Il portale dell'epidemiologia per la sanità pubblica

a cura del Centro nazionale per la prevenzione delle malattie e la promozione della salute dell'Istituto superiore di sanità

Malattie infettive

Archivio 2008-2009

(24 dicembre 2009) Tabelle sulla frequenza dei sierotipi di pneumococco

Il laboratorio di riferimento nazionale per le malattie invasive da pneumococco, che si trova all’Istituto superiore di sanità presso il Dipartimento malattie infettive, parassitarie e immunomediate (Mipi), effettua la sierotipizzazione dei ceppi batterici isolati da malattie invasive e restituisce le informazioni come parte del processo di sorveglianza. Su EpiCentro sono disponibili le tabelle sulla frequenza dei sierotipi di pneumococco. Queste informazioni saranno aggiornate periodicamente e rappresenteranno una fonte di informazioni utili, per le Regioni, per lo sviluppo di strategie per la introduzione dei nuovi vaccini in Italia. Leggi l’approfondimento.

 

(22 ottobre 2009) Malattie infettive: il rapporto Ecdc 2009

Il 12 ottobre 2009 è uscito il rapporto Ecdc sulle malattie infettive in Europa. Si tratta della terza edizione dell’annuale Epidemiological Report on Communicable Diseases in Europe in cui viene fornito un quadro generale sui dati 2007 provenienti dai sistemi di sorveglianza e sulle principali minacce sanitarie segnalate nel 2008. Quest’anno il rapporto presta particolare attenzione alle malattie prevenibili con vaccini e ai programmi di immunizzazione presenti nei Paesi Ue e nei Paesi Eea/Efta. Leggi l’approfondimento a cura della redazione di EpiCentro.

 

(28 aprile 2009) Influenza da nuovo virus A/H1N1

A partire da metà aprile 2009, in diversi Paesi sono stati riportati casi di infezione nell’uomo da nuovo virus influenzale di tipo A/H1N1. Tutte le informazioni, i dati e l’aggiornamento continuo della situazione sul nuovo focus di EpiCentro “Influenza da nuovo virus A/H1N1”.

 

(8 gennaio 2009) Ecdc: rapporto 2008 sull’epidemiologia delle malattie trasmissibili

Nel 2006, più di 3 milioni di persone nell'Unione europea hanno contratto un’infezione correlata all’assistenza e, di queste, circa 37 mila sono morte. Il bilancio delle vittime delle infezioni nosocomiali è paragonabile al numero di persone che muoiono ogni anno in incidenti stradali. È solo uno dei dati che emerge dal rapporto 2008 dell’Ecdc sull’epidemiologia delle malattie infettive nei Paesi membri dell’Unione europea e dell’Eea-Efta. L’approfondimento è a cura della redazione di EpiCentro.

 

(8 gennaio 2009) Morbillo: le morti calano del 74% a livello mondiale

Tra il 2000 e il 2007, i decessi per morbillo registrano un calo del 74% a livello mondiale, passando da circa 750 mila a 197 mila. Nello stesso periodo, nella Regione del Mediterraneo orientale dell’Oms le morti causate da morbillo sono diminuite del 90%, e i decessi sono calati da 96 mila a 10 mila. La Regione ha, pertanto, raggiunto l’obiettivo delle Nazioni Unite di ridurre le morti per morbillo del 90% entro il 2010, con tre anni di anticipo. Leggi l’approfondimento su EpiCentro.

 

(23 dicembre 2008) Il futuro del progetto Simi

Dal 1 gennaio 2009 le attività del progetto Simi si fondono con quelle di altri progetti: viene inoltre sospeso l’invio dei dati di notifica su dischetto all’Istituto superiore di sanità come previsto dal progetto. Le Regioni continueranno a inviare i dati per tutte le classi, come finora effettuato, al ministero del Lavoro, della Salute e delle Politiche sociali e all’Istat, così come prevede l’attuale legislazione. La normativa in vigore prevede, inoltre, l’invio delle notifiche di classe I anche all’Iss: questo flusso cartaceo deve rimanere invariato. Il sito web Simi verrà chiuso entro la fine del 2008: le informazioni confluiscono su EpiCentro e su un nuovo sito dedicato alle sorveglianze speciali. Per maggiori informazioni, leggi il documento messo a punto dal Cnesps (pdf 68 kb).