Il portale dell'epidemiologia per la sanità pubblica

a cura del Centro nazionale per la prevenzione delle malattie e la promozione della salute dell'Istituto superiore di sanità

Tumori

Archivio 2008

(23 dicembre 2008) Tumori in Usa: calo complessivo di incidenza e mortalità

Per la prima volta dal 1999, il National Cancer Institute americano rileva che negli Usa le nuove diagnosi oncologiche sono scese dello 0,8% ogni anno: per la precisione dell'1,8% tra gli uomini (dal 2001 al 2005) e dello 0,6% tra le donne (dal 1998 al 2005). Il rapporto, nato dalla collaborazione di American Cancer Society (Acs), North American Association of Central Cancer Registries (Naaccr), Centers for Disease Control and Prevention (Cdc) e National Cancer Institute (Nci), aggiorna i dati su incidenza e mortalità per tumore negli Stati Uniti. Una sezione di approfondimento è dedicata al legame tra neoplasia del polmone, variazioni nel consumo di tabacco e politiche anti-fumo negli Stati Uniti. Consulta l’approfondimento, a cura della redazione di EpiCentro.

 

(24 luglio 2008) Rapporto Airtum 2008: i tumori in età pediatrica e adolescenziale

I tumori infantili sono una patologia molto rara, ma il numero di bambini e adolescenti colpiti ogni anno è in aumento nei Paesi occidentali. Rimane, però, un dato positivo: in queste fasce di età (0-14 e 15-19 anni) la mortalità è in costante diminuzione. Lo riferisce il rapporto Airtum 2008 “Tumori infantili. Incidenza, sopravvivenza, andamenti temporali”. La monografia fornisce una misura aggiornata dell’incidenza e della sopravvivenza dei soggetti con tumore in età pediatrica e adolescenziale basata sui dati raccolti da 23 registri Airtum. Lo studio pubblica anche gli andamenti temporali di incidenza, sopravvivenza e mortalità, e le stime del numero di casi attesi in Italia fino al 2015. Leggi l’approfondimento.

 

(3 luglio 2008) Tumori femminili nel Lazio: al via la campagna informativa

La Regione Lazio lancia una campagna informativa per la prevenzione dei tumori femminili. I programmi di screening si rivolgono alle donne tra i 50 e i 69 anni per i tumori alla mammella e tra i 25 e i 64 anni per il tumore al collo dell’utero. La campagna di comunicazione, promossa da Laziosanità-Asp, prevede l’invio a domicilio di 380 mila lettere alle donne in fascia target, accompagnate da volantini informativi. Privilegiate le donne già contattate che non hanno partecipato al programma di screening e quelle che entrano per la prima volta nelle classi di età di riferimento. L’iniziativa si inserisce all’interno della cornice dei programmi di screening che, dal momento della loro attivazione, hanno già portato a evidenziare 2700 tumori maligni alla mammella e 1000 lesioni pre-tumorali al collo dell’utero. Il materiale informativo verrà divulgato attraverso la collaborazione dei medici di medicina generale e dei farmacisti. Leggi e scarica: la presentazione della campagna.

 

(26 giugno 2008) Tumori: EpiCentro inaugura un nuovo grandetema

La redazione di EpiCentro propone ai suoi lettori un nuovo grandetema dedicato al problema tumori. Una nuova organizzazione delle pagine per dare più spazio a un argomento così ampio e diversificato.