Il portale dell'epidemiologia per la sanità pubblica

a cura del Centro nazionale di epidemiologia, sorveglianza e promozione della salute dell'Istituto superiore di sanità

home > malattie infettive > vaccinazioni > Guida intergalattica per genitori dubbiosi...
granditemi
vaccinazioni
Guida intergalattica per genitori dubbiosi: dai social media un esempio di comunicazione tra pari

Daniel Fiacchini – Dirigente medico, Dipartimento di prevenzione, Asur Marche Fabriano. Coordinatore Gruppo tecnico Vaccini, Regione Marche

 

12 novembre 2015 – Il calo delle coperture vaccinali (CV) pediatriche all’età di 24 mesi, che emerge dagli ultimi dati pubblicati dal ministero della Salute, ha riacceso il dibattito tra sostenitori e oppositori alle vaccinazioni. Un dibattito che ha preso forma su diversi media e che ha coinvolto in modo diretto il web.

 

In questo contesto, ed in particolare nel mondo dei social media, nasce la “Guida intergalattica per genitori dubbiosi” (pdf 628 kb), rivisitazione in forma comunicativa del documento “Vaccinazioni pediatriche: le domande difficili” (pdf 914 kb) di Franco Giovanetti (Asl Cn2 Alba Bra, Regione Piemonte), pubblicato a gennaio 2015 su EpiCentro. La nuova stesura deriva dall’esigenza di poter condividere un documento semplice e graficamente accattivante che possa aiutare i genitori a fugare le proprie paure e i propri timori verso le vaccinazioni. In essa si trovano le risposte ad alcune tra le più comuni domande dei genitori “dubbiosi” e un piccolo vademecum delle strategie propagandistiche dei movimenti che si oppongono alle vaccinazioni.

 

La cosa interessante, però, oltre all’utilità del documento come strumento di divulgazione è il fatto che rappresenta un prodotto efficace di comunicazione tra pari. A sostenere la pubblicazione sono state infatti alcune mamme che da qualche mese sono attive sui canali social nel promuovere la vaccinazione. A ottobre 2015, infatti, Alice Pignatti – che ha vissuto direttamente la negativa esperienza di una figlia colpita da una malattia prevenibile da vaccino – ha creato una petizione online su change.org (che ad oggi conta 29.774 sostenitori) in cui chiedeva al Ministro della Salute la reintroduzione dell’obbligo vaccinale per l’ingresso nelle comunità scolastiche. Questa petizione ha subito avuto un forte seguito da parte di molte mamme preoccupate per il calo delle coperture e ha portato all’avvio della campagna di sensibilizzazione di un’altra mamma, Miriam Maurantonio (amministratrice e fondatrice del gruppo Facebook “Consigli da mamma a mamma - Emilia Romagna”), che ha chiesto di postare un selfie con l’hashtag “#iovaccino - No alla #disinformazione” su Twitter, Facebook e Instagram.

 

La pagina Facebook “Consigli da mamma a mamma” conta oggi oltre 13 mila membri mentre la campagna #iovaccino ha avuto molto successo (hanno aderito tantissime persone e professionisti del settore) ed è stata studiata nell’ambito del progetto europeo Asset che ha elaborato una sentiment analysis, pubblicata il 5 novembre nell’articolo “Pro-vaccines campaigns on social media. An Italian case-study”.

 

Per continuare ad aiutare i genitori e diffondere la corretta informazione medica è nata anche la pagina Facebook “IoVaccino” (ad oggi conta 3383 like) in cui, con termini semplici e diretti, si cerca di combattere la disinformazione e supportare le famiglie in ambito vaccinale.

 

La “Guida intergalattica per genitori dubbiosi” è stata revisionata da Francesco Marinelli (Pediatra di libera scelta) mentre l’impostazione grafica è stata curata dalla stessa Alice Pignatti. La guida è dunque un documento molto interessante perché rappresenta un esempio di come è possibile cambiare il paradigma della comunicazione: non più solamente top-down ma anche orizzontale, utilizzando informazioni scientificamente validate.

 

 

Stampa

Ultimo aggiornamento giovedi 12 novembre 2015