delle Parti (l’organo centrale del trattato e organo di governo) e dell’Oms nel sostegno ai Paesi.

 

Tra gli impegni previsti dal Who Fctc ricordiamo:

  • preservare le politiche sanitarie dagli interessi commerciali
  • disincentivare la domanda attraverso misure fiscali
  • proteggere le persone dall’esposizione al fumo di tabacco
  • regolamentare il contenuto di tabacco dei prodotti
  • regolamentare le informazioni sui prodotti contenenti tabacco
  • regolamentare confezionamento e etichettatura dei prodotti contenenti tabacco
  • avviare campagne informative sui pericoli del tabacco
  • vietare la pubblicità, la promozione e la sponsorizzazione del tabacco
  • fornire aiuto contro la dipendenza da tabacco
  • contrastare il traffico illecito del tabacco
  • vietare la vendita ai minori
  • sostenere economicamente le coltivazioni alternative al tabacco.

La Giornata mondiale contro il fumo è l’occasione per assegnare il World No Tobacco Day Award, un premio dedicato all’impegno di singoli cittadini, o organizzazioni, nel contrastare l’uso del tabacco e nella promozione di iniziative e politiche di controllo. Quest’anno i premi vengono assegnati a “Action on smoking and health” (Ash), allo “European network for smoking and tobacco prevention”, a Fiona Godfrey che ha contribuito al Who Fctc dal punto di vista delle Ong, allo “German cancer research centre” e allo “Smoke free partnership” (Sfp). Inoltre, sino al 31 ottobre 2011, realizzando un cortometraggio sull’impatto della lotta al fumo sul singolo e sulle persone che lo circondano è possibile partecipare al concorso per cortometraggi “I’m in charge. I’m smoke free”, una sfida rivolta ai cittadini della Regione europea dell’Oms di età superiore a 13 anni.

 

Risorse utili