Il portale dell'epidemiologia per la sanità pubblica

a cura del Centro nazionale per la prevenzione delle malattie e la promozione della salute dell'Istituto superiore di sanità

Salute mentale

Indagine Eurobarometro 2006 sul benessere psicofisico: la situazione in Europa

In generale, lo stato di salute degli europei sembra essere buono. Più del 70% dichiara che il proprio stato di salute non impedisce una moderata attività fisica quotidiana (come portare la spesa o fare le scale).

 

Questi risultati sono sovrapponibili, anche se non direttamente comparabili, con quelli ottenuti nella precedente indagine Eurobarometro “La salute degli adulti nell’Unione europea” (autunno 2002), nella quale il 73% dei cittadini Ue dichiaravano di non aver subito restrizioni alle proprie attività, a causa di problemi di salute nei sei mesi precedenti l’indagine.

 

Riguardo al benessere mentale, la maggioranza degli europei ha dichiarato di aver avuto sensazioni positive ed equilibrate più che negative, nelle quattro settimane precedenti l’indagine. Il 64% si è sentito pieno di vita per la maggior parte del tempo, il 55% si è dichiarato pieno di energia e vitalità. Nell’ambito della salute mentale, il 65% delle persone si è detto felice e il 63% calmo. Tuttavia, una buona parte ha dichiarato di sentire stanchezza e poca vitalità. Si è osservato anche un legame stretto tra salute fisica e psichica.

 

Inoltre, le caratteristiche sociodemografiche sembrano essere sovrapponibili rispetto ai limiti della salute fisica e il benessere mentale durante il mese precedente l’intervista. Le donne, gli anziani, i pensionati, le casalinghe (categorie che spesso coincidono) valutano più spesso come considerevoli le limitazioni alla salute fisica, ed esprimono sentimenti negativi sul proprio benessere mentale. Questo modello sociodemografico sembra applicabile a tutti i risultati dell’indagine.

Consulta la sintesi (pdf 190 kb) e l’intera indagine Eurobarometro (pdf 700 kb).